• Tv

La Grande Storia con Paolo Mieli in prima serata su Rai3 da venerdì 12 luglio

Sette appuntamenti in prima serata per l’estate 2013. In autunno spazio anche alla musica.

La Grande Storia torna in prima serata su Rai3. Il primo dei sette appuntamenti che saranno trasmessi nel corso dell’estate è previsto venerdì 12 luglio, a partire dalle ore 21.05. Padrone di casa sarà Paolo Mieli (già a Correva l’anno e Il Novecento raccontato da Paolo Mieli), che guiderà i telespettatori nelle inchieste su temi come l’emigrazione italiana, la storia della mafia, il figlio segreto di Mussolini, il naufragio dell’Andrea Doria e la vera storia della nascita delle brigate Rosse.

In sede di presentazione del nuovo ciclo del programma, il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi è tornato a rivendicare il tentativo da parte della tv pubblica di “fare un po’ meno vacanze” osservando che “in termini di programmazione di divulgazione culturale stiamo facendo moltissimo”.

Tra le novità della stagione lo spazio alla musica. Gubitosi ha annunciato:

In questa edizione della Grande Storia ci saranno puntate molto importanti, per la prima volta anche una puntata sulla musica. La musica è una parte importante della nostra storia, e l’Italia ha una grande tradizione musicale. Con Rai e Radio 3 e Rai 5 abbiamo difeso questa tradizione ma dobbiamo strutturare questa presenza in maniera più organica. Ci sarà più musica, non solo classica ma colta in genere, e valorizzeremo anche l’orchestra sinfonica della Rai.

A questo proposito, sono previsti anche due appuntamenti speciali nell’autunno 2013 (il giovedì in prima serata): uno dedicato a Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita e l’altro alla figura della donna nella Chiesa.

Mieli ha sottolineato come ci sia una grande attenzione al contenimento dei costi e al contempo alla qualità del programma. Ricordiamo che La Grande Storia è tra i programmi che il senatore del Pdl Augusto Minzolini aveva rinfacciato a Gubitosi in Commissione di Vigilanza bollandolo come flop.

La prima puntata del nuovo ciclo sarà dedicata a ‘Il Papa buono‘, Giovanni XXIII ed è curata da Luigi Bizzarri con la consulenza di Alberto Melloni; il 19 luglio invece spazio a ‘Fascismo: la caduta e le rovine’, mentre quella del 26 sarà intitolata ‘Hitler e Mussolini’; quindi il 2 agosto ancora sul dittatore nazista (‘Hitler illusione e inganno’). A chiudere il ciclo ‘Liberate il Duce’ e altri due ritratti di pontefici del Novecento: ‘Eugenio Pacelli, il principe di Dio’ e ‘Paolo VI, il Papa dimenticato’.

I Video di TvBlog