Fratelli di Crozza: in vendita i biglietti, ma cosa farà durante un eventuale governo Meloni?

Il giorno prima su Rai 1 dovrebbe andare in scena lo scontro Letta – Meloni.

Si appresta a tornare Fratelli di Crozza, il one man show del comico genovese che tanto fa respirare con gli ascolti il canale Nove: il programma inizierà il 23 settembre, naturalmente in prime time e con il livestreaming sulla piattaforma Discovery+.

Nella giornata di ieri Discovery ha reso noto che sono in vendita su TicketOne con un costo che parte da 15 euro le prevendite dei biglietti per assistere dal vivo alle puntate della trasmissione.

Il collega Massimo Falcioni ha fatto notare su Twitter come il marito di Carla Signoris sia il grande assente di questa campagna elettorale: il ritorno in onda è infatti previsto a due giorni dal voto.

Sarà curioso assistere infatti all’esordio di questa nuova stagione del one man show del comico genovese, che potrebbe forse ritrovarsi con le mani legate a causa della par condicio.

Eppure non sarebbe stato male vederlo debuttare con l’inedito ciclo di puntate già agli inizi di settembre, per poter vivere questa campagna elettorale con meno ansia: il comico genovese ha dimostrato negli anni di saper imitare chiunque.

Silvio Berlusconi, prima erotomane e poi con qualche problema di memoria rappresenta l’usato sicuro; gli elenchi del suo Matteo Salvini si sono dimostrati irresistibili, l’ego di Matteo Renzi altrettanto, così come i tentativi di Carlo Calenda di uscire dall’anonimato; il suo Luigi Di Maio telecomandato non era affatto male.

Ultimamente inoltre il comico genovese si è fatto genderfluid per quanto riguarda i suoi bersagli, impersonando anche delle donne: per molte puntate ha interpretato l’ex presidente della Camera dei deputati Irene Pivetti, indagata per uno scandalo riguardante delle mascherine non a norma, passando per due senatrici del Pd, la madre del disegno di legge sulle unioni civili Monica Cirinnà e l’ex ministra alla Pubblica Istruzione Valeria Fedeli.

Non è stata mai invece proposta un’imitazione dei due maggiori contendenti alla carica di premier, ovvero Enrico Letta e Giorgia Meloni. Quest’ultima è nettamente favorita nei sondaggi, quindi viene da chiedersi come cambierà il parco imitazioni in caso di un’affermazione della leader di FdI: il comico genovese la porterà finalmente sul palco o prenderà di mira i suoi ministri? Non resta che aspettare ottobre, quando il nuovo governo si sarà formato.