Ballando con le Stelle sta diventando un reality show: era proprio il caso?

Tra la positività di Mietta, le provocazioni di Alessandra Mussolini e l’inspiegabile presenza di Rossella Erra, la metamorfosi dello show di Rai1.

Quoque tu, Milly. C’era un tempo in cui Milly Carlucci sbarrava le porte per il suo Ballando con le Stelle ai concorrenti dei reality show. Per anni ai reduci di Isola dei Famosi, Grande Fratello Vip/Nip e simili sarebbe stato vietato l’accesso anche col green pass.

Ad un certo punto nel 2020 si ha l’impressione di una svolta: Costantino Della Gherardesca entra nel cast del programma del sabato sera di Rai1.  La conduttrice tuttavia non ammetterà mai l’apertura. A Tv Talk un’analista le chiede se abbia cambiato idea con l’ingresso dell’ex concorrente e poi conduttore di Pechino Express. La difesa da parte di Milly Carlucci è esemplare: “Pechino Express non è un reality, è un adventure game”. In realtà è ambedue le cose.

Ma è nell’edizione numero 16 che la presentatrice sancisce la politica delle porte aperte: nel cast più stellare di sempre entrano Al Bano (Isola dei Famosi 3), Mietta (Music Farm 2), Arisa (il flop Monte Bianco), per non parlare di Cristiano Malgioglio ieri ballerino per una notte, plurilaureato in reality show.

A suo modo anche Morgan si può considerare appartenente al filone, pur non avendo mai partecipato a programmi di questo tipo. Tra il Sanremo 2010 saltato per un’intervista in cui dichiarava l’uso di crack, l’addio ad Amici e il Sanremo di dieci anni dopo con l’epica lite con Bugo, Marco Castoldi rientra appieno nel genere.

Paradossalmente, proprio Morgan non si è ancora tramutato nella scheggia impazzita che siamo stati abituati a conoscere: se nelle prime due esibizioni è stato molto bravo, nella terza ha già “morganizzato” la performance aggiungendo una parte canora, ma nel complesso al momento è la rivelazione di Ballando.

I problemi sono arrivati inaspettatamente da altrove, per citare ancora il Castoldi: nella seconda puntata ha tenuto banco la querelle Mietta, risultata positiva al coronavirus. Selvaggia Lucarelli le ha chiesto pubblicamente se fosse vaccinata, ma la diretta interessata ha preferito non dirlo in tv, per dichiarare poi sui social qualche ora dopo di non averlo fatto per motivi medici, prendendosi gli sberleffi di Roberto Burioni e le frecciatine della Lucarelli, proseguite a Piazzapulita su La7, una rete concorrente, una situazione inedita per un programma garbato come Ballando.

Ma non è finita qui: Milly Carlucci ha fatto tornare Alessandra Mussolini (era concorrente nella precedente edizione) e fatto accomodare Rossella Erra nella giuria popolare. Se il motivo della presenza dell’ex onorevole risiede nel far innervosire Selvaggia Lucarelli, con il passare delle puntate finalmente stiamo riuscendo a comprendere il motivo, finora decisamente impenetrabile, della presenza della Erra: far innervosire Selvaggia Lucarelli. Da ultimo, il momentaneo ritiro di Al Bano a notte fonda per l’infortunio al piede di Oxana Lebedew.

Ballando con le Stelle con tutte queste dinamiche si sta dunque trasformando sempre più in un reality show. Una metamorfosi della quale il programma non ha certo bisogno.

Ultime notizie su Ballando con le Stelle

Ballando con le stelle è la versione italiana del talent BBC Strictly come dancing.

Tutto su Ballando con le Stelle →