Amici: il format del talent italiano venduto negli States


Certi giochetti li conosciamo. Si avvicina l'esordio del serale di Amici e gli uffici stampa si scatena con tutti i loro assi nella manica per riuscire a spostare il più possibile l'attenzione sul programma in partenza. Niente di nuovo sotto il sole, si tratta di meccanismi ai quali (per quanto possibile) cerchiamo di sottrarci, ma stavolta quelli della Fascino hanno una "vera" notizia tenuta strategicamente segreta per quasi due mesi in modo da poter essere sfruttata in questo momento.

Il format di Amici, il programma di Maria De Filippi, è stato acquistato da una società americana (la Shed Media Us Inc. di Los Angeles e non "Inch." con l'h finale come gli stessi pasticcioni dell'ufficio stampa hanno scritto inducendo tutti nell'errore) nello scorso gennaio e sta già realizzando il pilot della prima puntata della versione statunitense. Si tratta del primo "talent show" nostrano che viaggia nella direzione contraria rispetto a quanto succede normalmente: verso gli Stati Uniti e non dagli Stati Uniti.

La stessa società sta programmando la realizzazione anche di una versione inglese che dovrebbe andare in onda dal 2013. Sicuramente curioso il fatto che una trasmissione che all'origine ebbe problemi di diritti perché utilizzava il nome Saranno Famosi (dal famoso telefilm americano anni '80) e fu costretto a cambiare titolo pur mantenendo il classico font della serie tv ora si trovi ad essere acquistato da una società di produzione statunitense. Il legame fra gli States e Amici in qualche modo permane, d'altra parte basta vedere la copertina di Tv Sorrisi e Canzoni che, come in rete qualcuno ha notato, imita la foto promozionale della seconda stagione della serie musical Glee.

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: