Lia Capizzi saluta dopo diciotto anni Sky Sport: “Un luogo di lavoro che ho amato alla follia”

Anche Lia Capizzi saluta Sky Sport: l’addio dopo 18 anni in cui la giornalista si è occupata principalmente di rugby e nuoto

Termina il cammino professionale di Lia Capizzi a Sky Sport. A dare l’annuncio è la stessa giornalista, prima con un tweet e poi con un post Instagram. Arrivata nel 2003, dopo la chiamata dell’allora direttore Giovanni Bruno, che era rimasto catturato dalla sua conduzione in radio di Zona Cesarini, ben presto inizia a seguire il rugby (mondiale in Australia del 2003), che poi riprende dopo una pausa con il mondiale in Francia del 2007. L’altro sport che ha però decisamente segnato il suo percorso a Sky è stato il nuoto, dove ha avuto modo di conoscere i più grandi atleti, fra cui la nostra pluripremiata campionessa Federica Pellegrini,

Oggi però dopo diciotto anni arriva il momento dei saluti finali. Lia Capizzi affida così ai social le parole per congedarsi dalla redazione di Sky Sport:

Ciao SkySport 

è stato un viaggio bellissimo. Durato 18 anni in un luogo di lavoro che ho amato alla follia. Con il privilegio di aver fatto parte di una azienda sin dalla sua nascita. Siamo cresciuti insieme, di certo sono cresciuta io, prima come donna e poi come giornalista.

Trasmissioni, trasferte, interviste, eventi, riunioni, turni di lavoro, soddisfazioni e errori, gioie e cadute, sorrisi enormi o sonori litigi, quante cose ho imparato in questo lungo percorso! Orgogliosa di mille (milioni) momenti condivisi con tanti professionisti, colleghi o amici.

Scriveva Hemingway: “Ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica”. Ferma allo stop, prima di proseguire, io vedo però due frecce verso la stessa direzione. Una indica la gratitudine per questi 18 anni a Sky. L’altra il sorriso per ciò che arriverà.

A presto!

Un saluto elegante e lucido, senza accuse o frecciatine rivolte a nessuno, come avvenuto invece in altri casi negli ultimi mesi, che hanno visto per Sky Sport un’imponente mole di addii da parte di suoi storici volti.