Centovetrine su Rete 4 dal 15 dicembre: rischia la chiusura?

Mediaset comunica lo spostamento della soap da Canale 5 a Rete 4: è una retrocessione in vista della chiusura?

Mediaset annuncia con un comunicato stampa lo spostamento di Centovetrine da Canale 5 a Rete 4, a partire dal prossimo 15 dicembre, nella fascia oraria del preserale, a partire dalle 20.05. Una notizia che arriva all’improvviso, che non lascia ben sperare per il futuro della soap e che probabilmente non farà felici i suoi fan. Questo il comunicato integrale lanciato da Mediaset:

Nel quadro di progressiva innovazione dell’offerta di day-time di Retequattro, la prima novità riguarda Centovetrine, principale soap opera italiana del panorama televisivo generalista. Da lunedì 15 dicembre, le nuove puntate della serie andranno in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 20.05, nella fascia oraria più pregiata, sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi.

“Centovetrine” – molto seguita dal pubblico femminile adulto: picco d’ascolto superiore al 20% tra le donne oltre i 35 anni – si sposterà quindi dal palinsesto di Canale 5, rete che l’ha lanciata nel 2001 e l’ha fatta crescere stagione dopo stagione.

La rinuncia della rete ammiraglia Mediaset a un pezzo di valore dell’offerta di day-time che sarà sostituito con il raddoppio delle puntate di Beautiful, è resa possibile dalla leadership assoluta che da tempo Canale 5 ha conquistato nell’intera giornata grazie alla formidabile sequenza “PrimaPaginaTG5” “Mattino5” – “Forum” – “TG5” – “Beautiful” – “Centovetrine” – “Uomini e donne” – “Il Segreto” – “Pomeriggio5” – “Avanti un altro” – “TG5” – “Striscia la notizia”.

La nuova collocazione di “Centovetrine” su Retequattro in una fascia oraria con bacino d’ascolto più esteso, consentirà la visione anche a un nuovo pubblico che in precedenza non aveva avuto l’opportunità di avvicinarsi alla serie.

Ecco quindi che – dopo 14 anni sulla rete ammiraglia Mediaset – Centovetrine approda su Rete 4 e, benché i toni entusiastici del comunicato possano far credere che si tratti di una promozione a noi pare trattarsi più di una retrocessione che lascia presagire una possibile e prossima chiusura della soap.

Del resto, negli ultimi anni, il rinnovo di Centovetrine è stato a rischio più di una volta, vuoi per gli ascolti in calo rispetto a tempi più felici vuoi per i costi.

E, forse, proprio gli ascolti dell’ultimo periodo – che non hanno brillato, assestandosi intorno ai 2 miloni e mezzo (e il 15% di share) contro i quasi 3 milioni e mezzo di Beautiful (e quasi il 20% di share) – potrebbero aver spinto la dirigenza Mediaset a propendere per uno spostamento su Rete 4 della soap italiana e un raddoppio di quella americana.

Scopriremo più avanti se questo spostamento nella fascia oraria che anticipa Tempesta d’Amore servirà a risollevare gli ascolti di Centovetrine o se sarà il colpo di grazia a questa soap, come era ad esempio accaduto per Vivere.

Se davvero Centovetrine dovesse chiudere, al di là della tristezza per le tante persone che rimarrebbero a casa – tra attori e maestranze – c’è da rammaricarsi del fatto che, dopo Vivere, un altro prodotto tutto italiano di lunga serialità andrebbe perso. Resterà solo Un posto al sole a tenere alto il nome della soap italiana?

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Soap

Tutto su Soap →