Pennyworth StarzPlay annuncia l’arrivo della seconda stagione della serie tv sul maggiordomo di Batman

A febbraio su StarzPlay i nuovi episodi della serie tv che racconta le origini di Alfred il maggiordomo di Batman

“Stavolta verrà giù tutto” campeggia minaccioso nel poster di Pennyworth, la serie tv che racconta la vita di Alfred Pennyworth quello che sarà il maggiordomo di Batman, ma che prima di occuparsi del suo eroico padrone, aveva una vita non da meno avventurosa.

La seconda stagione di Pennyworth, produzione DC Comics e Warner Bros, creata da Bruno Heller già dietro Gotham e quindi esperto del mondo di Batman, arriverà su StarzPlay il prossimo 28 febbraio in Italia, mentre negli Stati Uniti è rilasciata su Epix (canale cable) a partire dal 13 dicembre. In Italia StarzPlay è disponibile a pagamento con sottoscrizione mensile, sia come app autonoma su iOS e Android, che come canale su Apple Tv, Rakuten Tv e Amazon Prime Video.

L’arrivo della seconda stagione di Pennyworth su StarzPlay è stato annunciato dalla piattaforma di streaming internazionale dal Comic-Con brasiliano. A partire dal 28 febbraio la serie avrà un rilascio settimanale in Italia e in altri paesi Austria, Belgio, Germania, Irlanda, America Latina, Lussemburgo, Paesi Bassi, Spagna, Svizzera e Regno Unito.

1

Il fascino di Batman…senza Batman

Alfred Pennyworth, futuro maggiordomo di Batman, è interpretato da Jack Bannon, mentre Ben Aldridge è Thomas Wayne il futuro papà di Bruce, nel cast troviamo anche Emma Paetz, Hainsley Lloyd Bennett Ryan Fletcher , Dorothy Atkinson e Ian Puleston-Davies, oltre a Paloma Faith  e Jason Flemyng. Nella seconda stagione entreranno nel cast James Purefoy, Edward Hogg, Jessye Romeo, Ramon Tikaram e Harriet Slater.

La serie tv unisce le storie di puntata tipiche di un procedurale d’azione con gli elementi ricorrenti legati allo sviluppo del personaggio di Alfred Pennyworth prima di diventare quella figura di saggio ed esperto assistente di Batman. Ex soldato delle Forze Aeree Speciali (SAS) britanniche, Alfred Pennyworth apre un’agenzia di vigilanza nella Londra degli anni ’60 dove incontra Thomas Wayne che darà una svolta decisiva alla sua vita. Insieme a Wayne ma anche in solitaria, Alfred si ritrova al centro di complotti, intrighi e inseguimenti che sono l’anima della serie, un piacevole intrattenimento per gli amanti del genere, anche senza eroi e mantelli.

Pennyworth

Pennyworth è l’esempio di come si possa sfruttare a pieno il fascino di Batman pur senza usare il personaggio stesso in prima persona, evitando di incastrare una figura così complessa e più volte riprodotta nel linguaggio della serialità. Se in Gotham abbiamo visto come la città e i suoi cattivi abbiano contribuito alla formazione dell’eroe, in Pennyworth l’attenzione si concentra su un’altra figura cardine del futuro Batman. A conferma di come quello che circonda il supereroe è interessante tanto quanto l’eroe stesso, Matt Reeves non solo sta lavorando al prossimo Batman cinematografico ma in parallelo è in fase di produzione una serie tv che dovrebbe raccontare la corruzione della polizia di Gotham, inserita all’interno dello stesso universo.