Serena Bortone, Maria De Filippi e Mara Venier, 3 modi diversi di fare tv (e lo si capisce anche dai promo) – VIDEO

Ascolti tv e promo dei programmi: le scelte di Serena Bortone e Maria De Filippi a confronto tra ostentazione e low profile. E poi il caso Venier

Qual è l’approccio corretto di fronte a dati Auditel che premiano la tua trasmissione? Vantarsene spudoratamente, ignorarli o scegliere una comunicazione pubblica low profile? Come spesso capita, a quesiti del genere non esiste una risposta definitiva, a maggior ragione considerando che gli ascolti restano ad oggi prioritari per il 90% delle produzioni televisive. Lo si capisce anche guardando i recenti promo di Oggi è un altro giorno e di Uomini e donne.

Per lanciare la terza edizione del programma pomeridiano di Rai1 tornato in onda lunedì scorso Serena Bortone ha scelto di sottolineare i buoni risultati ottenuti nella scorsa stagione nel promo cult circolato nei giorni antecedenti al debutto. E così, ad un certo punto, interloquendo con il funzionario Rai (che parla di “grande successo“), si lascia scappare un “gli ascolti non se li aspettava, eh?“. Una frase allusiva assolutamente coerente rispetto alle dichiarazioni degli ultimi mesi nelle quali la Bortone ha rivendicato in più occasioni di aver registrato “gli ascolti più alti in questa fascia oraria per Rai1 degli ultimi nove anni“.

Più sofisticata la scelta praticata da Maria De Filippi per la promozione di Uomini e donne, che tornerà su Canale 5 soltanto lunedì 19 alle ore 14.45. Nel promo infatti viene messo in risalto il ‘realismo’ del dating show, ricordando alcune delle coppie nate proprio grazie alla trasmissione che ciclicamente viene accusata di scarsa aderenza alla realtà. Tra quelle citate ci sono Andrea Cerioli-Arianna Cirrincione e Lorenzo Riccardi-Claudia Dionigi del trono classico e Isabella Ricci-Fabio Mantovani e Massimiliano Bartolini e Nadia Marsala del trono over.

Fuori ‘concorso’ Domenica In, che nel promo in onda nei giorni scorsi ha preferito celebrare i record personali di Maria Venier (giunta alla sua 14esima edizione, come ha ricordato più volte nella puntata di ieri) anziché quelli dello storico titolo di Rai1. Questione di priorità.