Nek, da star della musica a star della tv? È lui la rivelazione televisiva dell’estate 2022

Dopo alcune precedenti esperienze, Nek quest’estate sta agevolmente portando avanti su Rai2 la conduzione di Dalla strada al palco.

Forse sul termine “rivelazione” qualcuno può storcere il naso, ma di certo c’è che Nek da due settimane a questa parte non sta affatto sfigurando alla conduzione di Dalla strada al palco, il nuovo programma estivo di Rai2, nato da un’idea di Carlo Conti e condotto dal cantautore emiliano.

“Rivelazione” forse no, perché Nek non è la prima volta che in tv veste i panni di conduttore: per ben due volte ha condotto i due best off, arricchiti da esibizioni inedite, degli appuntamenti dei Seat Music Awards di settembre dall’Arena di Verona (l’anno scorso con Michela Giraud), e ha sostituito, quando è stata positiva al Covid-19, Francesca Fialdini alla conduzione di Da noi… a ruota libera.

“Rivelazione” però anche sì, soprattutto in un’estate in cui non compaiono particolari nuovi volti in tv e considerando come sia difficile per chi fa un lavoro diverso, dal cantante all’attore, calarsi nella conduzione televisiva (si vedano i non riuscitissimi tentativi con Serena Rossi, in particolare nell’avventura di prima serata con Canzone segreta, e Serena Autieri, ma anche Fiorella Mannoia in seconda serata su Rai3 non ha del tutto convinto).

Nek, alla conduzione di Dalla strada al palco, sta dimostrando invece di essere stato in grado di fare lo switch necessario fra le due dimensioni, lasciando da parte la professione di cantante, anche se non del tutto: in entrambe le puntare c’è stato un momento in cui si è esibito, spazio che però si è sempre inserito in maniera congeniale nella scaletta del programma, non risultando dettato da esigenze terze.

Il cantautore, infatti, non ha bisogno di stampelle di supporto alla conduzione e se la cava con una scioltezza che farebbe pensare che sia il lavoro che faccia da anni. Non interpreta o scimmiotta il ruolo di conduttore, ma lo porta avanti con semplicità e confidenza, avendo naturalezza negli scambi di battute con i vari ospiti e mantenendo una genuinità apprezzabile lungo tutta la puntata – poche sono le volte in cui lo si vede cercare il gobbo e limitate esclusivamente ai lanci.

Un debutto, alla conduzione di un programma di prima serata, sorprendete per Nek. Ora bisognerà capire cosa avrà intenzione di fare lui: la tv continuerà a rimanere un piacevole e appagante passatempo o si trasformerà in qualcosa di più?