Fantacitorio e FantaEurovision, in arrivo gli eredi del FantaSanremo

Dopo FantaSanremo ecco Fantacitorio e FantaEurovision: ma da Propaganda Live arriva una lente pèr leggere la politica più che un gioco ‘tout-court’

FantaSanremo è stato il vero tormentone del Festival 2022: da gioco per pochi appassionati nato nel bar di Papalina a Porto Recanati è arrivato in pochissimi anni ad avere 500.000 squadre iscritte e ad essere sponsorizzato da Sky Wifi. ‘Sgamato’ il regolamento, gli artisti in gara a Sanremo 2022 non solo hanno iniziato a giocare per far felici i propri fan che li avevano scelti per la propria squadra, ma ci hanno preso gusto a tal punto da ambire alla vittoria finale. Un gioco senza costi e senza premi se non la gloria, che alla fine ha visto meno di una decina di squadre registrare il primo posto e, sul fronte Big, Emma trionfare sui colleghi per numero di punti collezionato.

Va detto che la sequela di ‘Papalina’, ‘FantaSanremo’, ‘Ciao Zia Mara’, torsi nudi e flessioni sul palco alla lunga ha stancato: non essendoci più nulla di sorprendente e avendo finito per coinvolgere anche i ‘senatori’ come Massimo Ranieri (‘istigato’ dai nipoti), il gioco ha perso il suo brivido carbonaro ed è diventato un fenomeno talmente mainstream da conquistare persino l’attenzione dei Tg. Ma è diventato anche un modo per vivere diversamente la liturgia e la ‘realtà’ del Festival.

Pronti alla nuova edizione del FantaEurovision 2022

Nato sulla scia del ben più longevo e praticato Fantacalcio, il FantaSanremo ha già pronti i suoi eredi. Il gruppo che ha fondato il gioco ha già in canna il regolamento per il FantaEurovision e non è la prima volta: già l’anno scorso, infatti, gli appassionati dell’evento musicale del continente ha potuto costruire la propria squadra e giocare con le messe in scena e i costumi degli artisti in gara. Una gara internazionale che speriamo non veda la partecipazione diretta dei concorrenti, giusto per mantenere il brivido della sorpresa e non bruciare tutto sul palcoscenico.

Al via anche il Fantacitorio di Propaganda Live

Ma c’è anche chi ha pensato a un’altra versione del gioco, da applicare al quotidiano e non all’evento speciale: parliamo del Fantacitorio, pensato da Propaganda Live. Il regolamento sarà presentato soltanto venerdì prossimo, 18 febbraio, ma il vero ‘senso’ del gioco è riassunto nel monologo di Valerio Aprea, che potete vedere sul sito di La7. Il Fantacitorio diventa la lente attraverso la quale leggere dichiarazioni e azioni politiche: più sono ‘folli’ più fanno punteggio. E, diciamoci la verità, solo così certe posizioni politiche e certe affermazioni potrebbero trovare un senso.

Aspettiamo il regolamento, quindi. Il Fantacitorio potrebbe dare davvero un senso alla politica di questi ultimi anni.

Ultime notizie su Eurovision Song Contest

Eurovision Song Contest: nel 2013 sarà organizzato dalla Svezia.

Tutto su Eurovision Song Contest →