Daniele Battaglia a TvBlog: “Condurre X Factor 4? Francesco non si tocca. Magari al Processo…”

Dopo aver ospitato su queste pagine quasi tutti i partecipanti dell’Isola dei Famosi 7, arriva oggi su TvBlog il vincitore del reality di Raidue. Daniele Battaglia, entrato alla terza puntata come concorrente del gruppo dei “figli di..”, nel corso delle settimane si è guadagnato la simpatia del pubblico che lo ha poi portato alla vittoria.

di Hit,



Dopo aver ospitato su queste pagine quasi tutti i partecipanti dell’Isola dei Famosi 7, arriva oggi su TvBlog il vincitore del reality di Raidue. Daniele Battaglia, entrato alla terza puntata come concorrente del gruppo dei “figli di..”, nel corso delle settimane si è guadagnato la simpatia del pubblico che lo ha poi portato alla vittoria. Una vittoria, come ci racconta Daniele nell’intervista, che corona un percorso professionale iniziato silenziosamente qualche anno fa e che mette ora buone basi per nuovi progetti futuri.

L’isola dei Famosi è stata veramente vinta da un bravo ragazzo o è tutta una leggenda?

“Non so se sono davvero un bravo ragazzo. Ho pregi e difetti che non so in quale categoria mi fanno rientrare. Diciamo che io sono in pace con la mia coscienza e sono molto simile ai miei coetanei. Ho momenti eccentrici e riflessivi. Ho sfatato il mito che un bravo ragazzo non sappia divertirsi.”

Ora sei già pronto a candidarti come inviato della prossima edizione?

“Io sinceramente ho fatto quella che per me era la fase 1 cioè dimostrare chi è Daniele Battaglia come persona. Ora dovrei mostrarmi come professionista, lasciandomi passare il termine anche un po’ troppo pesante. Sono io che aspetto le chiamate più che propormi in prima persona. Mi sento di dover fare ancora un po’ di sana gavetta televisiva e tutto ciò che mi verrà proposto sarà accettato.”

Prima dello sbarco su Raidue come naufrago avevi già lavorato in tv. Un percorso essenziale per esser pronto al vero salto professionale?

“La chiamo una gavetta silenziosa perché nessuno se ne è accorto, giustamente. Prima di “Stranamore” ho fatto per un periodo il Vj a Videoitalia. Ho qualcosa alle spalle ma bisogna migliorarsi mettendosi alla prova. Vorrei avere la possibilità di fare qualcosa nelle mie corde senza ostentare. Ok che ho vinto L’Isola dei Famosi ma riconosco di dover fare ancora un percorso lungo e tortuoso fatto di piccoli e medi programmi per arrivare a grandi programmi.”

Quale è stato il tuo vero inizio?

Quale è stato il tuo vero inizio?

“Ho iniziato con la radio, il mio vero punto di partenza e d’arrivo. Un punto fisso che credo mi abbia dato molto. Se ogni tanto azzecco un congiuntivo è grazie a quella esperienza. Anche lì all’inizio c’è stato il pro e il contro di essere un figlio d’arte. Nella prima radio che aveva una sola frequenza mi ha aiutato e mi ha permesso di entrare in contatto subito con l’editore. Ho dovuto comunque dimostrare il doppio iniziando come tecnico di regia prima di fare lo speaker.”

Quali sono le più grandi soddisfazioni che hai conquistato prima della vittoria all’Isola?

“Dopo 8 anni di radio arrivare, come sono arrivato adesso, a Radio 105 è una grande soddisfazione per me. Era per me la punta di un iceberg. La stessa soddisfazione che ho avuto quando sono stato preso per “Stranamore”. Sono cose di cui vado fiero.”

Quale è stata invece una delusione avuta in questi anni magari di un progetto sfumato mai realizzato?

“Avevo in mente di fare un programma tutto mio ma non posso dire che sia sfumato perché non è nemmeno arrivato sulle scrivanie di nessuno. Ho sempre valutato volta per volta quello che mi veniva proposto e mi rimboccavo le maniche per riuscire a farlo al meglio.”

Nelle settimane scorse sembravi destinato ad affiancare Belen nel nuovo show comedy di Raidue. Una partecipazione sfumata?

“Io quando sono tornato ho scoperto che il direttore di Raidue aveva avuto parole di stima nei miei confronti dicendo che c’era in serbo per me un programma. Io sapevo però meno di tutti arrivando dal Nicaragua. Si è detto che poteva esser quel programma ma il direttore in realtà non si è mai sbilanciato identificandolo. Non so perché non lo faccio ma magari non è quello che pensava per me. Io per ora mi tengo buono le parole dette dal direttore di cui sono lusingato.”

Non ti risulta che lei abbia chiesto una conduzione in solitaria senza co-conduttore?

“Sinceramente io avrei accettato. Assolutamente. Nella mia modestia avrei accettato al volo. Belen probabilmente ha anche esigenze di arrivare a condurre un programma da sola e con la sua notorietà e vissuto televisivo può permetterselo. Sono cose però di cui non sono a conoscenza.”

Ora aspetti la proposta per condurre X Factor 4?

“Penso che ci sia già un altro figlio dei Pooh all’altezza del programma. Penso che sia improbabile la proposta.”

Se te lo proponessero non accetteresti?

“E’ fantascienza perché Francesco è il conduttore e non si tocca. E’ un programma con già i suoi equilibri e Francesco è bravissimo in quello che fa. Non credo ci sia posto per me in quel programma.”

Che ne sarà della tua carriera in radio?

“La radio la continuerò sicuramente e credo sia una carriera che può proseguire con eventuali impegni televisivi. Anzi credo che una carriera completi l’altra. Ho già ripreso il mio programma domenica scorsa per ora nel weekend e la porterò avanti finché magari non mi proporranno un programma tutto mio.”

Tra dj e aspirante conduttore rimani anche un cantante. Continuerai anche a fare musica?

“ Certo. Ho imparato anche sull’isola che si possono fare più cose alla volta. Credo che queste esperienze si completino davvero a vicenda. Io continuerò il mio percorso musicale ovviamente con tempi molto più lunghi. Non è imminente un cd per via dei vari impegni ma la sera suonare la chitarra e scrivere qualche testo non è un sacrifricio. Per me è un piacere e spero anche per altri, poi nel caso mi riascolterò da solo in casa.”

Hai intenzione di fare il bis a Sanremo?

“Quello sinceramente no. Penso che dopo aver superato il preconcetto di figlio d’arte sia meglio lasciare il palco di Sanremo, per quanto riguardo i cantanti, a chi non ha un cognome legato al mondo della musica.”

Che rapporti sono rimasti con i tuoi ex compagni naufraghi?

“Sono nella fase 2 in cui sto delineando i rapporti. Mi sento spesso con l’ingegnere, Domenico e Guenda. I rapporti sono rimasti tali con i finalisti. Con gli altri ho capito che per alcuni l’Isola era fatta anche di persone e per altri invece era solo una bella vetrina. Sto rimettendo in gioco questi rapporti vedendo cosa ne rimane.”

Tra radio, televisione e musica a cosa dai ora priorità?

“Momentaneamente avendo in lavorazione il disco con tempi lunghi e avendo già un impegno concreto in radio non nascondo che metto la televisione al primo posto.”

Che programmi ti piacerebbe condurre?

“Ormai è da un po’ che non guardo la televisione. Ci sono tanti programmi bellissimi ma sono cosciente che non arriverò mai a condurli. Sicuramente vedendo il “Milionario” non dico che mi ci vedrei bene io lì. Mi è sempre piaciuto per esempio il “Processo di X Factor”. Non mi dispiacerebbe un programma giovane con un po’ di musica.”

Sei proprio sicuro di non voler condurre X Factor 4?

“Assolutamente si.”

Lo prendiamo come un attestato di stima nei confronti di Francesco Facchinetti?

“Ci mancherebbe. E’ un attestato di stima verso di lui ma credo che veramente nessuno nasca ,come si dice scherzando, imparato e lui si è sudato tre edizioni. Credo che Francesco sia molto più bravo di me.”

Ultime notizie su L'Isola dei Famosi

L'Isola dei famosi è un reality show, adattamento italiano del format Survivor, prodotto da Magnolia in onda dal 2003 al 2012 su Rai2 e dal 2015 al 2021 su Canale 5.

Tutto su L'Isola dei Famosi →