• Tv

Dante si fa tv: come celebrare il Sommo Poeta a 700 anni dalla morte?

#Dante700 è l’hashtag scelto per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri: l’omaggio tv fa riflettere anche sul ruolo della cultura in tv.

Dante Alighieri sarebbe morto nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321 e la Rai mette insieme una programmazione speciale per il 700° anniversario della sua morte. Una programmazione che deve vincere soprattutto lo sciopero Rai che ha di fatto cancellato il kick-off dell’Autunno 2021, ma che potrebbe rivelarsi uno dei pochi contenuti originali della giornata, visto che tutto il live da Roma è stato cancellato dall’agitazione sindacale.

In fondo la cultura in tv passa anche per gli anniversari e per le programmazioni speciali che in genere vengono predisposte in occasioni particolari. Ma è anche vero che per l’occasione la Rai ha realizzato una produzione originale che strizza l’occhio, sulla carta, anche ai più giovani convocando per l’occasione PIF, narratore e protagonista di Dante Confidential, in onda lunedì 13 settembre alle 23.15 su Rai 3.

Realizzato da Toscana Promozione Turistica, presentato da Rai Documentari e prodotto da 3D Produzioni, Dante Confidential si presenta come un viaggio nel mondo dantesco, nei luoghi centrali della sua vita, da Firenze a Ravenna. Dante diventa oggetto e punto di vista, argomento di spunti diversi, ciascuno trattato in modo diverso dai vari ospiti:  Pupi Avati, Dacia Maraini, Vittorio Lingiardi e Paolo Rumiz illustrano la modernità del pensiero e dell’opera dantesca e anche le sue trasformazioni pop. Un modo, però, per inquadrare la sua portata rivoluzionaria nel contesto di appartenenza, per capire in fondo le ragioni di un’eredità eterna.

Dante Alighieri 700 anniversario della morte, i programmi Rai

Al netto delle pagine previste nei programmi a striscia, la programmazione Rai per Dante prevede su Rai 2 il doc in tre puntate Dante, di Ric Burns, in onda in seconda serata venerdì 17, 24 settembre e 1° ottobre.

Ricca l’offerta di Rai 5 che prevede il lunedì, dal 6 al 27 settembre, alle 21.15 quattro puntate speciale di Sciarada dal titolo Divino Dante, una produzione originale con il patrocinio dell’Accademia della Crusca che approfondisce dei filoni specifici, ovvero Dante e amore, Dante e il mondo, Dante e l’oltremondo. Da lunedì 13 a venerdì 17 settembre, invece, alle 18 saranno programmate in successione tre puntate di “Sciarada – Speciale per Dante seguite da “Divini canti” con Carmelo Bene e “La Vita Nuova” nell’interpretazione di Nicola Piovani. In seconda serata, martedì 14 alle 23 spazio ad “A Riveder Le Stelle” con Aldo Cazzullo che ricostruisce il rapporto tra Dante e gli italiani. Chiude la settimana di Rai5 “Art Night – Visioni Di Dante” con il doc “Gli occhi di Dante”, in onda venerdì 17 settembre alle 21.15.

Su Rai Storia interessante la proposta, martedì 14 settembre, dalle 12.00 alle 13.45 di alcune puntate di “Gassman incontra Dante”, un collage di repertori d’archivio in cui Vittorio Gassman recita e fa recitare ad alcuni giovani aspiranti attori ed attori affermati l’opera di Dante, quindi in prima serata, e in replica domenica 19 settembre alle 17, Alighieri Durante, detto Dante. Vita e avventure di un uomo del Medioevo, il racconto della vita del poeta affidato al prof. Alessandro Barbero. Alle 22.30 gli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia e dell’Accademia Nazionale d’Arte drammatica Silvio d’Amico leggono e interpretano, in prima visione, la lettura del I Canto dell’Inferno. Chiude la giornata, alle 22.40, “Italia. Viaggio nella bellezza – Dante, antico e onorevole cittadino di Firenze”.

Su RaiPlay, dal 10 settembre, è disponibile Dante in Tv, un’antologia di Rai Teche dedicata ai momenti danteschi della televisione.