Amazon Prime Video “litiga” con Google: stop ai film a pagamento su Android

Amazon si ribella al nuovo sistema di fatturazione del Google Play Store e rimuove i film a pagamento dall’app di Prime Video su Android.

Nei giorni in cui Amazon ha comunicato un leggero slittamento dell’uscita degli ultimi episodi di Bang Bang Baby – non più tutti il 19 maggio, ma solo l’episodio 6 in quella data e i restanti dal 26 maggio – arriva la conferma di una importante novità che riguarda tutti gli utenti di Amazon Prime Video che usano la piattaforma di streaming di Amazon dai dispositivi Android.

Cosa cambia per gli utenti di Prime Video su Android

Amazon Prime

Lo storico cambiamento è il frutto di una presa di posizione di Amazon nei confronti del nuovo sistema di fatturazione del Google Play Store. Il colosso dell’e-commerce, ora anche leader dello streaming grazie al servizio gratuito Prime Video, ha deciso di rimuovere la possibilità di acquistare e noleggiare film da Prime Video tramite il Google Play Store.

Da tempo Prime Video dava la possibilità ai suoi milioni di utenti di acquistare i film appena usciti in versione digitale unitamente ai tantissimi contenuti gratuiti già presenti sulla piattaforma. Per gli utenti di Android questa opzione era possibile grazie all’integrazione con lo store digitale di Google. Ora, dopo questa frattura, non solo non è più possibile acquistare o noleggiare film su Prime Video per chi usa Android, ma non è più neanche possibile abbonarsi ai Canali di Prime Video come Infinity Selection, Starzplay, Discovery+ o MGM (qui la nostra guida completa ai canali).

PROVA GRATIS AMAZON PRIME VIDEO

Il silenzio di Amazon. Possibile passo indietro a breve?

Lo storico cambiamento è arrivato in sordina, senza annunci da parte di Amazon, con l’ultimo aggiornamento dell’app ufficiale di Prime Video per Android. La novità, però, non è passata inosservata e gli utenti stanno chiedendo spiegazioni tra i commenti dell’app sul Play Store.

Il fatto che Amazon non abbia ufficializzato questo passo indietro, che di fatto fa perdere all’app di Prime Video una delle sue funzionalità più apprezzate, ci fa pensare che i due colossi siano ancora in trattativa per raggiungere un accordo in grado di beneficiare entrambe le parti.

La buona notizia, al momento, è che nessun cambiamento sembra riguardare gli utenti di iPhone o iPad né quelli che utilizzano Prime Video tramite smart TV, console o sito internet ufficiale.

canali prime video

SCOPRI GRATIS TUTTI I CANALI DI PRIME VIDEO