Morning News 2022, eccesso di banalità e morbosità per il debutto. Bene Simona Branchetti

Una rodata Simona Branchetti torna al timone di Morning News, che propone i temi più abusati del momento nei talk show. La recensione.

Sarà stato un debutto dalla minima spesa a livello di idee e contenuti e dalla massima resa a livello di ascolti quello di Morning News? A dircelo, per quanto riguarda il secondo aspetto, potrà esserlo solamente la rilevazione Auditel di domani mattina, ma complice la fascia di successo che Simona Branchetti ha ereditato da Francesco Vecchi e Federica Panicucci e la partenza non affatto in discesa del nuovo mattino di Rai1 è ben probabile un buon esordio per la nuova edizione del programma informativo del mattino estivo di Canale 5.

Limitandoci invece ad osservare quanto andato in onda in questo kick-off, si riscontra un’assenza quasi totale di originalità rispetto ai temi affrontati, uguali anche nell’impostazione a quelli trattati in tutti gli altri talk show, soprattutto in quelli della vicina Rete 4. Si parte con il ritrito argomento della difficoltà ad assumere personale nelle attività commerciali, a cui si accompagna un percettore del reddito di cittadinanza, la cui presenza si rivela particolarmente incandescente, facendo partire così la nuova stagione di Morning News con le peggiori immagini che il genere talk possa offrire.

Si passa poi a commentare e ad analizzare con Matteo Renzi i risultati della tornata di ballottaggi tenutasi ieri, in un rapido e veloce spazio, che precede l’altro blocco principale di trasmissione, dopo quello di apertura, dedicato al caso di cronaca nera riguardante l’uccisione della piccola Elena. Per morbosità e assenza di reali novità da un punto di vista giudiziario, si comprende come la scelta di parlare del caso non sia legata a motivazioni strettamente giornalistiche, quanto piuttosto rivolte a catturare l’attenzione e l’interesse del pubblico.

La prima puntata dell’edizione 2022 di Mornig News si chiude così con un breve spazio dedicato alla finale dell’Isola dei Famosi (su sei concorrenti arrivati in finale si è parlato solamente di Carmen Di Pietro e Nicolas Vaporidis, mentre sugli altri non è stata spesa neanche una parola). Simona Branchetti, che è tornata alla conduzione del programma dopo l’esperienza della scorsa estate, intervallata anche dalla conduzione di Pomeriggio Cinque News nel periodo natalizio, oltre che dall’abituale conduzione del Tg5 delle ore 13:00, ha dimostrato spigliatezza e perfetta misura nel ruolo assegnatole, che, se già non erano mancate lo scorso anno, ora sono sicuramente il frutto di un rodaggio già avvenuto.

Morning News ha quindi dalla sua la Branchetti, che si rivela un’attenta giornalista, più che portata anche per una conduzione lontana dalla scrivania del telegiornale, ma si rivela troppo legato a un canovaccio iperabusato in tv e, in certe parti, sicuramente discutibile.