Mission su Rai 1 condotto da Massimo Giletti? (Anteprima TvBlog)

Arriva il conduttore dell’Arena a raccontare al pubblico di Rai1 Mission? Potrebbe essere una bella gatta da pelare per il giornalista piemontese.

di

E’ il programma che non c’è, ma sembra già esserci stato, dopo tutto l’inchiostro vero e virtuale, consumato per raccontare qualcosa che ancora non si è visto. Per la verità non si è visto ancora per poco, visto che fra un mesetto e per due settimane, andrà finalmente in onda sui teleschermi del primo canale della televisione pubblica, per la gioia di chi voleva assolutamente vederlo, parliamo di Mission.

Purtroppo per loro, si dovranno accontentare di vederlo durante la messa in onda, con sovrimpresso, in alto a destra il logo di Rai1, ma almeno, il giorno dopo, se vorrà, avrà qualcosa da dire, o forse meglio, da ridire. Dei protagonisti celebri di questa emissione, che come sappiamo ha come scopo quello di mettere in risalto l’attività di chi si dedica ad aiutare i profughi nei luoghi più disperati del nostro pianeta, sappiamo già. Si tratta di Paola Barale, Emanuele Filiberto, Francesco Pannofino, Albano con le figlie Cristel e Romina Jr, Candida Morvillo, Lorena Bianchetti, Cesare Bocci, insieme agli storici pionieri del progetto, vale a dire Barbara De Rossi e Michele Cucuzza.

La trasmissione avrà uno studio, dove verranno introdotti i filmati e dove interagiranno gli stessi protagonisti della trasmissione, in un tres d’union fra quello registrato e montato e il talk. Lo studio di Mission è stato approntato presso la sede Rai del Centro di produzione di Torino di Via Verdi e padrone di casa sarà, o meglio potrebbe essere proprio un piemontese doc, al timone attualmente del programma di successo della domenica pomeriggio della televisione italiana, vale a dire l’Arena. Chi prenderà la patata bollente di questa trasmissione, come avrete certamente capito potrebbe davvero essere Massimo Giletti.

Il giornalista e conduttore piemontese potrebbe avere così il compito di presentare questi filmati, assieme ai protagonisti che sono andati in quei luoghi e raccontare, attraverso le immagini registrate e i racconti fatti in studio, le situazioni che devono vivere quotidianamente i cooperanti che prestano la loro opera in quei luoghi, spesso dimenticati dalla civiltà moderna. Conviene a Giletti accettare la conduzione di questo programma? La trasmissione, ideata dal dirigente di Rai1 Antonio Azzalini e da Tullio Camiglieri, che ha avuto il prestigioso riconoscimento all’ultimo Mipcom di Cannes di essere stata annoverata nella prestigiosa rassegna “The Wit”, che raccoglie i format più innovativi del pianeta, tenterà dunque di dar luce al lavoro di queste persone, che nell’ombra salvano tutti i giorni moltissime vite e aiutano a rendere meno difficile il percorso di chi ha avuto solamente la sfortuna di nascere al di sotto di un certo parallelo del nostro globo terrestre.

Vediamo se il messaggio mediatico di questa trasmissione si tradurrà in questo, oppure, come purtroppo spesso si fa nel nostro paese, si andrà a parare solamente dove fa più comodo a chi crede di avere sempre la verità in tasca. Nel frattempo il dilemma della conduzione di questo programma sembra proseguire, ma vedremo prossimamente se la risposta si troverà nell’Arena, oppure da qualche altra parte.

Ultime notizie su Massimo Giletti

Tutto su Massimo Giletti →