Zelig, 18 febbraio 2013: Tutti gli sketch della quinta puntata

Zelig Circus - 18 febbraio 2013

Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013

Quella di stasera è stata una vera e propria puntata revival di Zelig Circus. Teresa Mannino e Michele Foresta ci hanno regalato di nuovo molti volti che non vedevamo da tempo sul palco della carovana comica di Canale 5. A parte i soliti Leonardo Manera nel ruolo del comico esodato, la Sconsolata Anna Maria Barbera con la sua posta del cuore e gli italiani medi Pali e Dispari, questa volta abbiamo rivisto anche facce che da tempo latitavano sul palco di Zelig: primi fra tutti Ale e Franz che ci hanno regalato uno sketch in un ascensore bloccato, ma c'è stato anche il ritorno di Franco Neri ancora focalizzato sulle differenze tra torinesi e calabresi, vabbè. Gradevole e gradito invece, il ritorno degli emo in apertura di puntata. Carine anche le facce nuove dal bravo Andrea Perroni che armato di chitarra continua a cantarle ai più famosi interpreti della musica italiana, alla giornalista sportiva passando per l'adorabile annunciatrice di Mediaset Vintage. Bravi anche, questa sera, il commesso dell'Ikea a cui dà vita Chicco Paglionico e Giuseppe Iacobazzi che ha saputo parlare delle diffirenze uomo-donna (tema poco poco sviluppato sul palco di Zelig quest'anno) in modo ancora divertente. Se volete sapere tutto ciò che vi siete persi questa sera sul palco della tensostruttura del PalaTre, qui di seguito trovare un dettagliatissimo live con tutti gli sketch della quinta puntata di Zelig.

23.43 Teresa Mannino informa che un'altra puntata di Zelig salterà per via delle elezioni, quindi ritroveremo lei e il resto della carovana comica di Zelig il quattro marzo.

Zelig, 18 febbraio 2013: Chicco Paglionico, il commesso del'Ikea


23.39 Sesto blocco pubblicitario

23.38 Il monologo di Giacobazzi e quello di Paglionico sono tra i migliori di questa sera. Perché mandarli in onda solo ora?

23.36 Chicco racconta della varia umanità che si trova davanti mentre lavora dalle coppie formate da lei assetata di mobili in truciolare e da lui che vorrebbe porre fine alla propria esistenza ingozzandosi di polpettine svedesi, al marito lasciato che deve andare a vivere da solo ma non ne è in grado passando per la mamma che vuole comprare i mobili per la figlia via di casa per studiare ma che farebbe di tutto per farla rimanere.

23.34 Arriva Chicco Paglionico per raccontare le sue disavventure da commesso del'Ikea.

Zelig, 18 febbraio 2013: Il monologo di Giuseppe Giacobazzi


23.31 Un classico: lei che dice "Amore, per san valentino niente regali quest'anno" solo per fargli capire che vuole un regalo, nonostante le apparenze. Giacobazzi trova una soluzione creativa che coinvolge della carta igienica.

23.28 "Quindi va a finire che la moglie non ti parla per tre giorni, tu cerchi d capire cosa hai o non hai fatto ma l'unica cosa che ti viene da pensare è la seguente: E' guarita!". La previsione, naturalmente, si conferma sempre errata.

23.26 Sul palco di Zelig arriva ora Giuseppe Giacobazzi che ci parla delle difficoltà di comunicazione tra uomo e donna all'interno di una coppia: "Comunque le donne quando vogliono dirci qualcosa che non va, non ce la dicono direttamente, vogliono farcela capire. E cercare di far capire a un uomo qualcosa senza dirglielo è cattiveria pura, da parte vostra". Quanto è vero?

Zelig, 18 febbraio 2013: Corinne Grandi, la giornalista sportiva


23.23 "Oggi è il compleanno di Pelè, facciamogli gli auguri!" "Sì, auguri a un grande campione del passato", replica Foresta. "Ah, del passato? Allora errore mio, recupero subito: Tanti auguri Pelò!".

23.22 La biondissima fanciulla non ha problemi solo a sedersi (e a coprirsi), ma non ne sa nemmeno nulla di calcio. Foresta resta basito: "Pochi problemi ma belli grossi, eh?" "Grazie", risponde lei.

23.21 Arriva la giornalista sportiva, cioè colei che vorrebbe diventare giornalista sportiva ma che è ancora alle prime armi. Tanto da non essere in grado di sedersi su una sedia perchè "da casa sembra molto più facile".

Zelig, 18 febbraio 2013: Il ritorno di Franco, O Franco!


23.18 "Oh un fotomodello prestato alla comicità", chiosa Michele Foresta.

23.16 Franco, O Franco ci vuole parlare della diversa gestione del lutto che c'è tra calabresi e torinesi. Pare che quelli del nord siano più riservati, mentre quelli del sud più caciaroni anche ai funerali. Pochi luoghi comuni, pochi.

23.13 E' una vera e propria puntata revival quella di stasera: sul palco proprio ora spunta Franco Neri, quello di Franco, O Franco per riproporre il suo personaggio che sottolinea le differenze tra torinesi e calabresi.

Zelig, 18 febbraio 2013: Manuel, il latin lover spagnolo


23.10 Il comico fa la lista di tutte le sue conquiste femminili e Michele Foresta dice di non aver nulla da invidiargli. Poi, quando il cabarettista confessa di essersi fatto pure la Merkel all'Oktober Fest di Cesano Maderno, pure il Mago Forest resta basito.

23.06 Arriva Manuel, il latin lover spagnolo che aiuta ad accrescere l'autostima di Teresa Mannino flirtando con lei e insultando Michele Foresta che soprannomina "Bigolo", uno dei sette nani.

23.03 Questo disco è il mio pensiero d'amoooooooreeeeee, così Giuliano Palma ci dà il bentornati a Zelig.

Zelig, 18 febbraio 2013: Il monologo di Daniele Raco



22.58

Quinto blocco pubblicitario

22.56 Dai tre metri sopra il cielo dei dodici anni alla scuola: "Perchè imparare ancora le poesie a memoria?" e all'educazione impartita in famiglia: "se tiro una sberla a mio figlio, mia mamma mi dice che non si fa perchè il bambino si traumatizza. Uhm, e tutte quelle che hai dato a me dove le mettiamo? Non mi traumatizzavo io?"

22.53 "Allora? Hai la ragazzina?" "Sì" "Ma gliel'hai chiesto tu?" "Mavvvà, me l'ha chiesto lei" "Ah, generazione fortunata...E tu come le hai risposto?" "Eh boh, cosa devo fare?".

22.50 E' il momento di un altro esordiente: Daniele Raco. Il monologhista parla di scontro e confronto generazionale: le differenze tra suo figlio dodicenne e lui alla sua età.

Zelig, 18 febbraio 2013: La parodia di Anonymous


22.47 "Ci siamo anche fatti bruciare i polpastrelli per non lasciare tracce" "Ah, deve far male!" "Non parlarmene, mi bruciano ancora i piedi!" "Ma quelli delle mani dovevate farvi bruciare!" "Eh sì brava, poi come facevamo a giocare a Ruzzle???"

22.45 Arrivano due hacker di Anonymous, due che ci tengono tantissimo a tenere segreta la propria identità: "Siamo irrintracciabili. Aspetta che mi stanno chiamando al cellulare, è la Tim!"

Zelig, 18 febbraio 2013: Nuzzo e Di Biase


22.43 Michele Foresta chiosa lo sketch: "Nuzzo e Di Biase anche questa sera vi hanno di nuovo insegnato una cosa, sempre la stessa: non sposatevi!".

22.41 Come da qualche puntata a questa parte, lo sketch si conclude con una dichiarazione d'amore tra i due: "Io ti amo perchè mi sei entrata dentro, nel cuore, nella pelle..." "Uhm, tu mi stai solo sul culo". Ah, l'amore.

22.40 Lei finge di essere incinta per attirare l'attenzione di lui. E l'attira soprattutto dicendo: "Bah, potresti avere delle ottime possibilità di diventare padre. Diciamo che ve la giocate in cinque o sei..."

22.38 Tornano Nuzzo e Di Biase coi loro problemi di coppia e le loro schermaglie verbali.

Zelig, 18 febbraio 2013: L'annunciatrice di Mediaset Vintage


22.36 Questa sera, per chi vuole fare le ore piccole, andrà in onda il film: "Le parole che non ti ho detto (tanto non ci senti)".

22.34 "Domani un'intervista a due reduci della Grande Guerra...a un reduce della Grande Guerra...vabbè, trasmettiamo un documentario sugli animali, dai".

22.33 E il momento del mio sketch preferito: l'annunciatrice di Mediaset Vintage che ci regala una il palinsesto del "canale giovanile".

Zelig, 18 febbraio 2013: La posta del cuore di Sconsolata


22.29 Terzo blocco pubblicitario

22.27 Sconsolata è affranta: per quanto si fosse immaginata una serata per risvegliare la passione del marito, confessa di non essere riuscita a portare a termine il proprio piano: il marito Salvatore si è addormentato senza dimostrare un minimo di interesse verso di lei. Ma vi fa ridere?

22.25 "Ma perchè stai sempre in canottiera e calzini, ma mettiti un acchiappatoio, ogni tanto!"

22.23 Sconsolata, non sapendo cosa consigliare, racconta quello che fa lei per vivacizzare la propria vita sotto le lenzuola. Ovviamente il tutto assume contorni (che vogliono essere) più che comici.

22.21 Torna sul palco di Zelig Anna Maria Barbera nei panni di Sconsolata per leggere la sua posta del cuore dei suoi fan. Questa volta la comica si legge la missiva di una sua coetanea che lamenta la mancanza di passione all'interno del proprio matrimonio.

Zelig, 18 febbraio 2013: Gli speed date di Gianluca e Marta


22.19 Lo sketch si trasforma improvvisamente nelle selezioni di Italia's got talent. Per l'occasione arrivano anche tre pulsanti e i due conduttori che giudicheranno Gianluca insieme a Marta:


22.18 Togliendosi la maschera durante uno sketch, Marta e Gianluca si scoprono di essere Heidi e suo nonno. Evviva.

22.16 "Posso invitarti a uscire? " "Sì certo" "Ecco, allora esci". Marta e Gianluca sono tornati con i loro speed date.

Zelig, 18 febbraio 2013: I Pali e Dispari


22.14 E' il momento di suggerire al telefono le risposte dell'esame di teoria della patente ad Agamennone, il figlio di uno dei due. Le risposte sono sempre più improbabili e divertenti (a volte).

22.12 "Io quest'anno voto per un comico" "E per quale?" "Eh, non lo so. Ce ne sono talmente tanti..." "Io invece metterò la croce sul centro, sulla destra e sulla sinistra" "Perchè?" "Perchè voglio vedere se pure quest'anno poi non vinco!".

22.09 Si torna dalla pubblicità con i Pali e Dispari che interpretano di nuovo due italiani medi alle prese, stavolta, con le elezioni in apertura di sketch.

Zelig, 18 febbraio 2013: Raul Cremona è Yuri Papacenko


22.04 Secondo blocco pubblicitario

22.02 Raul-Yuri ogni tanto si struscia sulla Mannino con musichetta soft annessa per lo sconforto di Michele Foresta, tutto ciò mentre il comico dice: "La vedete questa busta? Arriva da un paese specializzato in buste: Busto Arsizio". Bèvabbè.

22.00 Direttamente dalla Papacenkia, Raul-Yuri frega il cellulare ad uno del pubblico con la scusa di un gioco di prestigio. Colpo di scena, signori. (Di solito ruba orologi ma ora punta più in alto, pare).

21.57 Torna anche Raul Cremona col suo nuovo personaggio: Yuri Papacenko, il russo prestigiatore dedito alla truffa.

Zelig, 18 febbraio 2013: Leonardo Manera, il comico esodato


21.54 "Ho fatto 139 puntate di Zelig, io me lo merito di stare sul palco!" "Eh ma dobbiamo dare spazio ai giovani, Leonardo. Raul Cremona è lì che aspetta nei camerini!".

21.52 Tra il pubblico serpeggia il malcontento di Leonardo Manera, il comico esodato da Zelig che manifesta tutto il proprio sconforto tramite battute tristi ma "adatte a Zelig".

Zelig, 18 febbraio 2013: I Senso D'Oppio


21.50 "Bravi, bravi e originalissimi!" dice la Mannino. Son d'accordo ma allora perchè farli durare solo poco più di un minuto sul palco?

21.49 Medley di canzoni che contengono la parola "ballare" si va da Battiao a Raffaella Carrà.

21.47 Si rientra dalla pubblicità con i Senso d'Oppio che mimano le maggiori hit dagli anni 80 ad oggi. Si parte da Up and Down di Billy Moore (canzone molto adeguata al momento).

Zelig, 18 febbraio 2013: Il ritorno di Ale e Franz


21.43 Primo blocco pubblicitario
21.40 Lo sketch si chiude con Ale che se la prende con “Quella zoccola della portinaia” “E’ mia madre”. Nel frattempo il pronto intervento si fa sentire e Ale confessa all’operatore l’inconfessabile: le ragadi anali di Franz.
21.40 “Gli avvocati sono tutti ladri!” “Io sono avvocato” “Ma sì, mica tutti. Comunque quello del nostro condominio era una persona orrenda e poi lo sapevano tutti che si faceva quella del terzo piano” “E’ mia moglie” “Ma sì, ma sono voci…”
21.37 Franz dice di soffrire di ragadi anali, quindi stare in piedi per lui è solo un bene. Franz comincia a gridare il nome del suo problema ogni tre parole “Ma non per prenderla in giro, eh? Ho rispetto per il suo problema analit…ehm, retroattivo cioè…culinario!”

21.35 Pare che Franz stia frequentando un corso per diventare mago e minaccia Ale di importunarlo con un mazzo di carte per fargli vedere dei numeri di prestigio. Ale pare piuttosto insofferente ma sta al gioco.

21.32 Ascensore a parte, i due personaggi proposti da Ale e Franz ricordano molto quelli della panchina. La coppia comica chiama il pronto intervento per sbloccare l'ascensore ma sembra che i soccorsi tardino ad arrivare e Ale soffre di claustrofobia "Sarà che ho passato nove mesi nella pancia di mia mamma. Lei non soffre di claustrofobia?" "No, sono settimino".

21.31 Ed eccoci arrivati al ritorno di Ale e Franz che hanno abbandonato la storica panchina per regalarci uno sketch in ascensore, un ascensore bloccato.

Zelig, 18 febbraio 2013: Andrea Perroni


21.29 Luca Carboni è l'ultimo interprete della canzone italiana preso in giro da Perroni: nello specifico, il cabarettista si sofferma su tutte le sfortune che capitano al cantante nel testo di Mare Mare.

21.28 Poi si passa a Franco Battiato: "Oh cinquanta euro di biglietto e parla di fiosofia!" per l'ottima e raffinata chiosa: "Oh Battià, vieni qua che prima ti meno poi ti do la cura!"

21.26 Torna a Zelig per la quinta puntata consecutiva anche il cabarettista con la chitarra Andrea Perroni. Il cabaretcantante prende di mira prima di tutti Valerio Scanu e davanti a "Per tutte le volte che..." gli pone la domanda che tutti avremmo voluti fargli: "Ah Scanu, in tutti i luoghi e in tutti i laghi...ma non facevi prima a fermarti al motel?"

Zelig, 18 febbraio 2013: Il ritorno degli Emo


21.24 Eosvaldo, arrivato in ritardo seguendo il navigatore sul cellulare, dice di aver visto anche del sushi all'acquario di Genova, però ben cotto.

21.23 I tre raccontano di essere stati agli acquario dei testimoni, cioè quello dei testimoni di Genova. Quel giorno hanno giocato con il pescepalla: lo lanciavano al pescecane e lui glielo riportava indietro.

21.20 Tornano sul palco di Zelig gli Emo. I tre ragazzi sono particolarmente felici perchè in tv hanno sentito che "un piccoletto dice che vuole rimborsare l'Emo".

21.16 "Settimana scorsa Zelig si è fermato per il Festival di Sanremo ma oggi a causa di Zelig, il Festival si ferma per un anno, pensate!" eccola qua, la prima battuta di Michele Foresta.

21.14 Demasiado Corazon, la quinta puntata di Zelig è ufficialmente iniziata e Giuliano Palma, in un'inedita versione da bandito truccato, non vede l'ora di cantarcelo.

Manca pochissimo all'inizio della quinta puntata di Zelig Circus. La tensostruttura del milanese PalaTre accoglierà di nuovo, dopo il break sanremese, la neocoppia di conduttori Teresa Mannino e Michele Foresta che dirigeranno l'orchestra di comici big e nuove proposte. Linguaggio festivaliero a parte, si comincia alle 21.10 sia su Canale 5 che qui su TvBlog per il nostro consueto e dettagliatissimo live. Commentate con me in attesa di ridere tantissimo (sempre che tale eventualità si verifichi davvero)?

Zelig, 18 febbraio 2013: Anticipazioni e live della quinta puntata su TvBlog

Dopo il break sanremese torna su Canale 5 la carovana dei comici di Zelig capitanata dalla neocoppia conduttrice Teresa Mannino e Michele Fortesta. Questa sera la tensostruttura del milanese PalaTre ci permetterà di rifare un tuffo nell'atmosfera ridanciana tipica del format orfano di Claudio Bisio.

Sul palco vedremo l'ormai solita successione di comici tra volti noti (come Anna Maria Barbera nei panni di Sconsolata e Leonardo Manera, nell'insolita veste di comico esodato) e nuove proposte (su tutti Andrea Perrone, il cabarettista con la chitarra che le canta ai maggiori interpreti della canzone italiana e che magari, questa sera, dedicherà la sua attenzione a qualche artista sanremese).

Tornano a farci compagnia Teresa Mannino e Michele Foresta che, nel primetime del lunedì sera, ci stanno abituando bene, nonostante il difficile compito di non far rimpiangere la premiata coppia Paola Cortellesi e Claudio Bisio. Incognita questa sera per Giovanni Vernia che, smessi i panni di Corona carcerato e cambiato, dice di essersi inventato un nuovo personaggio di cui ancora non si sa nulla. Staremo a vedere.

Stasera torna Zelig e, come d'abitudine, siamo prontissimi a seguirlo live per raccontarvi tutte le battute degli sketch minuto per minuto. Appuntamento alle 21.10 su Canale 5 per la quinta puntata di Zelig e anche qui su TvBlog per il nostro live, dunque. Commentiamo insieme? Zelig Circus - 18 febbraio 2013

Zelig Circus - 18 febbraio 2013

Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013
Zelig Circus - 18 febbraio 2013

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: