• Tv

Diavoli arriva negli Stati Uniti: la serie tv di Sky acquistata da The Cw

The Cw ha acquistato la serie tv italiana Diavoli per la messa in onda nel palinsesto autunnale del network: una serie nostrana, così, arriva nelle prime serate americane

[mp-video id=”1711306″ title=”Diavoli su Sky Atlantic, il cast” content=”Ecco il cast di Diavoli, la serie tv di Sky in onda dal 17 aprile 2020 su Sky Atlantic e su Now Tv.” provider=”brid” video_brid_id=”545049″ video_original_source=”https://media.tvblog.it/7/75b/i_personaggi_di_diavoli.mp4″ url=”” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcxMTMwNicgY2xhc3M9J21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnQnPjxpZnJhbWUgY2xhc3M9J21wX3ZpZGVvX3RoZW1lIGlmcmFtZV9fbXBfdmlkZW9fdGhlbWUnIHNyYz0iaHR0cHM6Ly90dmJsb2cuYWRtaW4uYmxvZ28uaXQvdnAvMTcxMTMwNi8iIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0idHJ1ZSIgd2Via2l0YWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSJ0cnVlIiBtb3phbGxvd2Z1bGxzY3JlZW49InRydWUiIGZyYW1lc3BhY2luZz0nMCcgc2Nyb2xsaW5nPSdubycgYm9yZGVyPScwJyBmcmFtZWJvcmRlcj0nMCcgdnNwYWNlPScwJyBoc3BhY2U9JzAnPjwvaWZyYW1lPjxzdHlsZT4jbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcxMTMwNntwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcxMTMwNiAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE3MTEzMDYgaWZyYW1lIHtwb3NpdGlvbjogYWJzb2x1dGUgIWltcG9ydGFudDt0b3A6IDAgIWltcG9ydGFudDsgbGVmdDogMCAhaW1wb3J0YW50O3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7aGVpZ2h0OiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fTwvc3R5bGU+PC9kaXY+”]

Il mondo della finanza a portata del pubblico più giovane e smaliziato della tv generalista americana. E’ notizia di oggi, infatti, che Diavoli, la produzione di Lux Vide (in associazione con Orange Studio) per Sky Italia, farà parte del palinsesto autunnale di The Cw, il network americano case di serie tv cult come Supernatural, Arrow, Riverdale e The Flash.

La serie tv è stata infatti acquistata, così come avvenuto in altri 160 Paesi nelle settimane scorse (tra cui Svezia, Danimarca, Olanda e Russia), anche negli Stati Uniti: un bel traguardo, per una produzione italiana nata da un’idea nostrana -ovvero l’omonimo libro di Guido Maria Brera-, che così approda nel Paese che più di tutti ha fatto della serialità televisiva uno dei propri punti di forza nel settore dell’intrattenimento.

Certo, The Cw non sarebbe stata la prima rete su cui avremmo scommesso un possibile approdo di Diavoli negli Usa. Il target giovane del network, abituato a serie tv di stampo principalmente fantasy o di ispirazione teen, non sembra essere quello a cui punta in primis la sceneggiatura di Diavoli.

Eppure, a ben vedere, Diavoli su The Cw potrebbe avere la sua buona ragione di esistere: non solo per la presenza nel cast di Patrick Dempsey -che così torna ufficialmente sulla generalista americana dopo l’abbandono di Grey’s anatomy-, volti arcinoto e quindi capace di attirare a sé anche quei curiosi che solitamente non bazzicano su The Cw, ma anche per la presenza di un cast giovane e spigliato, in linea quindi con i volti di punta della rete.

Viene in mente, ovviamente, il co-protagonista Alessandro Borghi, ma anche Kasia Smutniak, Laia Costa e Malachi Kirby. Attori che hanno dato corpo ad un thriller finanziario molto glamour e che, anche per questo, strizza l’occhio a quel pubblico allergico alle dinamiche più tecniche in materia di banche e trading.

Il debutto di Diavoli su The Cw ha già una collocazione: il mercoledì sera alle 20:00. Una posizione non facile sul fronte della “guerra dell’Auditel”, dal momento che la serie andrà contro Survivor e The Masked Singer, sebbene entrambi siano ancora in discussione visto il ritardo nell’inizio delle riprese. La scelta da parte di The Cw di acquistare una serie straniera per il palinsesto autunnale è dovuta al fatto che, a causa della chiusura dei set, negli Stati Uniti c’è ancora molta incertezza sulla disponibilità di nuove stagioni già da settembre: da qui, la decisione del network di rimandare i propri appuntamenti classici a gennaio e riempire, nel frattempo, l’autunno con numerosi prodotti d’acquisizione, a cui ora si aggiunge Diavoli.