• Tv

Movimento 5 Stelle, nel Tg potranno parlare solo in cinque (più Giuseppe Conte)

Cambia nuovamente la linea del Movimento 5 Stelle rispetto alla comunicazione televisiva: ecco la decisione di Giuseppe Conte

C’è stato un tempo in cui Beppe Grillo si scagliava contro la tv e i talk show dandoli entrambi per spacciati e vietando ai ‘portavoce’ del Movimento 5 Stelle di presenziare alle trasmissioni del piccolo schermo (con tanto di espulsione per chi non rispettava il divieto). Poi nel maggio 2014, a 5 giorni dal voto per il rinnovo del Parlamento Europeo e per le Amministrative. qualcosa cambiò, quando il comico scelse di farsi intervistare a Porta a porta da Bruno Vespa,

C’è stato un tempo in cui gli esponenti del M5S, entrati in Parlamento e al governo, hanno invaso le televisioni, alla pari con i politici degli altri partiti, partecipando, come se nulla fosse, ai talk show che affollano la tv.

Da oggi inizia un nuovo tempo. È quello di Giuseppe Conte, nuovo leader del Movimento 5 Stelle, che ha deciso che nei telegiornali possano rilasciare dichiarazioni soltanto Paola Taverna, Riccardo Ricciardi, Michele Gubitosa, Mario Turco e Alessandra Todde, ossia i cinque vice che lo affiancano alla guida del M5S.

Il debutto della linea sarà simbolicamente inaugurato oggi su Rai3, quando a Mezz’ora in più di Lucia Annunziata insieme a Giuseppe Conte saranno ospiti, appunto, Taverna, Gubitosa, Ricciardi, Todde e Turco.

L’obiettivo di Conte, secondo quanto trapelato nelle scorse ore, è armonizzare la linea comunicativa, rendere chiaro e unitario il messaggio, anche in vista dei prossimi delicati appuntamenti politici come l’approvazione della legge di bilancio, ma soprattutto la partita per l’elezione del Presidente della Repubblica.