PresaDiretta: anticipazioni puntata 28 marzo 2022, argomenti, inchieste

PresaDiretta, tutte le informazioni sulla nuova edizione del programma in onda su Rai 3: anticipazioni puntate, argomenti, inchieste.

PresaDiretta è uno dei principali programmi di approfondimento giornalistico di Rai 3. In onda dal febbraio 2009, la trasmissione, per quanto riguarda la stagione televisiva 2021/22, è tornata in onda il 30 agosto. Il nuovo ciclo di puntate, invece, avrà inizio il 7 febbraio 2022. Alla conduzione, come sempre, il giornalista Riccardo Iacona.

PresaDiretta: quando va in onda

PresaDiretta va in onda ogni lunedì sera su Rai 3, in prima serata, subito dopo la soap opera Un Posto al Sole.

Il programma è disponibile anche in streaming su RaiPlay.

PresaDiretta: nuove puntate

Prima Puntata: 30 agosto 2021

Nella prima puntata, in onda il 30 agosto 2021, PresaDiretta si occuperà di Julian Assange, giornalista ed editore australiano, fondatore di WikiLeaks, che ha portato alla luce i segreti del potere tra i quali i rapporti segreti sui crimini di guerra commessi dagli Stati Uniti durante la guerra in Afghanistan e in Iraq, in seguito all’attentato dell’11 settembre 2001.

Da due anni e mezzo, Assange vive in una piccolissima cella di massima sicurezza a Londra, in attesa che si concluda il processo di estradizione intentato dagli Stati Uniti, paese dove rischia una pena pari a 175 anni di carcere.

PresaDiretta si interrogherà sui capi d’imputazione per i quali Assange rischia il carcere a vita e sui motivi per i quali il lavoro del fondatore di Wikileaks ha causato una reazione così violenta.

A PresaDiretta, la vicenda sarà ricostruita attraverso repertori, testimonianze e interviste.

Seconda Puntata: 6 settembre 2021

Le inchieste al centro della puntata del 6 settembre 2021: le criptovalute, un mercato in rapida crescita che già oggi vale 2000 miliardi di dollari. Le criptomonete da qualche tempo sono quotate in borsa e finanzia settori importanti dell’economia reale, sport compreso. Quali sono i rischi per chi sceglie di investire in criptovaluta?

Come rispondono le banche alla criptomoneta? Il sistema bancario attraversa un periodo di difficoltà in seguito ai continui cambiamenti. La criticità vissuta durante la crisi pandemica ha portato lo Stato ad agevolare garanzie, ma queste non sono bastate.

Agenzie e sportelli hanno chiuso in tutto il paese e nel sud la scarsità di denaro facilita l’ingresso della criminalità organizzata nel mercato finanziario. Il futuro delle banche cosa riserva?

Terza Puntata: 13 settembre 2021

Nell’appuntamento in onda lunedì 13 settembre 2021 l’inchiesta che sarà sottoposta ad una lente d’ingrandimento sarà il calcio e i conti dei grandi club: i debiti arrivano ormai a 4 miliardi e mezzo e non è solo colpa della pandemia, ma di anni di cattiva gestione delle spese. E intanto lo sport di massa in Italia è sulle spalle delle famiglie e nelle scuole non è mai decollato.

L’affare della SuperLega che ha scosso il mondo del pallone. Cosa è successo in quele movimentate 48 ore? Perché tutto è stato improvvisamente bloccato? Il progetto è stato davvero accantonato?

Tra le altre domande: Quali sono le conseguenze della sempre più profonda “finanziarizzazione” del gioco del calcio? E come funzionano i bilanci delle Società di calcio?

Riflettori puntati anche sullo sport di massa, sulla mancanza di grandi investimenti, sui nuovi padroni del calcio, gli interessi delle banche e il controllo sui diritti tv delle partite.

Quarta Puntata: 20 settembre 2021

La puntata del 20 settembre 2021 sarà dedicata alla transizione energetica. Ne “La transizione elettrica” (di Riccardo Iacona con Marcello Brecciaroli, Giuseppe Laganà, Antonella Bottini, Massimiliano Torchia, Lorenzo Calanchi) viene fatto un viaggio tra le materie prime che sono indispensabili per mettere in atto la rivoluzione green.

In particolare, si parlerà di batteria al litio, utili per le auto elettriche, la cui richiesta da qui al 2030 aumenterà di ben sette volte. Ma per produrre 1 tonnellata di litio, sufficiente per circa 100 automobili, servono 2 milioni di litri di acqua. Ma oltre al litio ci sono trentaminerali utilizzati per produrre batterie e componenti di auto elettriche, cellulari, accumulatori di pale eoliche e di pannelli solari, colonnine di ricarica, fibra ottica.

Sono le cosiddette “materie prime critiche”, la cui estrazione è faticosa ed inquinante e che portano allo sfruttamento dei bambini nelle miniere di cobalto in Congo, l’impoverimento delle riserve d’acqua per l’estrazione del litio in Cile, l’inquinamento dell’ambiente nei distretti industriali cinesi dove vengono lavorate queste materie prime in regime di quasi monopolio.

Il programma è andato nelle fabbriche italiane e tedesche dove si producono auto elettriche per capire quali sono le garanzie sulla sostenibilità, mentre nell’Estremadura, in Spagna, sono state raccolte le testimonianze della popolazione che teme l’apertura di nuove miniere di litio e cobalto; poi, a scoprire i progetti di miniere di titanio nel Parco del Beigua, la più grande area protetta della Liguria. Infine, alla scoperta dei laboratori italiani che stanno cercando tecnologie per dare una vita più lunga alle batterie.

Quinta Puntata: 27 settembre 2021

La puntata del 27 settembre 2021 è dedicata ancora alla transizione energetica. Petrolio il tempo perduto” – un racconto di Riccardo Iacona con Teresa Paoli, Paola Vecchia, Pablo Castellani – dà il titolo alla serata che guarda alle grandi compagnie del petrolio e del gas cui oggi si chiede una sostanziale riconversione, che cambia anche gli equilibri nel mondo del lavoro. Si va nel più garnde bacino petrolifero degli Stati Uniti, in Texas, e in Germania dove si estrae ancora il carbone, oltre che fare un giro negli impianti alternativi in Italia. Con le testimonianze e le interviste ai più importanti esperti internazionali del settore: Fatih Birol direttore esecutivo dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, Vincenzo Balzani professore emerito presso l’Università di Bologna, Francesca Zarri direttrice Tecnologia, Ricerca&Sviluppo e Digital di Eni e Dina Lanzi responsabile tecnico sviluppo idrogeno della Snam.

Sesta Puntata: 11 ottobre 2021

La puntata dell’11 ottobre 2021, “La fabbrica dei vaccini”, è dedicata alla pandemia ed all’industria dei vaccini. Il programma si concentrerà sul business dei vaccini anti-Covid, soffermandosi su alcune questioni irrisolte: il prezzo, i contratti ed i brevetti. Presadiretta è entrata nelle fabbriche in cui si produce il vaccino, e racconterà anche che fine ha fatto il vaccino italiano di Reithera. Sarà narrata anche la storia del Nerviano Medical Sciences, laboratorio a pochi chilometri da Milano, per anni gioiello della ricerca farmaceutica italiana, che tra incuria e cattiva gestione ha rischiato di chiudere per sempre e che oggi è di proprietà di un Fondo cinese. Si cercherà anche di capire a che punto sia il vaccino Covax, lanciato da Nazioni Unite ed Oms, per la distribuzione dei vaccini nei paesi poveri.

Tra le testimonianze, quelle di Katalin Karikò, biologa ungherese pioniera dell’Rna messaggero; Ozlem Tureci, immunologa figlia di immigrati turchi in Germania che assieme al marito Ugur Sahin, ha fondato la BioNTech e sviluppato il primo vaccino a Rna approvato contro il Covid e la direttrice dell’Organizzazione Mondiale del Commercio Ngozi Okonjo-Iweala, la prima donna e la prima africana alla guida del Wto.

Settima Puntata: 18 ottobre 2021

L’ottava puntata, in onda il 18 ottobre 2021, si chiama “Il sassolino nella scarpa”: al centro il tema dell’industria delle calzature, partendo dalla lavorazione della pelle, con l’Italia leader del settore conciario. Ma la lavorazione della pelle richiede l’uso di componenti chimici che devono essere smaltiti con cura. Il programma ha seguito le indagini della magistratura, le denunce dei Comitati locali e delle Organizzazioni internazionali: sversamenti di reflui contaminati nei corsi d’acqua, fanghi tossici sotterrati, utilizzo di acidi molto potenti di origine sintetica come i Pfas.

Si andrà poi a vedere come funziona la filiera delle scarpe in Italia, primo paese produttore al mondo. Ma allora perché i piccoli produttori arrancano? PresaDiretta è stata in Albania, dove migliaia di operaie cuciono alcune delle scarpe italiane più famose del mondo, senza diritti e con stipendi da fame. L’inchiesta è di Riccardo Iacona, Giulia Bosetti, Eleonora Tundo. Film-maker Alessandro Marcelli e Lorenzo Calanchi.

Ottava Puntata: speciale sabato 23 ottobre 2021

Un appuntamento speciale sabato 23 ottobre dal titolo Il Virus Perfetto con due grandi inchieste dedicate alle questioni irrisolte della pandemia, in Cina e in Italia. La prima, che dà anche il titolo alla puntata, ha raccolto dati, informazioni, rapporti indipendenti e intervistato alcuni tra i più importanti scienziati del settore tra cui David Relman, microbiologo e immunologo dell’Università di Stanford, Jesse Bloom, biologo computazionale del Fred Hutchinson Cancer Research Center, Alina Chan, biologa molecolare del Broad Institute di Boston. Nella seconda, Le ombre della Pandemia, PresaDiretta torna in Val Seriana e in Lombardia a raccontare il focolaio bergamasco del 23 febbraio 2020 su cui sta lavorando la Procura di Bergamo, ricostruendo la catena di comando che ha portato al mancato aggiornamento del Piano Pandemico nazionale, l’impreparazione degli ospedali, le scelte e le responsabilità della politica e delle istituzioni sanitarie locali e nazionali, con interviste esclusive. Le inchieste sono un racconto di Riccardo Iacona con Lisa Iotti, Francesca Nava, Luigi Mastropaolo, Irene Sicurella, Fabrizio Lazzaretti, Raffaele Manco e Massimiliano Torchia.

Prima Puntata: 7 febbraio 2022

La prima puntata del nuovo ciclo di puntate di PresaDiretta si intitola Il Sistema Università.

La puntata di stasera è viaggio attraverso i concorsi pubblici con i quali le università italiane selezionano ricercatori e professori. Il mondo accademico riesce davvero a premiare sempre il merito?

PresaDiretta ha incontrato professori, ricercatori, rettori e magistrati, raccogliendo storie e denunce di concorsi truccati e cuciti su misura per candidati che dovevano vincere a tutti i costi.

Da nord a sud, le inchieste delle Procure e della Giustizia Amministrativa sulle concorsopoli nelle piccole e nelle grandi università si sono moltiplicate negli anni.

Ma quali sono gli effetti di questo “sistema”? Riccardo Iacona ne parlerà con la ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa.

Infine, ci sarà un confronto con il mondo accademico all’estero, su come vengono selezionati ricercatori e professori in Olanda e Germania.

Seconda Puntata: 14 febbraio 2022

Con il titolo “Il salario minimo”, la puntata si occupa del mondo del lavoro italiano e dei salari che, negli ultimi trent’anni, sono diminuiti, caso unico in Europa. Dalla logistica all’industria, dai professionisti ai tirocinanti, dal commercio agli stagionali, sono milioni gli italiani che percepiscono stipendi da fame. Il programma riporta le testimonianze di numerosi lavoratori e si occupa dei “contratti pirata”, quasi 1000 contratti collettivi in Italia, spesso applicati a poche decine di lavoratori, con paghe da fame e zero diritti.

Terza Puntata: 21 febbraio 2022

Amore Bestiale” si occupa del nostro rapporto con gli animali domestici: li amiamo come figli e intorno alla loro cura c’è un giro d’affari che vale 200 miliardi di euro all’anno. Uno sguardo alla pet economy, ma anche alle motivazione che ci sono dietro a questo rapporto che assomiglia sempre più a quello tra genitori e figli con analisi e ricerche del mondo scientifico per capire le origini di questo legame e le sue implicazioni sociali e psicologiche.  “Amore Bestiale” è un racconto di Riccardo Iacona con Lisa Iotti, Antonella Bottini, Irene Sicurella, Raffaele Manco, Alessandro Marcelli, Andrea Vignali.

Quarta Puntata: 28 febbraio 2022

Puntata speciale, dedicata al conflitto in Ucraina, per capire meglio cosa stia succedendo. In collegamento gli inviati sul fronte di guerra, mentre in studio ospiti Carlotta Sami, portavoce Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati – UNHCR; Francesco Vignarca, coordinatore nazionale della Rete italiana per il Disarmo; Orietta Moscatelli, giornalista esperta di Russia e di Europa dell’est ed il generale Vincenzo Camporini, ex capo stato maggiore della Difesa.

Quinta Puntata: 7 marzo 2022

“Ucraina catastrofe umanitaria” è il titolo della puntata, che segue gli sviluppi del conflitto, raccontando la crisi umanitaria, il conflitto interno alla Russia, la guerra di propaganda da entrambe le parti, il rischio della Moldavia. Gli inviati mostrano la situazione al confine polacco, ma anche l’ultima settimana a Kiev e le contraddizioni delle politiche europee sui migranti. In studio Ezio Mauro.

Sesta Puntata: 14 marzo 2022

Il titolo della puntata è “Cina la via della pace”, e si sofferma sul ruolo che potrebbe avere la Cina, appunto, sui negoziati tra Ucraina e Russia per porre fine al conflitto, ma anche su come gli Stati Uniti potrebbero essere d’accordo su questo ruolo. Spazio anche alle conseguenze economiche in Italia, con l’economia in frenata, soprattutto per quanto riguarda alcuni settori, con uno sguardo alle aree povere del mondo. Infine, un servizio dall’Estonia, paese dell’Unione Europea più vicino alla Russia.

Settima Puntata: 21 marzo 2022

Si resta in Ucraina per capire i legami tra la politica energetica ed ambientale dell’Europa e la dipendenza dagli altri paesi. “Guerra al clima” è il titolo della puntata, realizzata da Riccardo Iacona e di Cristina De Ritis con la collaborazione di Giulia Bosetti Lisa Iotti Raffaella Pusceddu, nella quale si racconta quanto pesano, sugli equilibri del conflitto, il nostro ritardo nello sviluppo delle fonti rinnovabili e la nostra dipendenza dall’energia fossile: gas, petrolio, carbone. Una guerra che Putin non potrebbe finanziare senza i soldi europei del gas che acquistiamo e che ha tra i suoi rischi anche quello delle centrali nucleari sul territorio in guerra. Tra le testimonianze quella di Svetlana Krakovska, la più importante scienziata del clima in Ucraina. Si va anchenegli Stati Uniti, dove la Florida e la Louisiana combattono contro l’innalzamento del mare lungo le coste e la California contro gli incendi e la mancanza d’acqua, e in Madagascar, dove è in corso la prima carestia al mondo causata dal cambiamento climatico. Ospiti in diretta Elisa Palazzi, climatologa ricercatrice del Cnr e dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima di Torino, e Nicola Armaroli, dirigente di ricerca presso il CNR, membro dell’Accademia Nazionale delle Scienze ed esperto di energia rinnovabile.

Ottava puntata 28 marzo 2022

Si intitola “Cessate il fuoco” la puntata in onda questa sera, che guarda soprattutto alla situazione diplomatica. A chi fa comodo questa guerra? Perché non si arriva a un cessate il fuoco? Riccardo Iacona ne parla in diretta con Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio che da sempre intraprende iniziative diplomatiche sui fronti di guerra in tutto il mondo.

Si parla anche della ‘guerra’ della sanità pubblica in Italia: dopo due anni di pandemia e tante promesse, ci sono 2 milioni di ricoveri saltati, 600mila interventi chirurgici da riprogrammare, 14 milioni di visite specialistiche da recuperare. PresaDiretta ha attraversato i Pronto Soccorso in affanno e il disagio mentale dei giovanissimi, sui quali la pandemia ha lasciato le cicatrici più profonde.

PresaDiretta 2021: argomenti

Il programma dal punto di vista dell’approccio giornalistico è molto simile al blasonatissimo Report. Entrambi si occupano infatti di temi di stretta attualità oppure di argomenti caduti nel dimenticatoio da riportare all’attenzione dei media. Nel corso della venticinquesima edizione, Riccardo Iacona si è occupato naturalmente del Covid, ma anche di sanità, Amazzonia. ‘ndrangheta, Recovery Fund, traffico di armi. In questi anni tuttavia ha anche affrontato questioni come la crisi demografica italiana, il gioco d’azzardo, l’immigrazione, la dipendenza dai farmaci, la Terra dei Fuochi, omeopatia, estrema destra, Isis, crisi idrica, cambiamento climatico, il caso di Giulio Regeni, Ogm, la latitanza di Matteo Messina Denaro, terremoti, Metodo Stamina, tagli alla scuola, trasporto pubblico, pensioni, Spending Review, pesca selvaggia, Xylella, evasori fiscali, unioni civili, caccia all’oro.

PresaDiretta: streaming

La trasmissione condotta da Riccardo Iacona è disponibile su Rai3 ma anche in streaming su Raiplay sia durante la messa in onda che nei giorni successivi.