Sanremo 2015, gli ascolti del Festival di Carlo Conti

Sanremo 2015: i dati Auditel delle cinque serate e il confronto con le precedenti edizioni.

Con gli ascolti della quinta serata si tirano finalmente le somme di questo Festival di Sanremo 2015 targato Carlo Conti. Ultimi dati di serata e media complessiva degli ascolti delle cinque serate.

La quinta serata di Sanremo 2015, la finale – in onda dalle 21.10 all’1.19 – è stata vista da 11.843.000 spettatori pari al 54,21% di share.

Nella prima parte – dalle 21.10 alle 23.51 – ha registrato un ascolto di 12.763.000 spettatori, share del 50,77%.

Nella seconda – dalle 23.56 alll’1.19 – il netto è di 10.008.000 telespettatori, 65,49%, con un ascolto ‘lordo’ di 9.997.000 telespettatori, per uno share del 65,38%.

Picco d’ascolto con 14.815.000 telespettatori alle 22.38 con Panariello; picco di share all’1.12 con il 73.64% per proclamazione dei vincitori.

La striscia “Sanremo Start” – dalle 20.46 alle 21.05 – ha avuto 9.763.000 spettatori con il 37,14% di share.

Il dato complessivo di questo Sanremo 2015, dichiarato da Leone in conferenza stampa, e di 10.837.000 telespettatori, share del 48,64&.

Questo ilcommento di Giancarlo Leone, direttore di Rai 1, su Twitter

 

Ma vediamo il confronto delle ultime serate dal 2004 al 2015.

In attesa che venga fornito il dato medio dei telespettatori nelle cinque serate, vediamo l’andamento degli ascolti delle edizioni di Sanremo dal 2004 a oggi, partendo però dalle edizioni più recenti. Il record di share resta quello di Bonolis nel 2005, con il 52,79%. Dieci anni fa esatti.

sanremo-ascolti-2015-c

 

005_Ascolti-complessivi-2004-2008

(in aggiornamento)

Sanremo 2015, ascolti quarta serata

Vediamo gli ascolti della quarta serata del Festival di Sanremo 2015, dedicata ai Giovani e all’eliminazione di 4 Big.

La quarta serata è stata vista, nel suo complesso, da 9.857.000 telespettatori, per uno share del 47,82%.

Nella prima parte –  dalle 21.22 alle 23.51 – è stato registrato un ascolto di 12.021.000 telespettatori e il 46,28% di share.

La seconda parte – dalle 23.55 all’1.27 – è stata seguita da 6.253.000 telespettatori col 53,50% di share.

L’anteprima di Sanremo 2015, dedicata alla semifinale dei Giovani, ha registrato 9.955.000 telespettatori con il 33,75% share.

Picco di ascolto di 13.740.000 spettatori con Nesli alle 21.37; picco di share all’1.20 con il 60.09% durante la classifica finale, con i quattro Big eliminati.

Vediamo quindi come procede questa edizione in confronto con le altre.

Ascolti-Sanremo-quarta-serata

Ascolti-Sanremo-quarta-serata_2

Tutti gli ascolti di Sanremo 1987 al 2014 sono oggetto di un post dedicato, che potete consultare quando volete.

Sanremo 2015, ascolti terza serata

ferrero sanremo

Giro di boa per Sanremo 2015 con la serata di giovedì 12 febbraio, quella dedicata alle cover, terminata alle 01.10 circa. Vediamo insieme i dati diffusi dall’Ufficio Stampa Rai:

La terza serata del 65° Festival della Canzone Italiana è stata seguita da 10.586.000 telespettatori per uno share del 49,51%.

La prima parte – dalle 21.21 alle 23.56 – ha fatto registrare 12.359.000 telespettatori, share del 47,87%.

La seconda parte – dalle 24.00 all’1.10 – è stata vista da 6.519.000, 58,12% (dato netto; il ‘lordo’ è di 6.503.000 telespettatori, per uno share del 58,03%, ndr).

Il picco di ascolto è stato di 14.686.000 spettatori alle 21.49 (esibizione di Anna Tatangelo), mentre quello di share è stato del 61,10% per cento alle 00.19 (cantava Malika Ayane).

La nuova striscia “Sanremo Start”, dedicata alla seconda parte della sfida dei Giovani e in onda dalle 20.44 alle 21.16, ha avuto 9.703.000 per il 32.70% di share.

Sanremo-2015_Ascolti-aggiornati-alla-terza-2

Sanremo-2015_Ascolti-terza-serata-2
Il confronto tra tutti gli ascolti di Sanremo 1987 al 2014 sono oggetto di un post dedicato, sempre consultabili.

Sanremo 2015, ascolti seconda serata

Trasmessa la seconda serata, Sanremo 2015 cerca conferma dell’andamento degli ascolti. Vediamo nel dettaglio i numeri diffusi dall’Ufficio Stampa Rai.

Sono stati 10.091.000, con uno share del 41.67%, i telespettatori che hanno seguito su Rai 1 la seconda serata del 65° Festival della Canzone Italiana.

La prima parte – dalle 21.17 alle 23.52 – ha fatto registrare 11.013.000 spettatori (share del 40.64%).

La seconda parte – dalle 23.57 alle 24.39 – è stata vista da 6.519.000 spettatori con uno share del 50.01%.

Il picco di ascolto è stato di 13.259.000 spettatori alle 22.13 sul finale di Antonacci, che ricordava Pino Daniele, mentre quello di share è stato del 53.21% alle 24.10 con Conchita Wurst.

La nuova striscia “Sanremo Start” in onda dalle 20.43 alle 21.13, con le sfide dei primi quattro Giovani in gara, ha avuto 9.069.000 spettatori con il 29.84% di share.

Vediamo quindi il nuovo confronto serata per serata con le precedenti edizioni, prima con il dato complessivo e poi con quello delle sole seconde serate.

 

Sanremo-2015_Ascolti-aggiornati-alla-seconda

Sanremo-2015-Ascolti-seconda-serata

 

Vi ricordiamo che il confronto completo tra tutti gli ascolti di Sanremo 1987 al 2014 sono oggetto di un post dedicato, che potete consultare in questi giorni sanremesi.

Sanremo 2015, ascolti prima serata

001_Famiglia-Anania-Sanremo-2015
Sanremo 2015, la prima serata ha affrontato la prova Auditel. Vediamo nel dettaglio i numeri diffusi dall’Ufficio Stampa Rai.

Sono stati 11.767.000, con uno share del 49,34%, i telespettatori che hanno seguito su Rai 1 la prima serata del 65° Festival della Canzone Italiana.

La prima parte – dalle 21.14 alle 23.56 – ha fatto registrare 13.210.00 (share del 49%).
La seconda parte – dalle 23.59 alle 24.46 – è stata vista da 6.488.000 spettatori con uno share del 52.02%.

Il picco di ascolto è stato di 15.678.000 alle 21.45 (al termine della presenza della famiglia Anania e il lancio di Malika Ayane, ndr) mentre quello di share è stato del 58,56% alle 23:13 (ultima fase dell’ospitata di Al Bano e Romina in scena, ndr).

La nuova striscia “Sanremo Start” in onda dalle 20.43 alle 21.09, ha avuto 9.269.000 spettatori con il 30.60% di share.

 

Diamo quindi un’occhiata al confronto tra la prima serata di Sanremo 2015 di Conti con quelle delle precedenti edizioni.

001_Ascolti Sanremo Prima Serata 2004-2015

Siamo sotto gli ascolti dei due Sanremo di Morandi e soprattutto del primo Sanremo di Fazio e Littizzetto (edizione 2013).

Vediamo anche un primo confronto ‘complessivo’ con le ultime edizioni.

007_Ascolti complessivi-2009-2015

Vi ricordiamo che il confronto completo tra tutti gli ascolti di Sanremo 1987 al 2014 sono oggetto di un post dedicato, che potete consultare in questi giorni di Festivàl.

Sanremo 2015, ascolti sera per sera

005_Sanremo-2015-backstage

Sanremo 2015 alla guerra degli ascolti: Carlo Conti è chiamato a risollevare i dati di ascolto del Festival dopo il calo dell’edizione 2014, la seconda consecutiva di Fazio e Littizzetto che non ha incontrato il favore del pubblico dopo un Sanremo 2013 invece apprezzato e seguito.

Carlo Conti arriva all’Ariston forte dei suoi successi su Rai 1, da I Migliori Anni a Tale e Quale Show, passando per il quotidiano appuntamento con L’Eredità (affidato ora a un ottimo Frizzi). Col suo bagaglio di ascolti medi e di share, Conti sembra essere riuscito a dare fiducia agli investitori pubblicitari, evitando così l’effetto ‘fuga da Sanremo’ dovuto alla non brillante edizione precedente, permettendo anzi a Rai Pubblicità di alzare il costo/sec degli spot inseriti nei 12 break previsti nelle serata, vendute fino alle 00.20. Prima la puntata non può finire.

Stando ai primi bilanci (di cui ci siamo già occupati), dunque, per il Sanremo di Conti si parla di un guadagno di 4 milioni di Euro, che sarebbero pronti a entrare nelle casse di Mamma Rai. Ma i conti si faranno davvero alla fine.

giancarlo leone isola passo dal cielo

Intanto occhi puntati sui dati di Sanremo 2015: se il direttore di Rai 1 dice di ‘accontentarsi’ di un 38% di share (“Il mio obiettivo e quello di rete è quello di doppiare l’ascolto medio di rete” ha dichiarato nella conferenza stampa della vigilia), i bookmakers prevedono ascolti migliori di quelli di Sanremo 2014 fin dalla prima serata.

Stando alle quote diffuse da StanleyBet, infatti, gli scommettitori italiani pensano che la prima puntata di Sanremo 2015 possa superare il 46,09% di share della prima serata dello scorso anno. La quota per il ‘Sì, Conti supera gli ascolti dello scorso anno” paga 1.70, il No, invece, è a 1.95. Non una differenza abissale, a dire il vero: gli scommettitori si dividono, insomma, ma ‘tifano’ per Conti.

Da domani mattina avremo, dunque, le prime risposte con i dati Auditel di martedì 10 febbraio 2015. Solo allora avremo qualche prima indicazione sulle attese dei telespettatori italiani. Il successo, poi, si misurerà dalla seconda serata in poi. Staremo a vedere. Voi avete qualche pronostico? Intanto vi rimandiamo agli ascolti dei Festival di Sanremo dal 1989 al 2014: buon divertimento.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

ll Festival di Sanremo, anche conosciuto come il festival della canzone italiana, è un evento musicale e di costume nato nel 1951, approdato in TV nel 1955.

Tutto su Festival di Sanremo →