Oggi è un altro giorno, Memo Remigi ricorda la guerra a Milano (video)

Memo Remigi, ad Oggi è un altro giorno, ricorda la guerra a Milano a poche ore dallo scoppio dell’ostilità tra Russia e Ucraina (video)

Anche ‘Oggi è un altro giorno‘, come tanti altri programmi di informazione della tv pubblica, ha dedicato grosso risalto alla guerra tra Russia e Ucraina che sta catalizzando l’attenzione di tutto il mondo. La conduttrice, Serena Bortone ha scelto di affidare l’apertura a Memo Remigi che ha vissuto, sulla propria pelle, le fasi salienti della secondo conflitto mondiale. Ecco le parole cariche di emozione del paroliere:

Io ho vissuto dei momenti che non dimenticherò mai nella mia vita. Soprattutto questo suono della sirena veniva dato mezz’ora prima che arrivassero gli aerei per il bombardamento. Poi veniva un altro suono che avvisava che gli aerei stavano sganciando proprio le bombe. Ho vissuto questi momenti proprio da bambino perché mio padre mi portava da lontano. Io vivevo fuori in Brianza. Di notte vedevo questi fuochi su Milano. Io non capivo. Mio padre cercava di spiegarmi che non erano fuochi d’artificio. Era la guerra. C’era gente che moriva, che non sapeva come vivere di fronte a situazioni del genere. Ho avuto l’esperienza straordinaria, che mi ha colpito e che ha condizionato la mia crescita da ragazzino. Quando questi aerei avevano finito di sganciare le bombe e quindi erano vuoti, non rientravano nelle loro basi. Tutto quello che incontravano nel tragitto di ritorno lo mitragliavano. Io sono stato mitragliato con mio padre. Mio padre si è buttato in questo fosso. Non sapevo cosa fosse successo. Mi disse: “Questa è la guerra”. Da lì ho capito cosa volesse dire questa parola tremenda.

Presenti in studio ed in collegamento molti esponenti politici di tutti gli schieramenti per analizzare gli scenari internazionali di questo conflitto che tocca il cuore dell’Europa. Rinnovata la sinergia tra ‘Oggi è un altro giorno’ ed il Tg1 attraverso gli interventi della direttrice Monica Maggioni.

Ultime notizie su oggi è un altro giorno

Tutto su oggi è un altro giorno →