La Strada del Silenzio: ultima puntata, come finisce?

Uno scuolabus scomparso nel nulla ed una cittadina che affronta segreti e doppie vite: ecco la nuova serie estiva di Canale 5, proveniente dalla Grecia

Canale 5 ci ha abituati a serie tv dalla Spagna, dalla Turchia, dalla Francia… Ora, per la prima volta, pesca una serie tv dalla Grecia. La Strada del Silenzio, in onda da mercoledì 13 luglio 2022, è il nuovo mistery scelto dalla rete ammiraglia di Mediaset per tenere compagnia al pubblico durante l’estate, con una storia ricca di mistero che ruota intorno ad una serie di sparizioni. Se volevate fare le vacanze in Grecia, ora potete: continuate a leggere!

La Strada del Silenzio, puntate

Ultima puntata, 3 agosto 2022

Nel primo episodio, “Countdown”, Michalis riesce ad evitare l’arresto e torna al nascondiglio con l’uomo che ha ordito il rapimento. Decidono di mettere fine immediatamente alla vicenda e contattano la polizia chiedendo un riscatto con una scadenza definitiva. Thalea viene a sapere che Michalis è uno dei rapitori, mentre la polizia ritarda il negoziato nella speranza di identificare gli autori. Athena rivela a Thalea le vere ragioni che l’hanno portata a lasciare Vassilis, e allo stesso tempo tutta la famiglia è scioccata dalle rivelazioni sul caso di corruzione nella comunità di Vathi. L’improvvisa malattia di un bambino complica la situazione al nascondiglio, mentre la polizia arriva a localizzare la loro posizione.

Nel secondo episodio, “Braccato”, le indagini nell’ambito dello scandalo per le attività minerarie illegali portano ad una serie di arresti di persone note e al sospetto di un collegamento con il rapimento dei bambini e con un incidente del passato la cui vittima era uno dei lavoratori della miniera. Vasilis continua con il suo piano di vendetta e per questo incontra Petros. Uno dei bambini si ammala gravemente e Michalis prende l’iniziativa di trasportarlo in ospedale, nonostante il parere contrario di chi ha ideato il rapimento, che osserva le conseguenze di questo gesto in diretta TV.

Nel terzo episodio, “Strade separate”, il rilascio di Alkis restituisce fiducia a tutti, e sebbene sia ancora sotto osservazione in ospedale, il suo stato di salute sembra buono. Manto e Niketas possono finalmente riabbracciarlo dopo quasi un mese, e la polizia ha la possibilità di avere da Alkis preziose informazioni per trovare gli altri bambini rapiti. Nasos non riesce a convincere Michalis a parlare, mentre Vasilis prova a convincere Athena a pagare il riscatto per ottenere la liberazione di Aristea.

Nel quarto episodio, “Caccia all’uomo”, Athena è preoccupata per Petros e, mentre inizia a dubitare della sua decisione di consegnare i soldi a Vassilis, un evento inaspettato scuoterà la famiglia Karouzos. Michalis è vicino a confessare, e nel nascondiglio i rapitori aspettano che l’ideatore del piano ne sancisca la fine. Tra rivelazioni e tragici eventi, la polizia arriva a identificare l’orchestratore. Il suo arresto è vicino, ma non è pronto a arrendersi.

Terza puntata, 27 luglio 2022

Nel primo episodio, “Segreti di famiglia”, dopo aver fatto un appello in televisione perché i bambini vengano liberati, Niketas confida a Manto di averla tradita con Athena. Manto lo caccia di casa, e quando Athena va da lei per un chiarimento, lo scontro tra le due donne ha un esito drammatico. Nasos e la sua squadra pedinano Michalis nella speranza che li conduca al nascondiglio, ma rischiano di farsi scoprire. Thalea trova un articolo sulla morte di un certo Tzimakis e riesce a rintracciare il giornalista che l’ha scritto: secondo lui la vittima lavorava per Spyros, il padre di Thalea.

Nel secondo episodio, “Vecchie storie”, la terribile tragedia è stata sicuramente alimentata da una sete di vendetta. Vasilis scopre che Athena ha ancora rapporti con l’ex marito, e lo confida a Thalea, rivelandole dettagli della sua famiglia a lei sconosciuti. Thalea viene sollevata dall’incarico di intermediaria e informatrice dallo stesso Nasos. Le prove che ha fornito però, sono fondamentali per collegare il rapimento ad un caso di morte sul lavoro avvenuto alla cava di Spyros. Michalis è sempre più braccato da Nasos e dalla sua squadra: solo e in fuga, si rivolge a colui che forse nessuno avrebbe immaginato potesse essere il mandante del sequestro.

Nel terzo episodio, “L’orchestratore”, viene svelata la vera storia di Iasonas, alias Vasilis: perse i genitori quando era molto piccolo per cause misteriose, fuggì da Vathy e vi tornò 18 anni dopo sotto falso nome. Lì incontra Michalis ed entra in possesso di alcune informazioni sui suoi genitori. Inizia ad indagare su Spyros Karouzos, che sospetta sia stato il vero responsabile della tragedia, e poi ne sposa la figlia entrando così a far parte di quella famiglia.

Seconda puntata, 20 luglio 2022

Nel primo episodio, “Il riscatto”, a quattro giorni dal rapimento dei bambini, continua la logorante attesa delle famiglie. Il dramma collettivo pesa sulle singole situazioni personali e sulla vita di coppia. Thalea incaricata delle trattative, mette a dura prova la fiducia di Nasos. I genitori sono sempre di più dell’idea di pagare il riscatto chiedendo di abbassare la richiesta, ma non tutti sono d’accordo, soprattutto la polizia. Nasos conosce le dinamiche di un sequestro, e deve riuscire a impedire che le singole famiglie prendano l’iniziativa per salvare i loro bambini.

Nel secondo episodio, “Le colpe dei padri”, Orpheus viene interrogato e trattenuto dalla polizia, quando torna a casa riceve numerosi messaggi minatori e Spyros cerca di evitarlo. Perciò una notte decide di fuggire, ma il padre di uno dei bambini rapiti lo riconosce e lo aggredisce. Nasos riceve pressioni dai suoi superiori che lo spingono a tenere lontana Thalea dalle negoziazioni: lei vorrebbe partire e tornare a Salonicco, ma Nasos cerca di convincerla a restare. Al covo dei i rapitori, Savas riesce a rimuovere la grata di un condotto di ventilazione, e Aristea si offre volontaria per tentare di scappare. I rapitori però si accorgono che qualcosa non quadra: durante una colluttazione Savas viene colpito da un colpo d’arma da fuoco.

Nel terzo episodio, “La strada del silenzio”, un omicidio sconvolge la comunità di Vathi in Attica. La responsabilità di quanto accaduto é principalmente della polizia, perché a 23 giorni dalla scomparsa dei bambini le indagini sono ancora in alto mare. Nasos subisce pressioni dai suoi superiori per escludere Thalea dai colloqui e raggiungere un accordo con i rapitori. Durante una veglia, i genitori cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica e di fare pressione sulla polizia. La doppia vita di Athena viene resa pubblica, e allo stesso tempo l’ideatore del rapimento comincia a scoprire le sue carte.

Prima puntata, 13 luglio 2022

Nel primo episodio, “Senza traccia”, in una piccola cittadina greca, la tranquillità viene turbata da un evento inaspettato: lo scuolabus con a bordo nove bambini scompare nel nulla. Tra di loro ci sono Aristea, figlia di Athena e Vasilis, e Alkis, figlio di Manto e del sindaco Niketas. Le indagini della polizia sembrano giungere alla conclusione che si tratti di un rapimento a cui dovrebbe seguire una richiesta di riscatto. La giovane giornalista Thalea, sorella di Athena, torna a Vathi proprio il giorno della tragedia, e inaspettatamente riceve lei la telefonata dei rapitori.

Nel secondo episodio, “Il pifferaio magico”, Thalea è costretta a tornare a Vathi e a trasmettere la richiesta dei rapitori al capo delle indagini, Nasos Economidis. Tutti si chiedono perché gli autori del rapimento abbiano scelto di contattare proprio lei, quale sia il suo collegamento con il caso, a parte il fatto che le due nipoti sono tra i bambini scomparsi. I rapitori sanno tutto dei bambini e delle loro famiglie, e danno istruzioni a Elpida e Savvas su cosa devono fare. La cifra che chiedono è esorbitante, e questo preoccupa molto i genitori.

Nel terzo episodio, “Ancora vivi”, mentre i bambini, Elpida e Savas restano nelle mani dei loro rapitori, Thalea, che è in contatto con quello che sembra essere il capo dell’organizzazione per trattare la loro liberazione, confida al fratello Orpheus il contenuto dell’ultima conversazione telefonica avuta proprio con quel criminale. Il padre Spyros, dopo aver saputo da Manto che non riescono a trovare il denaro necessario a pagare il riscatto, decide di rivolgersi a un’agenzia specializzata in trattative di questo genere.

La Strada del Silenzio, quante puntate sono?

In tutto, la serie tv è composta da tredici episodi, ciascuno della durata di circa 50 minuti. Canale 5 li manda in onda tre per volta, per quattro settimane ed altrettante prime serate, il mercoledì sera. Il finale di stagione va quindi in onda il 3 agosto, quando saranno trasmessi gli ultimi quattro episodi.

La Strada del Silenzio, la trama

La serie tv è ambientata in una cittadina, Vathi, in Attica, la cui tranquillità viene scossa da un misterioso evento: uno scuolabus con a bordo nove bambini delle elementari, tutti provenienti da famiglie importanti, svanisce nel nulla, insieme al suo autista ed ad un inserviente. Un mistero in cui si ritrova coinvolto anche un giornalista.

Mentre la Polizia indaga pensando ad un rapimento di gruppo, nella cittadina iniziano ad emergere timori, ma anche segreti, passioni ed intrighi che rivelano maschere e doppie vite. Di fronte ad un incubo, i personaggi si ritrovano così costretti ad affrontare i propri demoni, cercando una strada silenziosa, ma capace di dare loro l’espiazione e la redenzione.

La Strada del Silenzio, il cast

Penelope Tsilika è Thalea Karouzou: giornalista, sorella di Athena (Anthi Efstratiadou) ed Orpheus, vive a Salonicco ma torna a Vathi proprio il giorno della sparizione dello scuolabus, restando inevitabilmente coinvolta nella vicenda;
Dimitris Lalos è Nasos Economidis: capo delle indagini sulla sparizione dello scuolabus, con cui Thalea deve collaborare;
Anthi Efstratiadou è Athena Karouzou: sorella di Thalea, moglie di Vasilis (Christos Loulis) e madre di Aristea, una delle bambine dello scuolabus;
Antōnīs Kafetzopoulos è Spyros Karouzos: padre di Thalea, Athena ed Orpheus;
Giannos Perlegas è Niketas Gekas: sindaco di Vathi e padre di Alkis, uno dei bambini dello scuiolabus;
Vicky Papadopoulou è Manto Karouzou: moglie di Niketas e madre di Alkis;
Christos Loulis è Vasilis Totsis: marito di Athena e padre di Aristea;
Hristina Heila-Fameli è Elpida Giannari: anche lei in mano ai rapitori;
Marisha Triantafyllidou è Ioulia Xenou;
Nikolas Papagiannis è Mihalis Topalis.

La Strada del Silenzio è una storia vera?

Il soggetto della serie è stato pensato appositamente per la televisione: lo hanno scritto Petros Kalkovalis e Melina Tsampani, autori di punta ellenici, per la casa di produzione Filmiki Productions e per la rete Mega Channel.

Tuttavia, i due autori hanno ammesso di essersi ispirati nello scrivere la sceneggiatura alla storia del “Pifferaio Magico” (che tra l’altro dà anche il titolo al secondo episodio), nota anche come “Il pifferaio di Hamelin”.

La versione base della leggenda di origine tedesca -ripresa anche dai fratelli Grimm- racconta di un pifferaio magico che, su richiesta del borgomastro di Hamelin, con il suono del suo strumento riesce ad allontanare dalla città tutti i ratti. Quando gli abitanti si rifiutano di pagarlo, però, lui applica la stessa magia con i loro figli, portandoli via.

La Strada del Silenzio, dov’è stato girato?

La serie tv è stata girata tra Atene ed Eleusi, Comune dell’Attica Occidentale che nel 2023 sarà tra le capitali della cultura europea, che si trova di fronte all’isola di Salamina, 20 km a nord-ovest di Atene.

La Strada del Silenzio è una prima tv?

La Strada del Silenzio è andato in onda in Grecia dal 4 aprile al 4 luglio 2021. Ad aprile 2022 è stata presentata al MIPTV di Cannes, con il titolo inglese “Silent Road” (il titolo originale è “Siopilos Dromos”): ha attirato l’attenzione di molti broadcaster, tra cui Mediaset, che se ne è aggiudicata i diritti esclusivi per l’Italia. La messa in onda su Canale 5 è quindi una prima tv italiana.

La Strada del Silenzio 2, la seconda stagione si farà?

Al momento non è prevista nessuna seconda stagione della serie, a più di un anno di distanza dalla sua messa in onda in Grecia. Non è detto, però, che se la distribuzione internazionale -affidata a Beta Film– decretasse il successo della serie anche in altri Paesi, la produzione non possa pensare ad una nuova storia da raccontare al pubblico.

La Strada del Silenzio, streaming

E’ possibile vedere La Strada del Silenzio oltre che durante la messa in onda su Canale 5 anche in streaming su Mediaset Infinity e sull’app per smart tv, tablet e smartphone. A questo link la pagina ufficiale della serie tv.