American Horror Story, Jessica Lange lascia dopo la quarta stagione?

Jessica Lange ha detto di voler lasciare American Horror Story dopo la quarta stagione, ed ha parlato del suo personaggio nella terza stagione

Jessica Lange

Vi immaginate "American Horror Story" senza Jessica Lange? Se la riposta è no, preparatevi ad accettare l'idea, perchè l'attrice ha annunciato che lascerà la serie tv di Ryan Murphy dopo la quarta stagione (che deve essere ancora confermata da Fx ma che sembra ovvia). "Farò ancora una stagione", ha detto l'attrice a BuzzFeed, "è tutto".

A calmare i fan dello show ci pensa Murphy che, lo scorso mese, aveva detto in un'intervista a "The Hollywood Reporter" che l'attrice tende ogni anno a voler lasciare lo show:

"Ogni anno dice 'Ok, è l'ultima stagione'. Ma è già scritturata per la quarta stagione. Posso vedere American Horror Story andare avanti per 10, 12, 15 anni. Penso che sia senza limite prova trova nuova energia ogni anno, e vorrei che Jessica Lange ne facesse parte ogni stagione".

La Lange, intanto, è al lavoro per la terza stagione della serie, che come sottotitolo ha "Coven". Lo show è ambientato a New Orleans, in una singola scuola per giovani streghe, dove l'attrice (che grazie alla serie ha vinto un Emmy Award ed un Golden Globe) interpreta Fiona, la "suprema", strega che ha maggiori poteri rispetto alle altre, nonchè madre di Cordelia (Sarah Paulson), direttrice dell'istituto.

"La forza del personaggio è che ha sprecato la sua vita", ha detto la Lange. "L'idea è che questa donna abbia affrontata la vita come un bulldozer, in maniera egocentrica. Ma queste cose inizieranno a perdere importanza. Ora, è in un momento in cui deve confrontarsi con questi aspetti -la sua mortalità; il fatto che forse è sola e che ha buttato via tanto cose, come sua figlia, che potrebbe darle qualcosa di significativo, ma è tardi. Mi affascina quell'aspetto alla 'Il ritratto di Dorian Gray': cosa daresti in cambio per la giovinezza eterna e la bellezza e cosa saresti disposto a vendere? Quanto della tua anima saresti disposto a dare?".

Se c'è, però, un aspetto che alla Lange non piace della terza stagione dello show è l'eccessivo humor. Nei primi episodi, i personaggi fanno battute che allontanano il clima della serie da quello più drammatico della seconda stagione. Ma la Lange promette che non sarà così per tutta la stagione:

"Penso che anche Ryan si sia sorpreso di quanto velocemente la scorsa stagione sia diventata drammatica. Ma credo che in questa stagione ci sia un tentativo intenzionale di aggiungere più humor. E non sono contro l'umore, ma la mia sensibilità tende di più al dramma. Ma cambierà molto velocemente. Diventerà più cupo. Ci sposteremo in un territorio che molto più interessante da recitare rispetto ai primi episodi".

Insomma, "American Horror Story: Coven" si prepara ad essere tanto oscuro quanto le altre stagioni: ogni desiderio per la Lange diventa un ordine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

3 commenti Aggiorna
Ordina: