• Tv

Sabrina Ferilli, da regina delle fiction a tappabuchi?

Sabrina Ferilli polemizza contro Mediaset: “La mia fiction senza promozione”. Debutterà domenica 28 maggio in prima serata su Canale 5, Dalida, la mini-serie tv (il secondo episodio in onda il giorno successivo) dedicata alla vita della famosa cantante, impersonata da Sabrina Ferilli. L’ambizioso prodotto, trasmesso da France2, ha avuto grande successo e adesso Mediaset si

Sabrina Ferilli polemizza contro Mediaset: “La mia fiction senza promozione”. Debutterà domenica 28 maggio in prima serata su Canale 5, Dalida, la mini-serie tv (il secondo episodio in onda il giorno successivo) dedicata alla vita della famosa cantante, impersonata da Sabrina Ferilli. L’ambizioso prodotto, trasmesso da France2, ha avuto grande successo e adesso Mediaset si aspetta lo stesso risultato, mentre milioni di italiani abbandonano sanamente le poltrone davanti alla tv per affrontare la prova costume da bagno.

“C’è stato un problema di disponibilità del prodotto e di raggiungere un certo risultato fino all’ultimo giorno del periodo di garanzia che chiude ai primi di giugno” ha spiegato Francesco Pincelli, responsabile produzioni fiction Rti. La Ferilli, che già era insorta contro la Rai per la messa in onda, a sua avviso sbagliata, de La Provinciale, rincara la dose con Dalida. “Una rete è libera di trasmettere un prodotto quando meglio crede, il problema non è la messa in onda ma lo stato confusionale. Quella stessa rete che stabilisce le date, poi, dovrebbe vivere insieme agli attori e ai produttori la responsabilità di un successo, non sono solo cavoli miei no? E’ interesse collettivo dell’azienda supportare il prodotto. Tutta Canale 5 dovrebbe trovare il modo di promuovere al meglio una fiction su cui punta. Ma come si fa, se i programmi che dovrebbero sostenerci,appunto perchè siamo alla fine di maggio, non sono più in onda?”.

A ribattere alla sua protesta Giorgio Grignaffini, responsabile fiction di Canale 5, ospite al Grande Talk in onda venerdì sera su Sat2000 alle 22.35: “Ognuno faccia il proprio lavoro – ha detto Grignaffini- Nel rispetto dei ruoli non mi permetterei mai di sindacare sul lavoro di attrice di Sabrina Ferilli. Lei non dovrebbe invece entrare in questioni tecniche e delicate come quelle della programmazione. Sono due binari separati”, ha concluso.