• Tv

Ricomincio da Raitre, conferenza stampa, Massini: “Chi se ne frega dello share”. E Di Mare sul caso Berlinguer sceglie il “no comment”

La presentazione ufficiale di Ricomincio da Raitre, in onda su Rai3 da sabato prossimo con Andrea Delogu e Stefano Massini

13.12 Previsto l’omaggio a Gigi Proietti. Piparo: “Lo farà per noi Flavio Insinna“. Delogu: “Il mio compito è di rendere più vicino il teatro ai giovani e alle persone che non lo conoscono. Il teatro è intrattenimento, è divertente. Il teatro funziona anche senza uno schermo da vedere. Il messaggio da lanciare è ‘appena si potrà, spegni la televisione, e vai in teatro’“. Fine conferenza.
13.11 Massini: “Il nostro interesse per l’audience è molto limitato, in questi casi chi se ne frega della share“.
13.06 Netflix della Cultura, Massini: “Tutti i metodi sono buoni per affrontare un momento di emergenza. Il discorso cambia se mi chiedi se questo mezzo può continuare ad oltranza“. Sul programma: “La grande sfida di Ricomincio da Raitre è portare in televisione un teatro che di solito non ha visibilità. Sarebbe stato sbagliato dare una immagine del teatro fatto solo da attrici o attori di nomi, che comunque non mancheranno. Nella prima puntata ci sarà Marta Cuscunà, che ha vinto tanti premi ed è una giovane attrice”.

13.04 Massini spiega che nel programma ci saranno anche Lella Costa, Amanda Sandrelli, Anna Foglietta e Sonia Bergamasco.
13.02 Massini: “Sono d’accordo con Piparo. Se tu hai la tosse, prendi lo sciroppo, ma non è che lo sciroppo da ora in poi diventa una bevanda. L’utilizzo del video è uno sciroppo che serve in questo momento a tenere vivo il teatro”. Anche lo stesso Gifuni, Luigi Lo Cascio, Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio saranno tra gli ospiti di Ricomincio da Raitre. Massini dialogherà con Roberto Bolle sul tema ‘non si fermano le arti perfomative’.
12.58 Le persone rischiano di abituarsi a vedere cinema e teatro in tv, come sostiene Fabrizio Gifuni? Piparo: “Non amo minimamente l’idea che il teatro possa andare su piattaforme, quello è un altro linguaggio, anche se non ho nulla contro. Il teatro rimarrà e sarà sempre il teatro, fatto di persone vive, che si scambiano i loro respiri. Sulla piattaforma ci deve andare un altro linguaggio. Quindi non credo questo programma possa essere confuso, ma il rischio che Gifuni segnala c’è, anche perché il distacco dal teatro e dal cinema si sta allungando coi tempi. Il cinema un giorno potrà essere sostituito dalle piattaforme, il teatro mai“.
12.57 Piparo: “A Ricomincio da Raitre non saranno classiche ospitate televisive promozionali di tre minuti” .
12.56 Aspettative di ascolti? Di Mare: “Stiamo facendo semplicemente quello che va fatto, è il nostro dovere di servizio pubblico. Gli ascolti ci premieranno”
Chiediamo a Di Mare di commentare il caso Berlinguer e dell’ospitata del vice direttore di Rai3 Ranucci ieri a DiMartedì, competitor di Cartabianca? Non voglio commentare, non è il tema della conferenza
“. Ma allora perché prima ha risposto alla domanda su Frontiere?
12.51 Piparo: “Lo share sembra l’unica mantra da recitare, qui si parla di contenuti e qualità e intrattenimento”
12.50 Glauco Mauri, 90 anni, reciterà Shakespeare nella prima puntata.
12.47 Massini: “La Delogu è fissata, vuole fare un numero di varietà con me nell’ultima puntata“. Sulla durata del programma: “Abbiamo sufficienti ospiti per andare avanti un anno, a noi farebbe piacere, ma la cosa più bella è stata la collaborazione con Rai3“.
12.44 Massini: “Insieme a Paolo Jannacci con Montanari e Marchioni ci divertiremo sui luoghi comuni sul teatro e sulla comunicazione”. Nella prima puntata ci saranno collegamenti con teatri di Palermo per Emma Dante e di Venezia per Marco Paolini. Ci sarà poi una grande sorpresa, con lo zampino di un personaggio che mai vi aspettereste”.
12.42 Sulle voci di chiusura del Sistina? Delogu: “Sul palco con mio marito Montanari faremo una parte dello spettacolo Il gioccatolaio che avremmo dovuto tenere in Italia? Ci abbiamo pensato, ma eviteremo ogni tipo di gossip. Da Masssini verrà citato lo spettacolo, ma non lo faremo“.
12.38 Di Mare conduce Frontiere anche se è direttore di rete: “I giornalisti sono come i preti, anche senza abito talare un prete rimane prete sempre. Idem i giornalisti. Frontiere è un programma che ho inventato io su Rai, abbiamo trasmigrato su Rai3 nel pomeriggio, ha un tono più divulgativo adesso. All’inizio avevo cercato un altro conduttore, però non è stato semplicissimo. Una cosa è fare il giornalista, una cosa è fare il divulgatore. Questo programma è più vicino alla divulgazione che alla conduzione“.
12.37 Piparo: “Il Sistina qui sarà un contenitore universale che vuole abbracciare tutti. Non ci saranno riedizioni storiche, qui passeranno tutti i linguaggi, non solo il musical
12.35 Piparo annuncia che parteciperanno al programma anche Luca Zingaretti, Renzo Arbore, Serena Autieri e Valerio Mastandrea. Ci saranno anche collegamenti con altri teatri.
12.32 Piparo: “L’idea di Rai3 di portare in un teatro, e non in uno studio tv, il programma di Ranieri è stata utilizzata anche per Ricomincio da tre. Per un teatro essere attivo in questo momento significa persone che lavorano“.
12.29 Massini: “Abbiamo giocato un po’ sul termine Dpcm. Per noi è ‘Dobbiamo partire con motivazione’, è il mantra della nostra trasmissione“.
12.25 Andrea Delogu: “Stefano Massini non conosceva me, io lo conoscevo. Siamo in due linguaggi non diversi, ma che si muovono in spazi adiacenti. Avevo una tourneè che sarebbe dovuta partire adesso, sono stata bloccata, come tanti altri. Stefano aveva letto questa notizia e mi ha chiesto di dargli una mano. Ho raccolto la proposta con gioia; scherzando dico che sono la conduttrice in attesa, seguo quello che succede sul palco, chiedo aiuto a Stefano“.
12.22 Massini spiega che tra gli ospiti della prima puntata ci saranno anche l’attrice Valentina Lodovini (che farà un pezzo di Dario Fo), la regista Emma Dante, gli attori Tullio Solenghi, Francesco Montanari, Vinicio Marchioni, Luca e Paolo. Ed ancora Arturo Brachetti. Massini: “Sono davvero entusiasta. La proposta di questo programma mi è arrivata due giorni dopo aver scoperto di essere tornato negativo al covid“.
12.16 Stefano Massini: “Esprimo il desiderio che quello che è stato fatto in Inghilterra sia fatto anche in Italia, il primo vaccinato si chiami Goldoni Carlo. Il teatro dovrebbe stare al centro della nostra cultura”. Sul programma: “È l’occasione di vedere quanti linguaggi parla lo spettacolo dal vivo; è stata una esperienza molto bella vedere vicini linguaggi che di solito non parlano: il grande attore coi capelli bianchi che si esibisce dopo il musical, due comici che si esibiscono prima di un testo classico. Nella prima serata ci sarà la regista di Emma Dante; ad aprirla ci sarà la danza di Virgilio Sieni. Contamineremo, metteremo gli artisti insieme, metteremo insieme specialità diverse, età diverse“.
12.13 Il direttore artistico Massimo Romeo Piparo: “Grazie a nome di tutto il mondo dello spettacolo dal vivo. Vogliamo dimostrare che lo spettacolo è vivo ed è fatto di tanti linguaggi. Non è messinscena televisivo di spettacoli, è una scatola dove si alterneranno tanti linguaggi che compongono lo spettacolo dal vivo. Sarà un grande cartellone, un grande spaccato dello spettacolo dal vivo italiano“.

12.11 Di Mare: “Abbiamo fatto fatica ad aprire le porte a tutti, perché le adesioni sono state entusiaste e numerose. Abbiamo previsto 4 puntate, può darsi che il progetto cammini ancora più avanti, ma è soltanto un desiderio per il momento. L’emergenza a volte dà buoni frutti“.

12.07 Il direttore di Rai3 Di Mare: “Circola da un po’ in Spagna uno spot molto significativo, è fatto da tutte le persone che lavorano nel mondo della cultura, del teatro, della musica, dell’arte. Si passano la parola l’un l’altro e chiedono: ‘come avreste fatto senza di noi durante il lockdown? Noi siamo indispensabile come le medicine, siamo come medicina per l’anima”. Noi di Raitre ci siamo chiesti come aiutare un reparto in ginocchio, ci siamo resi conto di avere una responsabilità. Nel naufragio collettivo di intere stagioni bloccate dal virus, abbiamo pensato di poter intervenire, come le navi Open Arms che accolgono i migranti. Il ministero della Cultura ha chiesto alla Rai di intervenire, di fare qualcosa. Abbiamo pensato di dar voce dal teatro Sistina a chi si è visto bloccare spettacoli, tour e rappresentazioni“.

12.06 Inizia la conferenza.

Sta per iniziare la conferenza stampa di Ricomincio da Raitre, il nuovo programma di Rai3 in onda da sabato 12 dicembre alle ore 21.30. Blogo seguirà in tempo reale l’evento, nel quale sono previsti gli interventi dei conduttori Andrea Delogu e Stefano Massini, del direttore di rete Franco Di Mare e del direttore artistico della trasmissione Massimo Romeo Piparo.

Ricomincio da Raitre è firmato da Felice Cappa, Stefano Massini, Massimo Romeo Piparo. La regia è di Stefano Vicario. Quattro le puntate previste.

Ricomincio da Raitre, che cosa è?

Realizzato al Teatro Sistina di Roma, il programma vuole rispondere alla difficile situazione che sta attraversando lo spettacolo dal vivo a causa dell’attuale pandemia. Il concept di Ricomincio da Raitre è una selezione degli spettacoli sospesi e di quelli mai nati, raccontati dallo scrittore Stefano Massini (già visto a Piazzapulita e ad Amici) e Andrea Delogu, che trasporteranno lo spettatore dalla platea di casa al palcoscenico.

I Video di TvBlog