Centovetrine su Rete 4: cronaca di una morte annunciata (con nuovo cambio d’orario)

Gli ascolti della soap nel preserale di Rete 4 crollano e la fine sembra ormai inevitabile.

Aggiornamento 21 dicembre

Centovetrine resta dov’è: su Rete 4 e sempre alle ore 20. Questa almeno l’ultima notizia che arriva direttamente dai promo della rete Mediaset, andati in onda anche poco fa, secondo cui la soap iataliana continua – almeno per il momento – ad andare in onda all’orario dei Tg, mentre Tempesta d’amore seguirà alle 20.30. E questo anche se la guida tv Mediaset riporta ancora come orario di messa in onda le 20.35. A questo punto anche le repliche de Il Segreto resteranno al loro posto, alle 19.35. Sarà la decisione definitiva?

Aggiornamento 19 dicembre

Arriva oggi la notizia da Sorrisi che Centovetrine, da lunedì 22 dicembre, cambia nuovamente orario: andrà in onda, sempre su Rete 4, non più alle 20 ma alle 20.35, scontrandosi direttamente con l’altra soap italiana, Un posto al sole, che va invece in onda su Rai 3 e che al momento ha il doppio di telespettatori della diretta concorrente. Tempesta d’amore verrà invece anticipata alle 19.35, mentre si interrompono le repliche de Il Segreto che fino a questo momento precedevano Centovetrine. Se in questo modo la soap non si troverà a scontrarsi con i principali Tg nazionali, oltre a Upas dovrà fare i conti con Striscia la notizia e Affari tuoi. Questo spostamento d’orario servirà a risollevare gli ascolti o ad affossare definitivamente la soap?

Centovetrine su Rete 4: cronaca di una morte annunciata

Da lunedì 15 dicembre Centovetrine è approdata su Rete 4 con risultati disastrosi per quanto riguarda lo share: in questi primi tre giorni di messa in onda nel preserale la soap ha oscillato tra il 4% e il 4,88%, con 1 milione – 1 milione e 200 mila telespettatori. Se si considera che nel pomeriggio di Canale 5 Centovetrine arrivava anche a punte di 3 milioni di telespettatori con il 16-17% di share, il fallimento totale salta subito agli occhi.

A dire il vero per noi di Tvblog non è una sorpresa: già al momento dell’annuncio dello spostamento su Rete 4 abbiamo espresso le nostre perplessità, facendo notare come i toni entusiastici del comunicato stampa di Mediaset ci sembrassero fuori luogo e come più che ad una promozione fossimo in realtà di fronte a una retrocessione, in vista di una probabile chiusura della soap.

Con i dati alla mano – certo ancora provvisori ma che difficilmente potranno migliorare di molto – non è quindi eccessivo parlare, mutuando dal grande Gabriel García Márquez, di “cronaca di una morte annunciata”.

Gli alti costi della soap, i 14 anni che ha sulle spalle e qualche falla nella sceneggiatura – che ad essere sinceri c’è stata negli ultimi tempi – hanno quindi portato Centovetrine sul baratro. Spostarla su Rete 4, in un orario in cui vanno in onda i maggiori Tg nazionali, è come avergli dato l’ultima spinta verso il vuoto.

Se a questo aggiungiamo che, salvo cambiamenti dell’ultimo minuto, le puntate inedite andranno in onda anche durante le feste, compresa la Vigilia e il giorno di Natale, è chiaro che gli ascolti possono solo continuare a calare. E a questo punto, più che di fronte ad un accanimento terapeutico nei confronti di un paziente sofferente, ci sembra di essere davanti a un tentativo, nemmeno tanto ben mascherato, di staccare la spina.

Certo, la quindicesima stagione è appena iniziata e ci sono ancora delle carte da giocare, come ad esempio il ritorno in scena dei fratelli Della Rocca e in particolar modo di Alessandro Mario, attore amato della soap, ma lontano da tempo dalla tv.

Basterà questo per tornare ai fasti di un tempo ed evitare ciò che ormai appare inevitabile? Sicuramente lo sperano i fan di Centovetrine, fedeli al prodotto da 14 anni, e lo sperano ancora di più le tante persone che lavorano alla soap, non solo davanti alla macchina da presa, ma anche nel dietro le quinte.

Mediaset ne terrà conto? Ho l’impressione che lo scopriremo presto.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Soap

Tutto su Soap →