Sanremo 2021, Ibrahimović e Mihajlović cantano “Io vagabondo” con Fiorello ed Amadeus

Nella terza serata del Festival di Sanremo 2021, Ibrahimović e Mihajlović cantano “Io vagabondo” (insieme a Fiorello ed Amadeus)

L’amicizia tra Zlatan Ibrahimović e Siniša Mihajlović è nata… con una testata durante la partita Juventus-Inter.

“Quando è arrivato all’Inter poi volevo restituirgliela io la testata” scherza Siniša Mihajlović, ospite della terza serata di Sanremo 2021.

Così è iniziata l’amichevole chiacchierata tra i due sportivi, intervistati da Amadeus.

E, sempre parlando del rapporto tra Zlatan e Sinisa (come allenatore), Zlatan Ibrahimović ha aggiunto:

“Era sempre il primo a fare allenamento, sempre in palestra prima di noi. Ma tutti sanno che lui tira le punizioni come gli altri tirano i rigori…”

Alla domanda di Amadeus su altri giocatori validi incontrati nella sua carriera, Zlatan racconta:

“Ho giocato contro avversari forti… Sinisa è uno forte Paolo Maldini mi piace, era aggressivo ma onesto. Un altro che stimo è Chiellini”

Inevitabile il passaggio sulla malattia (superata) da parte di Sinisa.

“Ho raccontato tutto nel mio libro, La partita della vita. E’ stata una malattia perfida, d’improvviso. Pensavo non potesse mai succedermi nulla del genere, da un giorno all’altro. Ti cambia la vita, per due o tre giorni ho subito il colpo poi ho reagito. Ero sempre convinto che avrei vinto questa malattia”

Zlatan Ibrahimović , una volta appresa della malattia di Sinisa Mihajlović, non riusciva a trovare le parole:

“Non avevo forza di chiamarlo. Quando l’ho fatto, non riuscivo a parlare. Era lui che dava la forza ed energia a me. Mi diceva di non preoccuparmi e che tutto sarebbe andato bene. Mi dava questa speranza. Gli ho detto “Se posso fare qualcosa, dimmelo…” e lui ha risposto “Mi serve un attaccante per fare goal…” Ok parliamone”

“C’è qualcosa nella vita che non hai ancora fatto e vorresti ancora fare?” chiede Amadeus, all’ospite. E, ovviamente, cosa poteva rispondere se non ‘offrirsi’ di cantare.

“C’è una canzone particolare che mi piace… Io vagabondo… Accomuna noi due. Non so parole, non so cantare…”

A loro due si affiancano Fiorello ed Amadeus, pronti proprio per questa esibizione canora.

Siamo gli Abbadeus!” scherza lo showman per nominare il loro gruppo improvvisato formato da 4 persone.

Peccato che alla fine, durante il live di “Io vagabondo”, la voce che si è sentita di più era quella di Fiorello…

 

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →