Dash & Lily su Netflix la commedia romantica natalizia che punta alla Top Ten

Su Netflix è già Natale e tra i titoli arrivati sulla piattaforma c’è spazio per la commedia romantica Dash & Lily con protagonisti due adolescenti

Come ti accorgi che si sta avvicinando il Natale? Guardando il calendario risponderanno gli apatici, sognando tra le vetrine colorate, diranno i sognatori, con i film e i programmi a tema sarà la risposta dei romantici. E l’invasione del Natale è già iniziata, anche se siamo solo a novembre e forse in questo 2020 che passerà alla storia, ne siamo certi, nessuno sta pensando al Natale. Netflix però vuole farvi riscoprire la magia delle feste con tanti show in arrivo e tra questi c’è Dash & Lily, una perfetta commedia romantica natalizia in 8 episodi da vedere accoccolati sul divano con il/la partner o con una tazza di cioccolata calda per consolare i cuori solitari.

Dash & Lily è una commedia romantica con protagonista una coppia di adolescenti ma capace di parlare a tutti, puntando su un gioco romantico di seduzione e corteggiamento che funziona a tutte le età, avvolto nei colori e nelle atmosfere del Natale a New York tra luci, addobbi che rendono magica la città. Un mondo che risulta ancora più magico in un anno in cui il Natale sarà necessariamente diverso, in cui New York ha cancellato il Capodanno e i classici appuntamenti che affollano residenti e turisti da tutto il mondo ma che nel mondo del Covid sono impossibili. E allora meglio sognarli davanti a uno schermo, per immaginare quello del 2021.

Un corteggiamento oltre gli sche(r)mi

In un mondo virtuale di chat, zoom, social media, Dash & Lily, interpretati dai volti freschi e convincenti di Austin Abrams (visto nei panni di ragazzo “cattivo” in This is Us) e Midori Francis, si incontrano grazie a un diario dalla copertina rossa che Lily lascia nella sezione Salinger della libreria Strand, quello spazio dove si incontrano i ragazzi un po’ intellettuali, più complessi e anticonformisti. Perchè sono un po’ così Dash & Lily, lui cinico e refrattario a ogni forma di affetto e che soprattutto odia le feste e la gente, lei una diciassettenne fuori dagli schemi che allo schermo dello smartphone affianca le pagine dei libri.

E due personaggi così che non immagini protagonisti di una commedia romantica, si ritrovano a vivere un’amore da favola, un amore inseguito, un amore tutto da scoprire pagina dopo pagina. I due si sfiorano, si imparano a conoscere scambiandosi sfide e messaggi romantici su questo diario rosso. Un gioco dell’amore mosso dalla curiosità e dalla voglia di esplorare l’ignoto che ha bisogno di tempo per svilupparsi, che non dà un risultato immediato, a differenza del mondo in cui sono immersi in cui basta un tasto per fare una ricerca, in cui tutti gli episodi sono subito disponibili e la magia svanisce subito.

La serie è ispirata al romanzo Young Adult (come la serie) di David Levithan e Rachel Cohn dal titolo Dash & Lily’s Book of Dare che in italiano è diventato “Come si scrive ti amo” perdendo ogni riferimento alle “sfide” (dare in inglese) che la coppia si lancia attraverso le pagine. E grazie a queste sfide entra così in scena la terza protagonista: New York con i suoi sfondi da sogno, ideali per trovare l’amore. Una New York da cartolina, da favola, come quella che vivono i protagonisti. Sia Dash che Lily supereranno i propri limiti e timori, vivendo un’avventura che nessuno dei due avrebbe mai immaginato, facendo cose che non avrebbero mai pensato di fare.

Dash and Lily
Foto Netflix

Dash & Lily la favola della Gen Z

Dash & Lily sembra volerci ricordare come anche la Generazione Z, smart e tecnologica ha bisogno di favole, classiche come la storia di una ragazzina timida che si innamora dell’adolescente ricco e un po’ snob. Perchè questo amore tipico da film infonde speranza ai cuori più duri, fa sognare gli apatici e spinge a credere in un futuro migliore. Perchè con 8 episodi da poco meno di 30 minuti, una serata fuori dall’ordinario, fuori dal quotidiano oscuro serve a tutti, anche se un po’ come tutte le commedie romantiche ha i contorni del fantasy, dell’irreale. Il tutto condito con uno stile che spolvera di contemporaneità l’antico stereotipo delle commedie natalizie. 

Prodotta da Nick Jonas la serie ospita anche un cameo dello stesso cantante e dei suoi fratelli con i Jonas Borthers che si esibiranno per rendere ancora più forte lo spirito natalizio presente nella colonna sonora di tutta la serie.

Ci sarà una seconda stagione?

La serie è stata appena rilasciata, il 10 novembre e se un po’ conosciamo il pubblico di Netflix non faticherà a conquistare la Top Ten di tutto il mondo. Al momento non è stata presa alcuna decisione ufficiale in merito a una seconda stagione anche se esiste un secondo romanzo dedicato alla coppia dal titolo The Twelve Days of Dash & Lily che potrebbe agevolare lo sviluppo di una seconda stagione.

I Video di TvBlog