Amiche Mie

In fatto di telefilm, mi spiace dirlo, gli americani sono molto più innovativi degli italiani, anche se qualche tentativo di “novità” c’è anche qui…ma i risultati lasciano spesso a desiderare. Il più delle volte ci limitiamo a scopiazzare i telefilm made in USA, cambiando i nomi dei protagonisti e cambiandone le ambientazioni, ma lasciando praticamente

In fatto di telefilm, mi spiace dirlo, gli americani sono molto più innovativi degli italiani, anche se qualche tentativo di “novità” c’è anche qui…ma i risultati lasciano spesso a desiderare.
Il più delle volte ci limitiamo a scopiazzare i telefilm made in USA, cambiando i nomi dei protagonisti e cambiandone le ambientazioni, ma lasciando praticamente identica la trama. Se il risultato non è malvagio, copiamo anche le imitazioni, ricambiando i nomi dei protagonisti e ricambiandone le ambientazioni. Basta guardare il palinsesto per rendersene conto: per ogni telefilm programmato sulle reti Mediaset, c’è un telefilm simile sulla Rai e viceversa.

Sta per essere prodotto l’ennesimo scopiazzamento, ma stavolta il ciclo “poliziesco” (Ris, Carabinieri, La Squadra, Distretto di Polizia, ecc.) sembra essere finito.
Ne parla Tiscali Spettacoli: “Donne tra i 35 e i 40 anni alle prese con il più classico dei problemi: gli uomini” e ancora “Alcune sposate e separate, altre reduci da una più “semplice” convivenza, le quattro protagoniste cercano di rifarsi una vita riscoprendo un nuovo rapporto con l’altro sesso”. Che vi ricorda?
La fantasia pare non essere proprio di casa, visto che già il titolo del telefilm – che spero non sia definitivo -, “Amiche Mie”, è uguale a quello di una commedia anni ’80 con Nadia Cassini e Carmen Russo.

Il telefilm pare arriverà in tv l’anno prossimo quindi è presto per dare un giudizio definitivo, ma per quel poco che ho letto credo di non sbagliarmi nell’affermare che anche questa volta non ci sarà nulla di nuovo. Staremo a vedere.