• Tv

Tommaso Zorzi a Blogo: “Ecco perché ho accettato il Grande Fratello Vip. Chi non vorrei trovare nella Casa? I miei ex”

Intervista a Tommaso Zorzi, uno dei concorrenti del Grande Fratello Vip.

Ci sono controlli ferrei per chi entra nella casa del Grande Fratello Vip. Ho già fatto quattro o cinque tamponi, non so se dovrò farne altri. Sicuramente, poi, ne faremo uno a settimana durante il realiy. Io sono ipocondriaco: sento i sintomi del Covid ogni mattina quando mi sveglio. Arrivo ad annusare i pennarelli per capire se sento ancora gli odori…“. Tommaso Zorzi è uno dei concorrenti della nuova edizione del Grande Fratello Vip, in partenza il 14 settembre su Canale 5.

Perché hai accettato di partecipare?

“E’ stato un po’ un tira e molla. Io all’inizio non ero proprio dell’idea, infatti avevo detto di no. Poi c’ho ripensato: non me la sono sentita di precludermi un’esperienza nuova. Sono una persona curiosa per natura. Mi sono lasciato convincere…”.

Perché avevi dei dubbi?

“Non sono abituato a vivere in compagnia. Ho bisogno dei miei spazi, ricerco molto la mia solitudine, ho bisogno delle mie ore senza dover sentire nessuno. Ho sempre sentito il bisogno del mio privato, anche se ora sto andando a fare la cosa meno privata che ci sia. Non mi spaventa troppo stare chiuso in una casa, il problema è con chi”.

Sarai un concorrente anomalo?

“Potrei essere l’eremita della situazione, così come l’anima della festa. Forse sarò entrambi”.

L’ultima volta che hai partecipato a un reality la tua compagna di avventura ha scoperto di essere incinta. Stavolta cosa ti aspetti?

“Con me i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo (ride, ndr). Questa volta non vorrei sorpresone o colpi di scena. Non vorrei ritrovarmi persone non gradite nella Casa, anche se toccherà anche a me prima o poi”.

C’è una persona che non vorresti ritrovare dentro la Casa?

“Tutti i miei ex”.

Ce ne sono anche alcuni famosi?

“Uno. Famoso tra virgolette, dipende cosa intendi per famoso… Diciamo famoso per i canoni italiani”.

C’è qualcosa di cui sei pentito di aver fatto in tv?

“Pentito no, non rinnego nulla. La televisione la impari facendola: ogni esperienza ti serve. Sono arrivato a fare cose di cui andrò fiero per tutta la vita, tipo l’intervista a Madonna per MTV. Riccanza, invece, lo trovo un programma geniale, che forse è stato sottovalutato. Quando lo riguardo, rido molto”.

Ti sarebbe piaciuto farla di più, la televisione?

“No, nel web ho trovato una nicchia che mi fa sentire al sicuro rispetto alla televisione. Ho un linguaggio scorretto e sempre un po’ borderline, che in tv farebbe scoppiare un merdone nazionale. Infatti ho fatto un training autogeno prima di entrare nella Casa. All’inizio sul web ero volgarissimo, parlavo di sesso senza filtri”.

Ti dovrai censurare all’interno della Casa?

“Direi proprio di sì”.

Come pensi che la tv o i reality raccontino l’omosessualità?

“Penso che sia rappresentata solo in parte, mi riferisco a tutta quella parte rococò. Anche io ho una parte così (ha un paio di tacchi in valigia, ndr), ma sono anche altro e la gente mi conosce anche per altro. Più che scardinare, vorrei normalizzare. Siamo ancora qui a parlare di cose che pensavo si fossero risolte 40 anni fa. Sono contro le etichette in generale”.

All’interno della casa troverai una tua collega, l’influencer Francesca Pepe.

“Non la conosco, mai sentita”.

E Denis Dosio, invece? Sei stato il primo a regalargli una grande visibilità.

“Sono il suo Pippo Baudo, ma la gente si dimentica molto in fretta delle cose. Quando prendono il volo con le loro tendono a sminuire chi gli ha dato un’occasione. Ha vent’anni, siamo tutti stati un po’ così a quell’età”.

Pare che Patrizia De Blank si sia infastidita per averla definita “una nobile decaduta”.

“Ho detto che è gattopardiana. Se si è incazzata, litigheremo. Siamo qui per questo”.

I Video di TvBlog