Sky, tornano gli highlights di Serie A al termine dei match. Non dovrà più attendere tre ore

Sky potrà trasmettere gli highlights delle partite di Serie A in esclusiva su Dazn subito dopo la fine dei match. Non dovrà più attendere 3 ore

L’accordo tra Sky e Dazn riporterà le sette partite trasmesse in esclusiva dalla piattaforma streaming nella disponibilità della tv satellitare, opportunità non concessa nella passata stagione. Il cliente Sky, tuttavia, dovrà necessariamente abbonarsi a Dazn per usufruire del servizio. Tradotto: sempre due canoni bisognerà pagare.

Una facilitazione evidente nella fruibilità, non cambierà al contrario nulla sul fronte della spesa.

Novità corpose, invece, arriveranno sul fronte degli highlights. Nonostante la notizia sembri appassionare meno, le modifiche in fatto di offerta televisiva per il pubblico di Sky saranno importantissime.

Per tutto lo scorso anno Sky ha potuto trasmettere le immagini dei match di cui non deteneva i diritti solo tre ore dopo il fischio finale. Pertanto, una partita in programma alle 15, terminando alle 17, poteva essere raccontata con gli highlights a partire dalle 20; quella delle 18, con epilogo alle 20, veniva ‘sbloccata’ alle 23; quella delle 20.45, con conclusione alle 22.45, diventava accessibile dopo l’una e mezza di notte.

Uno scenario televisivamente drammatico, che costrinse Sky a ridisegnare da cima a fondo il proprio palinsesto, soprattutto la domenica, con un grosso buco da riempire dalle 14.30 – orario di fine del lunch-match – fino a notte fonda.

All’offerta di qualità e quantità, aggiungeremo anche l’immediatezza”, ha affermato l’executive vice president di Sky Sport Marzio Perrelli al Messaggero. “Stiamo studiando in queste ore di proporre qualcosa di nuovo per il post-partita, adatteremo i palinsesti a questa ultima novità, per avere un prodotto completo in tutto”.

Dichiarazioni che confermano una sostanziale modifica nella narrazione. I video dei gol e delle azioni rigenereranno quasi sicuramente la programmazione del giorno festivo, con immenso beneficio – tra gli altri – per il Club di Fabio Caressa, altrimenti costretto a parlare del posticipo in maniera del tutto astratta senza alcun filmato a supporto.