Antonino Chef Academy, la seconda stagione su Sky Uno dal 27 ottobre

Antonino Chef Academy torna su Sky Uno, dal 27 ottobre in prima serata: nuova classe, nuovi ospiti, nuova gara.

Antonino Chef Academy torna su Sky Uno con la sua seconda stagione da martedì 27 ottobre 2020 in prima serata. Terminato il giro d’Italia di 4 Hotel con l’amico e collega giudice Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo prende possesso del prime time del martedì con altre 6 puntate di questo format originale prodotto da Endemol Shine Italy per Sky.

Una classe nuova di zecca composta da 10 aspiranti chef di età compresa tra i 18 e i 23 anni, pronti a sfidarsi per conquistare un posto nella brigata dello 2 Stelle Villa Crespi: e quello si che è un master.

La seconda stagione di Antonino Chef Academy è stata realizzata già in Pandemia, seguendo tutti i protocolli sanitari utili a garantire la sicurezza di cast e crew. La struttura del programma non cambia: in ogni puntata i concorrenti dovranno sostenere tre Test, quello sulle Tecniche di Cucina – parte applicativa della dimostrazione fatta da Chef Cannavacciuolo, sempre accompagnato dal suo sous chef Simone Corbo -, il Test Fuori Sede (ovvero l’Esterna con l’ospite) e il Test di Approfondimento, la manche individuale sulle nozioni apprese durante la lezione specialistica tenuta da un “professore” ospite. Per ogni prova, Antonino darà un voto e l’allievo con il voto più basso a fine puntata dovrà lasciare la scuola.

Molto ricco anche il parterre degli ospiti di questa seconda edizione, tra Stellati e Chef di diverse provenienze. Tra loro Michelangelo Mammoliti, 2 stelle Michelin, enfant prodige della ristorazione italiana; Elsa Viana, tra le più apprezzate chef africane, che mixa le origini dell’Angola alle sue esperienze internazionali e che ora dirige una società di catering e personal chef operativa in tutta Europa; Salvatore Tassa, chef de Le Colline Ciociare di Acuto (FR) e autodidatta, che ha trasformato la trattoria di famiglia in un ristorante da una Stella Michelin; Fabrizio Fiorani, classe 1986, Membro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani ma di stanza a Tokyo, dove ha ottenuto il titolo di Asia’s Best Pastry Chef 2019; Cristina Bowerman, chef del Glass Hostaria a Trastevere, una stella Michelin dal 2010, che il pubblico di MasterChef ha avuto il piacere di conoscere; quindi Ana Roš, ex atleta della nazionale jugoslava di sci e prima chef a ottenere due stelle Michelin in Slovenia. Una carrellata di nomi di prestigio, ma soprattutto di storie esemplari, da cui i ragazzi possono imparare non solo tecniche, ma soprattutto esperienze.

Ultime notizie su Antonino Cannavacciuolo

Tutto su Antonino Cannavacciuolo →