Ritratti d’autori, su Rainews24 interviste a otto big della musica italiana

Tra i protagonisti anche il compianto musicista Ezio Bosso.

Il week end di Rainews24 – canale 48 del digitale terrestre – si arricchirà questa estate con Ritratti d’autori. Si tratta di di 8 speciali dedicati alla musica ed alla migliore canzone d’autore italiana.

Ritratti d’autori si presenta come un appuntamento settimanale della durata di 25 minuti che, nei mesi di luglio e agosto, andrà in onda il sabato alle 22.30 e verrà replicato il giorno dopo alle 14.30 ed alle 22.30, nel quale  8 tra i migliori artisti della musica made in Italy, si racconteranno  a Fausto Pellegrini all’interno di interviste e incontri realizzati nell’arco degli ultimi vent’anni.

Un viaggio nel tempo e nello spazio (reale ed ideale) che coinvolgerà: Luciano Ligabue, Riccardo Cocciante, Roberto Vecchioni, Paolo Conte, Claudio Baglioni, Ron, Angelo Branduardi ed il compianto Ezio Bosso. Un viaggio reale ed ideale che parte dalla cronaca e si fa storia (e, viceversa, attraversa la storia e si fa cronaca) mettendo insieme passato presente e futuro attraverso l’utilizzo di materiali unici ed originali, realizzati da Fausto Pellegrini con il contributo di Fabio Novelli per il montaggio.

Gli otto speciali saranno visibili, oltre che su Rainews24, anche su Raiplay, la piattaforma di streaming di viale Mazzini.

Il connubio tra musica e televisione proprio nel corso di questa estate 2022 si sta rivelando particolarmente fortunato. Basti pensare all’ottima accoglienza riservata a LoveMi, il concerto per beneficenza che ha visto la reunion tra due artisti come Fedez e J-Ax (l’evento ha portato Italia1 ad uno share superiore al 10 per cento), così come stanno raccogliendo davvero grandi consensi anche il Tim Summer Hits condotto da Stefano De Martino e Andrea Delogu su Rai2 e il Battiti Live presentato da Elisabetta Gregoraci, quest’ultimo su Italia1.

Probabilmente il perdurare della pandemia e lo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina induce i telespettatori a cercare un po’ d’evasione, mentre il successo di LoveMi ha dimostrato che i giovanissimi ricorrono alla generalista solo se ne vale la pena.