Joss Whedon, creatore di Buffy, abbandona il suo nuovo progetto per stanchezza da pandemia

Il creatore di Buffy e Dollhouse doveva tornare in tv con The Nevers di HBO ma improvvisamente abbandona il progetto, colpa solo della pandemia?

L’atteso ritorno in tv e al mondo delle serie tv di Joss Whedon anima e creatore di Buffy non ci sarà più. L’autore, produttore e regista, il cui ultimo impegno nel mondo delle serie tv era stato il sottovalutato Dollhouse di Fox durato solo due stagioni, ha improvvisamente deciso di lasciare il progetto cui stava lavorando da oltre due anni, The Nevers attualmente in produzione per HBO.

Joss Whedon era autore, regista e produttore esecutivo di The Nevers un drama sci-fi con al centro un gruppo di donne nella Londra Vittoriana che si ritrovano alle prese con straordinarie abilità che usano per sconfiggere i propri nemici e compiere una missione in grado di salvare il mondo. Tra protagoniste femminili, elementi sci-fi, poteri la mano di Whedon era facilmente identificabile.

E non a caso a luglio del 2018 si scatenò un’accesa lotta tra diverse piattaforme per ottenere il progetto e poter inserire nel proprio catalogo la nuova serie tv di Joss Whedon. All’ultimo la spuntò HBO capace di superare con un ordine diretto a serie, Netflix.

Due anni dopo, quando il cast era già formato ed era in vista un rilascio nell’estate del 2021 è arrivata la doccia fredda: Joss Whedon ha deciso di abbandonare tutto. In casa HBO si sono subito affrettati a confermare il proprio impegno nella serie che sarà guidata dai collaboratori di Whedon Jane Espenson e Doug Petrie, ma sicuramente almeno da un punto di vista di marketing, il colpo si farà sentire.

Joss Whedon e le difficoltà di girare nella pandemia

Sorprende la motivazione di Joss Whedon che sostanzialmente spiega di esser stanco per la situazione creata dalla pandemia:

Quest’anno di cambiamenti imprevedibili ha avuto un impatto sulla mia vita e sulle mie prospettive che non avrei mai immaginato. E se sviluppare e produrre The Nevers è stata un’esperienza bellissima, mi sono accorto che gli impegni per andare avanti, insieme alle sfide che comporta realizzare una serie tv durante una pandemia globale, sono qualcosa che non sono in grado di sopportare senza che queste condizionino il mio lavoro in negativo.

Whedon rincara poi la dose nel comunicato diffuso da diversi media USA

Sono veramente stanco e faccio un passo indietro per sistemare la mia vita in attesa di nuovi entusiasmanti cambiamenti.

L’autore poi conclude sottolineando come non ci siano problemi con HBO o nel progetto, così da non danneggiare il futuro della serie

Sono orgoglioso del lavoro fatto, del rapporto con i miei collaboratori e dell’opportunità che HBO mi ha dato di creare un nuovo e strano mondo. The Nevers è un lavoro fatto con passione ma dopo oltre due anni questo era tutto l’amore che avevo da dare.

Forse c’è anche un’altra motivazione

Pur non volendo mettere in dubbio le parole di Whedon, forse dietro questa sua decisione c’è anche altro. Infatti nelle ultime settimane Whedon è stato accusato dall’attore Ray Fisher di aver avuto un comportamento poco professionale, inaccettabile, offensivo durante le riprese aggiuntive fatte per il film Justice League, quando era stato chiamato per risistemare il lavoro fatto da Zack Snyder.

Fisher è anche andato oltre parlando direttamente di razzismo visto che Whedon avrebbe tagliato molte scene in cui erano presente persone di colore su indicazione dei vertici Warner Bros. E WarnerMedia è la società proprietaria di HBO. Non è così da escludere che Whedon possa aver deciso, più o meno autonomamente, di prendere le distanze dal mondo WarnerMedia per aspettare la fine di queste indagini interne e potersi difendere da eventuali accuse senza avere altri vincoli in essere con il gruppo.

Ma The Nevers si farà

HBO non ha però in alcun modo rinnegato l’impegno con The Nevers e la serie ambientata in una Londra Vittoriana in cui un gruppo di donne ha insoliti poteri, si farà.

Protagonista della serie che probabilmente vedremo nell’estate 2021, sarà Laura Donnelly nei panni di Amalia True leader di questo gruppo chiamato Orphans. Nel cast inoltre troviamo Olivia Williams, James Norton, Tom Riley, Ann Skelly, Ben Chaplin, Pip Torrens, Zackary Momoh, Amy Manson, Nick Frost, Rochelle Neil, Eleanor Tomlinson e Denis O’Hare.

I Video di TvBlog