Conferenza Stampa: il nuovo format di Valerio Lundini per RaiPlay

Nella prossima stagione televisiva, Valerio Lundini sarà presente su RaiPlay con il nuovo format dal titolo Conferenza Stampa.

Conferenza Stampa è il titolo del nuovo format di intrattenimento ideato da Valerio Lundini e Giovanni Benincasa, che sarà disponibile sulla piattaforma RaiPlay nella prossima stagione televisiva.

Il nuovo programma del comico, conduttore e musicista romano è stato annunciato durante la presentazione ufficiale dell’offerta Rai riguardante la stagione televisiva 2022-2023, tra le novità comunicate ufficialmente dalla direttrice di RaiPlay, Elena Capparelli.

Il titolo del nuovo format, semplice e diretto, rende chiara l’idea che sta alla base del format. In ogni puntata di Conferenza Stampa, un personaggio protagonista nello star-system italiano si sottoporrà ad una conferenza stampa sui generis, durante la quale risponderà a domande irriverenti e inaspettate riguardanti la sua vita personale e professionale, che ne metteranno in luce gli aspetti più interessanti e curiosi.

Quello tra Valerio Lundini e Giovanni Benincasa è ormai un piccolo sodalizio iniziato nel 2019 con Battute?, programma andato in onda nel 2019, condotto da Riccardo Rossi, nel quale un gruppo di comici, tra i quali Lundini (presente anche tra gli autori del programma), commentava le notizie più importanti del giorno, e proseguito con le tre edizioni di Una Pezza di Lundini, programma diventato un appuntamento imperdibile soprattutto sui social, andato in onda dal 7 settembre 2020 al 4 gennaio 2021 (la prima edizione), dal 20 aprile al 20 luglio 2021 (la seconda edizione) e dal 30 marzo al 29 giugno 2022 (la terza edizione).

Una pezza di Lundini non è stato riconfermato per quanto riguarda la seconda serata di Rai 2, canale sul quale è stata incentrata molta attenzione durante la presentazione dei palinsesti, con i nuovi direttori di genere che hanno esplicitato il loro obiettivo di riportare il secondo canale Rai ai fasti di un tempo.

Lundini, nella prossima stagione, quindi, troverà spazio in quella che, considerando anche gli ascolti di Una pezza di Lundini, è la sua dimensione ideale ossia il web.