Speravo de Morì Prima, il vero Totti nel gran finale della miniserie

Ultime due puntate venerdì 2 aprile per Speravo de Morì Prima su Sky Atlantic e NOW in streaming

Decisamente più breve della lunga carriera di Francesco Totti, termina venerdì 2 aprile con gli ultimi due episodi Speravo de Morì Prima la serie che racconta gli ultimi anni di carriera della vita del capitano della Roma tra aneddoti, ospiti e ricordi del passato.

Superando il confine tra fantasia e realtà, già più volte sfumato nel corso della serie, Pietro Castellitto cede il testimone al vero Francesco Totti che ci accompagnerà verso il gran finale della sua carriera con l’ormai famoso bagno di folla allo Stadio Olimpico e un futuro “da sogno”. Una scelta discutibile soprattutto visto che quelle immagini sono state trasmesse a più riprese oltre che fulcro del documentario Mi Chiamo Francesco Totti. Un’operazione troppo da tifosi che svilisce tutta l’operazione di Speravo de Morì Prima che nelle precedenti puntate aveva costruito una propria identità, pur raccontando sempre il punto di vista di Totti. Dimenticati tutti i suoi protagonisti da Castellitto a Greta Scarano, passando per i sempre straordinari Monica Guerritore e Giorgio Colangeli, il gran finale della serie è tutto per Totti.

1

40 anni da celebrare

Prima di arrivare al gran finale nel quinto episodio arriva il momento della resa dei conti tra Totti e Luciano Spalletti (Gianmarco Tognazzi). I pochi minuti giocati dal Capitano fanno letteralmente esplodere Ilary (Greta Scarano) che rilascia un’intervista che getta ulteriore benzina sul fuoco del conflitto sotterraneo tra i due uomini. L’invito per la festa dei 40 anni di Totti si trasforma in un duello da Far West. Intanto il tempo passa e per Totti è arrivato il momento di definire il suo finale di carriera così la Roma, nella figura del dirigente Baldissoni, lo invita ad annunciare prima del derby che sarà l’ultimo per lui. Ma l’uomo Francesco non riesce a vincere sul calciatore..

Il finale di partita

L’ultima puntata ci ripropone le disavventure del giovane tifoso che non voleva uscire di prigione per incontrare il suo beniamino e che stavolta si ritrova con le nozze proprio fissate il pomeriggio dell’addio. E a sposarli una guest star d’eccezione come Corrado Guzzanti. Intanto Ilary aiuta il Capitano a preparare il discorso d’addio e il giorno prima del grande evento organizza un giro in motorino per Roma con gli amici di sempre.