Le mani dentro la città quinta puntata dell’11 aprile 2014: riassunto e foto

Pinuccio si salva e cerca di incastrare Benevento, facendolo arrestare dall’antidroga. Maria si ribella alla famiglia e intende fuggire con suo figlio. La Mantovani incalza il sindaco Pagani.



Le mani dentro la città – quinta puntata dell’11 aprile

Pinuccio (Marco Rossetti), ferito dagli uomini di Nuzzo, si salva. Viene ricoverato in ospedale e operato, e mentre una parte della squadra indaga sulla strage a cui lui è sopravvissuto, gli altri cercano di mettere nelle microspie nella camera in cui il criminale farà la convalescenza.

Fulvio (Giulio Beranek) propone al padre di fermare la guerra di mafia con il battesimo del figlio di Maria (Daniela Marra), da far battezzare proprio a Nuzzo. Ma prima, scoperto che nell’attentato a Pinuccio è coinvolto anche il boss Carrisi, alleato di Nuzzo, decide di affrontarlo personalmente e lo uccide con le sue mani: prima con due colpi di pistola e poi a mani nude, picchiandolo brutalmente.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Maria, intanto, dopo aver partorito, ce l’ha a morte con tutta la sua famiglia e in particolare con Pinuccio, che sa essere il responsabile della morte di suo marito. Per questo intende ribellarsi, ma Fulvio la obbliga al battesimo del suo bambino per evitare la guerra tra le famiglie.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Durante il battesimo Maria da in escandescenze e fugge con la sua auto: ha un incidente, ma per fortuna sia lei che il bambino si salvano. Ma dopo allora viene praticamente tenuta prigioniera in casa, rifiutando qualsiasi rapporto coi familiari. E quando la fidanzata di Fulvio le fa visita, lei le rovescia addosso tutta la sua rabbia, aprendole gli occhi anche sulla reale identità del compagno. La ragazza, sconvolta da quanto ha appreso, lascia Fulvio.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

La Mantovani (Simona Cavallari) incalza sempre di più il sindaco Pagani (Massimo Bonetti), servendosi del suo amico giornalista, che fa uscire un articolo sulla possibile collusione del politico con i Marruso. Questo ovviamente mette i bastoni tra le ruote ai mafiosi e alla loro speculazione edilizia.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Pinuccio decide di chiudere i conti con Benevento (Giuseppe Zeno) e lo incastra facendogli trovare in casa dalla narcotici un grosso quantitativo di droga. L’ispettore viene arrestato, ma saranno i suoi colleghi, Ercolani (Massimiliano Gallo) e Pinchera (Denis Fasolo), a tirarlo fuori da questa trappola e a dimostrare la sua innocenza.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Grazie alle intercettazioni in ospedale, la polizia riesce ad avere le prove che incastrano Pinuccio per il traffico di droga e scatta l’arresto: ma quando arrivano in clinica il criminale si è appena dato alla fuga per una soffiata di un medico, che viene arrestato per complicità.
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Michele, cadute le prove contro di lui, va sulla tomba della sua ex fidanzata, la figlia di Marruso, per portarle dei fiori e lì si incontra con Maria, scortata da due uomini del fratello. La ragazza deciderà di collaborare con lui per incastrare la famiglia?
Le mani dentro la città - foto quinta puntata

Le mani dentro la città – foto quinta puntata