I Borgia, la serie tv europea storica (e contemporanea) su Sky Cinema 1

I Borgia
Si riaccende la stagione televisiva anche sul satellite e, dopo il calcio d'inizio di La 7 con "The Kennedys", ora è la volta di Sky Cinema 1 (canale 301 di Sky) che propone, da stasera alle 21:10, la prima tv de "I Borgia", serie scritta da Tom Fontana ("Oz", ospite del prossimo Roma Fiction Fest).

Da non confondere con l'americano "The Borgias", i dodici episodi di questa serie interamente realizzata in Europa (è stata prodotta da Canal+, Atlantique e EOS e girata in Repubblica Ceca) puntano a mostrare da un lato l'aspetto storico più preciso possibile della famiglia rinascimentale più famosa al mondo, che ha vissuto nella stessa epoca di Leonardo Da Vinci e di Michelangelo e che ha contribuito a rendere il quindicesimo secolo ricco di innovazioni e spinte culturali.

D'altro canto, però, il creatore della serie ha voluto anche mettere del pepe nella storia dei personaggi, spietatamente corrotti e pronti a tutto pur di ottenere il potere, a partire dal protagonista Rodrigo (John Doman, William A. Rawls in “The Wire”), futuro Papa Alessandro VI, rendendoli storici sì, ma anche contemporanei, fino a poter addirittura paragonarli alle moderne famiglie mafiose.

I Borgia
I Borgia, la serie europea I Borgia, la serie europea I Borgia, la serie europea

Non c'è da stupirsi, allora, se Fontana non si è sprecato nel mostrare scene d'incesto, di intrighi, omicidi e colpi di scena che fanno scandalo ed allo stesso tempo appassionano. Tutto merito non solo di una cura precisa per le ambientazioni e le scenografie (400 cavalli e 16 pittori per ridipingere il Martinicky Palàc e renderlo rinascimentale), ma anche per l'attenzione data ai personaggi ed alle loro ambizioni. Cattivi, insomma, e non stupidi: "I Borgia" mostra tutto quello che una saga familiare deve avere per stupire, indignare e restare davanti allo schermo.

Oltre a Rodrigo, vedremo anche i suoi figli illegittimi: Lucrezia (Isolda Dychauk), disposta a tutto pur di ottenere quello che vuole, capace anche di andare contro il padre con cui ha un rapporto particolare; Cesare (Mark Ryder), assetato di potere e violento, e Giovanni (Stanley Weber), pigro, perverso ma anche lui attento alle logiche del palazzo.

Intorno a loro, tra i tanti personaggi che compariranno (4000 comparse e 95 ruoli parlanti, via Wikipedia) anche Giulia Farnese (interpretata dall’italiana Marta Gastini), che intraprende una relazione con Rodrigo da giovane -lei ha 16 anni, lui 60-, riuscendo a manipolarlo per raggiungere le sue mete. L'anteprima di luglio ha incuriosito i telespettatori, ora pronti a godersi "I Borgia" consapevoli di quello che stanno per vedere: uno show che intrattiene con intelligenza e provocazione, ma senza cadere nella volgarità gratuita.



I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea
I Borgia, la serie europea

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: