Cobra Kai, la serie tv Netflix nella quarta stagione riporta Terry Silver nel mondo di Karate Kid

Dopo il successo della terza stagione, entro la fine del 2021 arriverà la quarta di Cobra Kai, la prima prodotta per Netflix

Attraverso un video teaser pubblicato sulle sue pagine social e You Tube in giro per il mondo, Netflix ha ufficializzato l’arrivo in Cobra Kai del personaggio di Terry Silver interpretato da Thomas Ian Griffith nella quarta stagione della serie, la prima interamente realizzata dalla piattaforma di streaming.

La vita di Cobra Kai è stata accidentata. L’idea di una serie tv sequel di Karate Kid ambientata più di trent’anni dopo gli eventi del torneo del 1984 alla “All Valley Karate Tournament”, prodotta da Sony Pictures Tv, era stata inizialmente sviluppata da You Tube quando Google aveva ancora l’idea di provare a far concorrenza alle piattaforme di streaming pay. Dopo pochi anni e un paio di nomi diversi, la versione pay di You Tube chiude e tra i pochi prodotti lasciati in eredità c’erano le due stagioni di Cobra Kai.

Grazie al ricordo dei film originali e a una base fan robusta, Netflix ha superato la concorrenza di altri operatori streaming acquistando le prime due stagioni, oltre alla terza già realizzata ma ancora inedita e ordinando una quarta stagione. Inutile dire che fin dal suo primo approdo sulla piattaforma Cobra Kai si è rivelata un successo per Netflix. La terza stagione, secondo i dati rilasciati, ha superato le 41 milioni di visualizzazioni e nei dati USA di Nielsen è entrata presto nelle Top Ten dei più visti in streaming.

Netflix si è trovata tra le mani una gallina dalle uova d’oro e non doveva far altro che assecondare i piani già prestabiliti dai produttori e creatori Josh Heald, Jon Hurwitz e Hayden Schlossberg, aggiungendo quella loro innata (e indubbia) capacità di comunicare e creare l’attesa verso i propri prodotti.

Fin dall’inizio della serie, avevamo pianificato il momento giusto in cui riportare il co-fondatore del dojo Terry Silver nell’universo della serie e quel momento è ora.

Hanno commentato i produttori, confermando così la tesi che circolava ormai da mesi tra i fan, che il finale della terza stagione avesse preparato il terreno proprio per il ritorno di Silver/Griffith. Infatti (ATTENZIONE SPOILER) nel finale assistiamo a un flashback in cui John Kreese (Martin Kove) salva la vita di Silver mentre erano prigionieri in Vietnam e successivamente si vede Kreese guardare una sua foto mentre era al telefono.

La scelta vincente di Cobra Kai è stata quella di non provare a fare un reboot di Karate Kid, di non tentare la via del sequel con piccoli cameo dei protagonisti ma convincere Ralph Macchio e William Zabka a riprendere i loro ruoli di Daniel LaRusso e Johnny Lawrence, provando così a portare nel mondo di oggi il fascino del passato. Certo, come hanno spiegato i due attori, fare certe scene d’azione e lotta a 50 anni non è così semplice…

La quarta stagione di Cobra Kai dovrebbe debuttare su Netflix entro la fine del 2021.