• Tv

Città segrete, Berlino è solo un pretesto per raccontare la storia del Novecento della Germania

A Città segrete la vera protagonista è la Storia, della quale vengono ripercorsi eventi e fatti. La città è solo strumento per raccontarla

Due ore per raccontare non solo Berlino, ma la storia di un intero Paese. Così si può riassumere l’esordio del nuovo ciclo di puntate di Città segrete, il programma di Corrado Augias che è tornato in onda ieri sera su Rai 3 – i prossimi appuntamenti saranno domenica 26 dicembre e domenica 2 gennaio.

Augias si affaccia sulla capitale tedesca non solo per raccontarne i luoghi e la geografia, ma soprattutto per riviverne la storia che l’ha attraversata in particolare nell’ultimo secolo, seppure non manchino digressioni che vadano a scavare ancora più a fondo nella storia dell’antico regno di Prussia. Le digressioni sono la vera cifra distintiva del programma, che utilizza spunti raccolti da Berlino per allargare il campo su materie come la fisica, approfondita in apertura con la figura di Albert Einstein, e l’archeologia, trattata invece tramite le scoperte di Heinrich Schliemann.

Il ruolo interpretato da Corrado Augias è quello di narratore della serata, fiaccola che illumina il racconto proposto ai telespettatori, un racconto non banale per l’intreccio di testi sotteso alla trama generale di puntata. Al pubblico da casa è indubbiamente richiesta una notevole soglia di attenzione per poter seguire le due ore di trasmissione, ma grazie all’abilità di Augias di guidare i telespettatori anche negli snodi più complicati della serata tale soglia può essere mantenuta, anche se probabilmente aiuterebbe una maggior contrazione nell’utilizzo di filmati presi da film che hanno ripercorso alcune delle vicende affrontate nel corso della puntata.

Città segrete si conferma così un buon programma di divulgazione culturale, che fa diventare di fatto le città protagoniste nelle varie puntate strumenti per conoscere al meglio società e storie di paesi: la Storia è la vera protagonista e tutto il racconto della prima puntata è al servizio di questa piuttosto che della magnifica Berlino. Non è difficile immaginare che anche la puntata su Istanbul possa ricalcare questo schema, mentre forse si prospetterà in maniera diversa quella su Genova, con la quale Augias farà ritorno in Italia.