“Ne**o con il numero 15…” e il telecronista Stefano Carta viene sospeso da Eleven Sports (VIDEO)

“È stato un lapsus” dice, ma Eleven Sports sospende Stefano Carta. Tifosi del Vicenza chiedono reintegro, la vicenda arriva in Parlamento.

Ne**o con il numero 15, attenzione a Ne**o“, dice il telecronista di Eleven Sports (durante la diretta di Trento-Vicenza di mercoledì 1° dicembre) quando il centrocampista biancorosso Freddi Greco sta per battere un calcio di punizione. Una gaffe – ripetuta per due volte – evidentemente costata cara a Stefano Carta.

La clip, diventata virale, ha scatenato la marea di contestazioni contro il telecronista che si è comunquen scusato pochi istanti dopo, correggendosi “Scusate, attenzione a Greco, non Ne**o“.

L’errore è stato involontario e gli stessi tifosi del Vicenza hanno compreso la gaffe del cronista, ma questo non basta. Eleven Sports non ha perdonato e, davanti alle numerose polemiche generate sui social, ha deciso di non restare con le mani in mano intervenendo per infliggere a Carta la sospensione della collaborazione con la piattaforma, esattamente ciò che recita la nota diffusa da Eleven Sports:

Intendiamo innanzitutto scusarci. Nonostante l’accaduto sia da ricondurre a una gravissima leggerezza da parte del collaboratore, ci sentiamo di affermare con certezza che dietro a questo episodio non si celi alcuno sfondo razzista. Pur avendo compreso le sue ragioni e raccolto le sue scuse, la collaborazione con il telecronista è stata sospesa.

Il caso Stefano Carta – Eleven Sports arriva in parlamento

La vicenda non si è fermata solo alle polemiche della gente comune e nemmeno alla decisione di Eleven Sports, sfonda il muro del Parlamento e diventa oggetto di un’interrogazione presentata dal Senatore vicentino Pierantonio Zanettin (Forza Italia) al Ministro dello Sport Andrea Abodi e dello sviluppo economico Adolfo Urso: “Gaffe imperdonabile. Ho presentato un’interrogazione perché si valuti l’opportunità di adottare sanzioni nei confronti del telecronista ed eventualmente anche dell’emittente televisiva. In materia di razzismo non si scherza e non sono ammesse indulgenze“.

Le scuse di Stefano Carta: “È stato un lapsus, pronto a chiarirmi con il giocatore”

Il cronista si è scusato dicendosi “affranto” per l’accaduto: “Soprattutto per il fatto che Freddi Greco possa essersi sentito offeso per quanto da me affermato. È stato un lapsus. E ciò che mi dispiace particolarmente è che, coloro che non mi conoscono, possano associare questo mio errore al colore della pelle. Ma ci tengo a precisare che non è assolutamente così. Essere sia telecronista di eventi sportivi, che conduttore di una trasmissione sportiva, mi porta a conoscere tantissimi giocatori, anche di categorie differenti. E può capitare di confondere due cognomi. Sono pronto a incontrare Greco, per chiarirmi anche con lui“.

Sui social del LR Vicenza ai tanti che hanno mandato messaggi di solidarietà per Stefano Carta, si unisce l’invito al reintegro di Carta nella squadra di Eleven Sports.