Berlusconi ospite a Zona Bianca. Manca in uno studio tv da prima del covid

Silvio Berlusconi a Zona Bianca. Manca fisicamente da uno studio televisivo da oltre due anni e mezzo, ovvero da prima dell’esplosione della pandemia

Silvio Berlusconi torna in tv. La notizia non dovrebbe cogliere di sorpresa, essendo entrati di diritto in campagna elettorale, con il voto fissato per il 25 settembre. L’evento invece c’è ed è rilevante, dal momento che il leader di Forza Italia dovrebbe intervenire – condizionale d’obbligo – in presenza, andando a sedersi giovedì sera nella poltrona rossa di Zona Bianca, programma condotto da Giuseppe Brindisi.

Un annuncio simile era stato dato lo scorso aprile, quando Berlusconi era atteso negli studi di Quarta Repubblica. Un contatto con un positivo tuttavia fece saltare l’invito, che non venne più recuperato.

Il Cavaliere manca fisicamente da uno studio televisivo da oltre due anni e mezzo, ovvero da prima dell’esplosione della pandemia. I suoi interventi, in questo lasso di tempo, sono avvenuti direttamente dal suo ufficio o telefonicamente, complici anche le complicate condizioni di salute sopraggiunte causate proprio dal covid.

Con l’ex premier si parlerà di elezioni e della caduta del governo Draghi che ha provocato un vero terremoto all’interno di Forza Italia con l’addio di Maria Stella Gelmini, Mara Carfagna e Renato Brunetta.

Nel corso della puntata si affronterà inoltre la crisi economica, mentre un ampio spazio verrà dedicata ad un’inchiesta esclusiva sui furbetti del reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle che diversi partiti vorrebbero cancellare o profondamente riformare. E ancora, un approfondimento sul mondo no-vax, con alcuni esponenti che si dicono pronti a scendere in politica.