Romulus 2 l’intervista agli attori Andrea Arcangeli, Emanuele Maria Di Stefano, Francesco Di Napoli, Marianna Fontana e Sergio Romano

L’impegno fisico e lo spirito cameratesco di fratellanza che si respira sul set è quello che emerge dalle parole degli attori della serie Sky

Andrea Arcangeli, Emanuele Maria Di Stefano, Francesco Di Napoli, Marianna Fontana e Sergio Romano sono alcuni dei protagonisti di Romulus – La guerra per Roma, seconda stagione della serie Sky e NOW che ci riporta nell’antichità alle origini del mito fondativo di Roma. Una rappresentanza di un ricco cast che è servito a raccontare le dinamiche, le sfide, le battaglie di un mondo primordiale, dominato dall’istinto, dai riti e dalla violenza. I primi due episodi di Romulus 2 sono disponibili su Sky on demand e in streaming su NOW, in totale la stagione è composta da otto episodi.

Ho amato molto aver avuto la possibilità di tornare a interpretare un personaggio così complicato dopo un anno, in qualche modo ho avuto il tempo di elaborare quello che è stato perchè Romulus è un progetto che prende e ti risucchia interamente” ci ha raccontato Andrea Arcangeli che nella serie interpreta Yemos. “Vai avanti come per inerzia, quindi un anno dopo hai tempo di riflettere, di capire cosa è stato e tornare è l’occasione di poter alzare l’asticella“.

Le location erano decisamente più belle, anche i costumi, il trucco, ho visto la crescita del personaggio e della produzione” ha aggiunto Marianna Fontana che interpreta Ilia “ti ritrovi con persone che non vedevi da più di un anno, la serie è bella perchè cresci insieme agli altri“. L’unica novità di stagione presente nell’intervista è Emanuele Maria Di Stefano che nella serie interpreta Tito Tazio “lui era il nostro nemico, lo trattavamo male” ha scherzato Fontana. Francesco Di Napoli (Wiros) ha aggiunto come “si è inserito subito” poi ha spiegato “tornare è stata una gioia ma ho anche pensato sto per affrontare 7 mesi di battaglie, sarà dura“.

Emanuele Maria Di Stefano definisce eccentrico il suo Tito Tazio (e vedendo la serie è effettivamente il primo aggettivo che viene in mente) “non è vero che mi hanno bullizzato, mi hanno accolto benissimo” E poi ha aggiunto parlando di una scena in cui il suo personaggio fa un bagno nel miele “si galleggia, se vi può interessare si galleggia“. Sergio Romano ha aggiunto “l’asticella era talmente alta il primo anno che non sapevo più dove metterla“. E il cameratismo che si respira sul set traspare anche dalle battute che gli attori si scambiano nel corso dell’intervista.