Perseverance su Marte, come seguire i ‘7 minuti di terrore’ dell’atterraggio in diretta tv

Il rover Perserverance su Marte è previsto alle 21.55: in diretta su Focus il momento più delicato della missione Mars 2020 della Nasa.

Il momento è arrivato: il rover Perseverance è in arrivo su Marte per completare la ‘prima fase’ della Missione NASA Mars 2020, iniziata lo scorso agosto col lancio del razzo Atlas 5 da Cape Canaveral. Siamo ormai alla fase decisiva, ovvero ai 7 minuti di puro terrore che concluderanno un viaggio lungo 470 milioni di chilometri. Sette minuti di terrore che saranno il momento clou di In diretta da Marte: Missione Perseverance – Alla ricerca della vita in onda oggi,  18 febbraio 2021, su Focus (DTT, 35). La diretta seguirà live le fasi finali dell’atterraggio del rover sulla superficie marziana a partire dalle 21 (ore italiana), anche se l’arrivo è atteso dalla Nasa per le 21.55. Il commento è affidato a Luigi Bignami, che seguirà l’evento così come fatto anche con la missione SpaceX di Elon Musk qualche mese fa.

Sette minuti di terrore, dicevamo, perché la capsula che contiene il rover e gli stumenti precipiterà verso Marte a 1.600 chilometri all’ora e dovrà resistere a 1.300 gradi, per planare delicatamente nel luogo calcolato, senza possibilità di correzioni tempestive dal centro di controllo, visto che i segnali radio inviati da Marte arrivano sulla Terra 11 minuti più tardi: un black-out di feedback che lascia il rover al suo destino.

A bordo di Perseverance c’è Sherloc (Scanning Habitable Environments with Raman & Luminescence for Organics & Chemicals) che serve a testare i campioni raccolti sulla superficie e che dovrebbero anche essere i primi ad arrivare sulla Terra: si lavora, infatti, a una missione congiunta Nasa ed Esa (Agenzia Spaziale Europea) capace di mandare un razzo Nasa a recuperarli nel 2026 per poi essere rilasciati nello spazio, dove verranno raccolti da una sonda Esa che li porterà ‘a casa’ nel 2031. Oltre Sherloc, Perseverance porta con sé anche il drone Ingenuity, utile a capire se è possibile il volo a motore.

Va detto che questo è un periodo piuttosto trafficato per Marte: insieme alla missione Mars 2020 della Nasa, la scorsa estate sono partite altre due missioni verso il Pianeta Rosso, ovvero la Hope degli Emirati Arabi Uniti, che ha portato una sonda nell’orbita marziana, e la cinese Tianwen-1, con una sonda in orbita e un lander e un rover da far ‘ammartare’ a maggiodiscesa sulla superficie marziana è prevista in maggio.

La diretta si può ovviamente seguire in live streaming dal sito della Nasa, sul canale YouTube dell’Agenzia e sui suoi social.

 

(Foto | Sito ufficiale NASA)

I Video di TvBlog