Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014, tutte le interviste: da Vendola al Fidelio

Che Tempo Che Fa, il racconto della puntata: ospiti Nichi Vendola, David Crosby, Ian McEwan, Massimo Gramellini e Chiara Gamberale, Philippe Daverio.

Che Tempo Che Fa offre una puntata piuttosto canonica, tra interviste e promozioni, che dà il suo meglio, però, nei momenti meno ‘liturgici’. Parlo ad esempio dell’esibizione live di David Crosby, che con la fotografia di Raffaello Imparato e la regia di Duccio Forzano regalano un racconto per immagini della musica di Crosby, Still e Nash di fattura quasi fiamminga nella definizione del volto del cantautore, una definizione quasi intima in linea con l’intensità della sua esibizione.

Un’apertura rinfrancante che lascia poi spazio a una rapida successione di ospiti, sul filo di questa ‘intimità’, di questa linea tra interiorità e valori collettivi, racconto singolo e lotte sociali che si incontrano nel percorso del racconto dei romanzi di Ian McEwan, di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini e del film Pride, raccontato con passione dalla deputata del Galles Sian James, che gli anni dello sciopero dei minatori contro la Thatcher li ha vissuti in prima linea. In questo senso lo stile barocco della retorica vendoliana ha finito per smorzare un po’ la potenza del film, risultando più barocco dei ricami delle mises delle signore alla Prima della Scala di Milano.

E mentre la Littizzetto ha dato il meglio col commento all’abito bianco dell’amica Alessia Marcuzzi – dando poi fondo a tutto il suo carico di indignazione, per me poco appassionante, contro Roma Merdona – la vera chicca della serata è stata Philippe Daverio, pronto a commentare la Prima scaligera, vista nel suo caso dall’Ottagono di San Vittore. Peccato che gli sya stato concesso poco tempo: in pochi minuti ha offerto un quadretto delizioso delle tradizioni alto-borghesi meneghine e ha pennellato una critica al Fidelio essenziale ed efficace, sulla quale si può concordare o meno, ma che è stata un piacere ascoltare.

Ormai è andata: ma per uno spazio fisso a Daverio (con qualche collegamento in meno di Volo & Co) io firmerei subito.

Alla prossima settimana.

Che Tempo che Fa - Foto puntata 7 dicembre 2014
Che Tempo che Fa – Foto puntata 7 dicembre 2014

Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014: Philippe Daverio commenta Fidelio

21.49. Sul filo della sfumata Fazio saluta tutti e dà appuntamento alla prossima settimana.

Fidelio-prima-scala

21.48 Ma dell’opera? “Da sentire in radio. Se uno l’ascolta è bellissima, Barenboim è bravissimo, Beethoven è formidabile musicalmente, ha tutta la potenza del romanticismo tedesco di là da venire. Basta non vederlo così, fatto da finti barboni… vedere questi vestiti con i giubbini che hai a casa, col mocio Vileda… ” insomma non si può guardare. Peccato, hanno fatto entrare Daverio fatto entrare troppo tardi e rischano di essere sfumati. Però stasera un po’ meno indigrazione ritrita della Littizzetto e un po’ di critica senza peli di Daverio sul Fidelio ci stava da dio.

21.47 “E poi vedere queste babbione vestite da caramelle, che si dice siano le più eleganti del mondo, erano imbarazzanti” commenta Daverio, tanto più che ha seguito la ‘sfilata’ di carampane dall’ottagono di San Vittore. Ho pensato ce l’avesse con la Marini, apparsa con borsetta decisamente caramellosa.
La Littizzetto gli fa notare che in fondo lui è vestito da Babbo Natale. “Ma io sono come Jessica Rabbit, mi disegnano così“, come a dire che fa tutto parte del suo personaggio. “Non c’è questa celebrazione da villaggio tipica di Milano alle prime del Metropolitan a New York: lì ci sono i ricconi che potrebbero comprarsi il teatro con due mesi delle loro rendite arrivare all’ingresso col taxi, senza tutto questo rituale. La mattina l’Ambrogino d’Oro, il pomeriggio le polemiche davanti alla Scala, con la gente che aspetta che ci siano le polemiche, la sera l’opera“. Milano provinciale insomma.

21.45 Daverio ha visto la prima da San Vittore: “Molto coinvolgente perché il carcere ha bisogno di un dialogo con la città”. Ma poi se ne va per la tangente ricordando i suoi trascorsi da assessori e di quando si ragionava dello spostamento al di fuori della città.

028_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.41 Dopo la pubblicità Philippe Daverio commenta il Fidelio, la Prima della Scala appena conclusasi con 12 minuti di applausi.

Che Tempo che Fa: Luciana Littizzetto tra le nozze della Marcuzzi e Mafia Capitale

027_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.38 E finisce il pezzo di indignazione della Littizzetto.

21.34 Si passa, d’emblée, a Mafia Capitale: “Se avessi saliva sputerei. Che dire di diverso da quello che è stato detto in anni e anni. Roma Merdona invece di Roma Ladrona, posso dire…”. Vabbè, e vai col ‘fascio’ unico. “Posso dire una cosa ad Alemanno? Alemanno, cosa ci facevi con Carminati? Ma non lo leggi Wikipedia? C’è scritto chi è Carminati. Tu lo conoscevi a questo, sapevi che aveva la fedina penale color merda. Dici ‘Mi sono sbagliato…’. Minchia, sì. Ma la parola giusta non è ‘sbagliare’… puoi scegliere male uno, al massimo due collaboratori, ma ci sono 100 indagati. E poi se la prendono con Marino. Gli hanno fatto un culo così per la Panda. E poi questi stronzi arrivavano da destra e da sinistra, eh. Mancano i CinqueStelle, va detto. Manca uno del KKK, uno dell’Isis e uno del cartello di Medellin. Ma poi questi mettevano i soldi nelle buste di Roma Capitale… ma che facce di cazz0!”.

026_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.31 Pochissimi invitati, lei era fichissima, abito corto davanti e lungo dietro… “ma era bianco! Figlia mia…. bianco. Tu hai fatto due figli, da qualche parte dovranno essere anche usciti. Senza contare i colpi a salve. Con tutto quello che hai visto almeno fumo di Londra…”.

21.30 Si passa al matrimonio segreto di Alessia Marcuzzi a Londra. “Signorini è rimasto scioccato… spaesato… come un cane a cui è stato segato l’albero dove andava a fare pipì…”.

024_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.27 Il ‘terrore’ della Littizzetto è che Oggi faccia una serie di copertine a tema, magari lo spogliarello di Salvini a puntate. O magari una copertina stile ultimo CD di Robbie Williams.

21.22 Primo argomento: il Salvini desnudo, paragonato a uno dei Flinstones.

021_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.18 Bello il taglio: l’inquadratura di Forzano indugia sul capello nuovo della littizzetto.

21.17 Littizzetto arriva e pulisce la scrivania:

“Dopo Vendola, sai… capisci… Sembra l’uragano Katrina. Meno male che è governatore e non è ‘assessore'”.

Vabbè, iniziare il pezzo sulla ‘zeppola’ di Vendola è veramente terribile.

Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014: Nichi Vendola e Sian James

017_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.10 Ma sono stata distratta finora o ci sono inquadrature diverse questa settimana?

21.10 “Rispetto e dignità sono parole sempre rare sul posto di lavoro” dice la James. Secondo me sono sempre più rare in ogni ambito dell’interazione sociale contemporanea.

015_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

21.07 “Quanto si occupa dei diritti la politica italiana?”: “La politica, se non è supportata dagli ideali, è solo un covo di voti. Ma ci può essere una nuova grande narrazione per il futuro, basata sul diritto di avere diritti…”.

21.06 Al netto delle chiacchiere, Pride – ribattezzato il ‘nuovo Full Monty’ – merita.

21.02 In fondo ancora oggi, in molte aree, il mondo LGBT non è così ben accolto. La lotta per i diritti non sempre è comune e senza barriere.

014_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

20.57 Fazio introduce la trama di Pride: un gruppo di attivisti LGBT che supportano i minatori nel lungo sciopero contro la politica della Thatcher. Un incontro tra due mondi che non si erano mai ‘ufficialmete’ incontrati e che racconta anche Sian James, oggi deputata del Galles all’epoca moglie di un minatore che visse quindi proprio le vicende raccontate dal film.

Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014: Massimo Gramellini e Chiara Gamberale

013_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

20.50 Mi piace questo tipo di inquadratura…

20.47 “Il torcicollo emotivo è quel modo di guardare al passato, anche a un passato che in realtà non c’è mai stato, ma che viene idealizzato. E così si resta bloccati e no si va avanti e non si accetta la realtà” dice Gramellini.

“Anime prescelte: l’anima prescelta è la persona a te più ‘vicina’ ed è quella che ti dà la dannazione…” spiega Chiara Gamberale. Per approfondimenti cfr il libro. E pubblicità.

20.43 Filemone è l’interiorità di Gioconda: tra i due nessuna storia d’amore, sappiatelo.

20.39 Ciascuno dei due racconta il proprio personaggio, quello al quale ha dato voce e pensieri. Tra interiorità e metafisicità, tra ‘voci di dentro’ e ‘voci eterne’, l’esperienza di una donna in crisi che cerca risposte e guida.

20.34 Un romanzo epistolare in cui una donna, Gioconda, sposata a Leonardo, in crisi scrive al suo angelo, Filemone, ispirato allo ‘spirito alato’ jungiano. I due si conoscono da tempo e il loro rapporto si è sviluppato molto più per iscritto che oralmente, racconta la Gamberale. Che si sofferma anche su come è nato il libro.

20.33 No, tocca a Chiara Gamberale e Massimo Gramellini, che gioca in casa, per presentare il oro libro a quattro mani, Avrò cura di te.

20.31 Dopo tocca a Vendola?

Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014: Ian McEwan

009_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

20.28 Io penso che i romanzi siano una delle cose più sorprendenti della mia vita, che resiste al confronto con altri media, uno strumento preciso per entrare nel cuore e nella mente delle persone. E finisce qui l’intervista, andando in pubblicità.

20.23 Religione, legge, ma anche l’esistenza di un principio etico trasversale al centro del libro: la giudice è stretta tra la volontà del ragazzo, ma quanto consapevole, e la responsabilità di una vita.

20.20 E si passa subito a Ian McEwan che presenta il suo nuovo libro, la cui protagonista, giudice in una sezione minorile, si trova a trattare un caso su un ragazzo, Testimone di Geova che, seppur malato, rifiuta una trasfusione, come vuole la sua religione. La protagonista si chiama Fiona May. Evidentemente Ian non conosce la nostra Fiona.

Che Tempo che Fa, 7 dicembre 2014: David Crosby

20.17 Confermati i due concerti in programma in Italia: “Temevo che il raffreddore non mi facesse cantare e invece mi sembra di riuscirlo a fare… voi che dite?”.

003Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

20.15 Con le luci e la regia di Forzano, Crosby sembra un ritratto fiammingo. E ha ragione Fazio, Forzano ha un modo di raccontare la musica in tv davvero spettacolare.

001_Che-Tempo-che-fa_7-dicembre-2014

20.10 Si parte subito con David Crosby che presenta il suo ultimo CD, Croz, e canta un successo del 1961, Guinnevere.

19.55 Pochi minuti prima dell’inizio della nuova puntata di Che Tempo Che Fa.

Che Tempo che Fa | Puntata 7 dicembre 2014 | Anticipazioni e ospiti

Che Tempo Che Fa di stasera, domenica 7 dicembre 2014, offre per Sant’Ambrogio una puntata raffinata che spazia, come tradizione, tra musica e letteratura, politica e arte con Fabio Fazio pronto a riprendere la consueta struttura di puntata dopo i festeggiamenti per il compleanno della scorsa settimana.

Filippa Lagerback il compito di introdurre gli ospiti e accompagnare Fazio lungo la puntata, raccontata dalle parole degli intervistati ma anche dalle inquadrature di Duccio Forzano. Conclusione affidata, come sempre, a Luciana Littizzetto.

Che Fuori Tempo Che Fa: ospiti

Che tempo che fa, Luciana Littizzetto, 9 novembre

 

La puntata di Che Tempo che Fa di stasera si apre con la musica del cantautore statunitense David Crosby, che presenta al pubblico italiano Croz, suo ultimo disco pubblicato lo scorso gennaio, a 20 anni di distanza dal precedente album da solista, e che esegue live Guinnevere, brano del 1969 tratto da Crosby, Stills & Nash.

A seguire lo scrittore Ian McEwan presenta il libro La ballata di Adam Henry; mentre per la pagina politica Nichi Vendola, Presidente di Sel e della Regione Puglia, e Sian James, deputata del Labour Party del Galles, presentano il film Pride di Mattew Warchus, nelle sale dall’11 dicembre, incentrato sui diritti dei lavoratori – e non solo – ai tempi della Thatcher.

Ancora libri con Massimo Gramellini Chiara Gamberale, autori del romanzo Avrò cura di te: per Gramellini, quindi, un fine settimana in compagnia di Fazio, visto che ieri, come ogni sabato, era seduto alla scrivania per Che Fuori Tempo che Fa.

Che Fuori Tempo Che Fa: come vederlo in tv e in streaming

007_CheTempocheFa

 

Che Tempo Che Fa va in onda la domenica dalle 20.10 su Rai 3 e si può seguire in live streaming sul portale Rai.tv.

La puntata si può rivedere la settimana successiva anche su Rai Replay, oltre che on demand su Rai.tv.

Noi, ovviamente, vi consigliamo di seguirlo e commentarlo con noi nel liveblogging su Blogo.

Che Fuori Tempo Che Fa: second screen

Informazioni, anticipazioni, approfondimenti sono disponibili sul sito ufficiale di Che Tempo Che Fa. Per commentare il programma sui social network, vi segnaliamo la pagina ufficiale su Facebook, mentre il profilo ufficiale su Twitter è @chetempochefa con hashtag #chetempochefa.

Tweet riguardo #chetempochefa

Ultime notizie su Che Tempo Che Fa

Tutto su Che Tempo Che Fa →