Condor su Prime Video un thriller paranoico, ispirato a un classico della letteratura e del cinema

Il figlio di Jeremy Irons, Max Irons è il protagonista di questa serie con William Hurt e Mira Sorvino

Arrivano oggi, lunedì 11 aprile, nel catalogo di Prime Video le due stagioni inedite in Italia di Condor, serie tv ispirata al romanzo I Sei giorni del Condor di James Grady e al film I Tre Giorni del Condor con Robert Redford del 1975. La serie tv ha come protagonista il figlio di Jaremy Irons, Max Irons nei panni del protagonista Joe Turner, casualmente sopravvissuto a un massacro a una stazione della CIA e costretto alla fuga. Condor arriva in Italia a 4 anni dal suo rilascio, distribuita da MGM Worldwide Television. Ogni episodio della serie ha come titolo una citazione di uno scrittore, di un politico, di un filosofo.

Condor, la trama

La serie tv Condor riprende e attualizza la premessa del romanzo I Sei Giorni del Condor e della sceneggiatura del film I Tre giorni del Condor. La prima stagione inizia infatti con il personaggio di Joe Turner, un millennial idealista che lavora alla CIA ma che non ne apprezza i metodi, che sfugge al massacro del suo ufficio.

Dopo essersi imbattuto in un piano segreto e aver scoperto che un programma che aveva sviluppato anni prima è stato realmente usato per prevenire un attentato, vengono mandati dei killer nel suo ufficio della CIA per fermarlo. Peccato che Joe riesce a fuggire alla strage. A quel punto naturalmente la CIA punta lo mette nel mirino e Joe si ritroverà a fuggire alla sua stessa agenzia e a chi lo voleva morto. L’unico suo punto di riferimento è lo zio Bob Partridge, l’uomo che lo ha anche reclutato nell’agenzia.

Nella seconda stagione Joe è in giro per l’Europa, cercando di mettersi alle spalle quanto successo nella prima stagione ma si ritroverà a compiere una nuova missione e a dare la caccia a una talpa della CIA.

Condor, il cast

La serie è creata da Todd Katzberg, Jason Smilovic e Ken Robinson con i primi due che hanno scritto tutti gli episodi della prima stagione e la maggior parte della seconda.

Il protagonista Joe Turner è interpretato da Max Irons, figlio di Jeremy Irons. Nel cast della prima stagione troviamo William Hurt nei panni dello zio Bob Partridge, personaggio che nella seconda compare solo brevemente, così come Leem Lubany, ex agente del Mossad e collaboratrice della CIA. Presenti in entrambe le stagioni anche Kriste Hager che è Mae Barber, moglie del collega di Joe Sam, e Bob Balaban che è Reuel Abbott vice direttore della CIA.

Nel cast della prima stagione c’è anche Mira Sorvino, nei panni di Marty Frost ex amante di Bob e a capo dell’indagine contro Joe. Nella seconda stagione invece troviamo Constance Zimmer, Toby Leonard Moore, Isidora Goreshter ed Eric Johnson.

Condor, la recensione

Se amate l’azione e  i thriller cospirativi Condor dall’11 aprile su Prime Video, fa decisamente al caso vostro. Se avete visto il film originale il consiglio è di evitare ogni tipo di paragone, sono prodotti diversi realizzati in epoche diverse. Impossibile per una serie tv moderna replicare il fascino di un romanzo e di un film degli anni ’70 inseriti in un contesto globale, politico, sociale e tecnologico completamente diversi.

Max Irons convince nel ruolo del protagonista. Un giovane uomo, cresciuto con determinati ideali, che deve mettere da parte nel suo lavoro ma che non smette mai di far valere appena possibile. Da un lato sviluppa un programma che permette di anticipare le mosse dei terroristi, dall’altro si indigna quando viene effettivamente usato per la sua natura invasiva e imprevedibile. Seguendo le avventure di Joe Turner si finisce trascinati nella sua spirale di sospetti e dubbi. Una corsa senza fiato che ricorda i thriller d’azione degli anni ’90 ma diluiti in 10 puntate, ma senza annoiare. Colpo di scena dopo colpo di scena, si finisce per restare incollati davanti allo schermo. Non siamo dalle parti del capolavoro, della serie tv da premiazioni o di quelle che creano fenomeni di massa, ma in quelle dell’intrattenimento di genere. E poi dopo aver visto la serie tv sarà impossibile non vedere un complotto in ogni azione geopolitica mondiale. Ma anche fidarsi del proprio vicino di casa.

Condor e le difficoltà produttive

La serie tv Condor non solo ha avuto difficoltà ad arrivare in Italia, ma la produzione è finita nel mezzo di un cambio di strategia del canale americano che l’aveva inizialmente ordinata. Infatti la serie, prodotta da Paramount, MGM e Skydance Television, era stata ordinata per Audience Network, canale del gruppo di telecomunicazioni AT&T (lo stesso che ha appena venduto WarnerBros a Discovery).

Audience ha distribuito la serie nel 2018 rinnovandola a nemmeno un mese dal debutto. Ma a gennaio 2020 Audience ha annunciato che avrebbe cessato la distribuzione di titoli originali. A quel punto la seconda stagione di Condor era già stata girata così la serie ha iniziato a debuttare in giro per il mondo tra C More nei paesi nordici e RTE2 in Irlanda. Solo a dicembre 2020 è stata acquistata dal canale cable americano Epix, che alla fine l’ha anche rinnovata.

Condor, ci sarà una terza stagione?

Si, possiamo aspettarci una terza stagione di Condor. La serie è stata rinnovata da Epix il canale cable americana che l’ha acquistata nel 2020.