Agcom contro Panzironi: avviato procedimento contro chi trasmette i suoi programmi. Di nuovo.

Avviato un procedimento contro le società editrici dei canali che trasmettono il programma di Panzironi.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha avviato un procedimento sanzonatorio nei confronti delle società editrici dei canali che trasmettono "Il Cerca Salute - Life 120" di Adriano Panzironi. Le emittenti che danno spazio al suo programma rischiano dalla sospensione di sei mesi alla revoca della concessione tv.

La procedura dell'Agcom -  relatore il Commissario Antonio Nicita, ai sensi dell’art. 51 comma 9 del Tusmar - è stata sollecitata da alcune segnalazioni relative anche ai 'suggerimenti' dati per 'contrastare' l'emergenza Coronavirus.

"A seguito di segnalazioni e del monitoraggio d’ufficio, Agcom ha accertato che il signor Panzironi, le cui trasmissioni sono già state oggetto di sanzione da parte dell’Autorità, reitera la condotta attraverso la diffusione di informazioni fuorvianti e scientificamente infondate su vari generi di malattie e possibili cure o modalità di prevenzione delle stesse"

si legge nel comunicato stampa rilasciato dall'Agcom. Ad aggravare la reiterazione di una condotta già sanzionata in passato, gli pseudo suggerimenti contro il Coronavirus già ampiamente smentiti dagli scienziati. Nella nota, infatti, si legge ancora:

"Il signor Panzironi ha inoltre dedicato parte della programmazione a “quello che non ti hanno detto del coronavirus”, arrivando a suggerire l’utilizzo di vitamina C e D - prodotti commercializzati da LIFE120 e pubblicizzati nel corso delle trasmissioni - per prevenire l’infezione. Tale condotta è oggettivamente grave in ragione dell’attuale emergenza sanitaria e del momento drammatico per il Paese".

Vale la pena ricordare che solo domenica scorsa, Panzironi era ospite di Non è l'Arena in uno pseudo "processo" nel quale virologi e scienziati sono stati chiamati a controbattere alle dichiarzioni dell'irridente ospite, peraltro già chiamato in giudizio.

Agcom ha inoltre deciso

"di avviare, in concerto con i Comitati regionali (Corecom), procedimenti nei confronti di tutte le emittenti locali private che continuano ad ospitare il format “Il Cerca Salute” nella propria programmazione o comunque le trasmissioni del Sig. Panzironi e le relative inserzioni pubblicitarie"

molte delle quali già sanzionate in passato e di conseguenza 'recidive'. Ricordiamo che proprio nel marzo 2019 Agcom aveva comminato una multa di 260.00 euro a Life 120 Channel.  L'attuale monitoraggio di Agcom ha rilevato anche "altri elementi" non specificati per i quali si riservano "ulteriori iniziative".  L'Agcom ha nel proprio mirino anche i programmi che lo ospitano? Vedremo.

  • shares
  • Mail