Celebrity Hunted, con Amazon il reality diventa una serie tv thriller (fatta bene)

Blogo ha visto in anteprima il primo episodio del real-life thriller di Amazon, disponibile dal 13 marzo

Celebrity Hunted - Caccia all’uomo, disponibile con i primi tre episodi su Amazon Prime Video dal 13 marzo (gli ultimi tre, con l'epilogo, arriveranno dal 20 marzo), porta in Italia per la prima volta un prodotto di intrattenimento a metà strada tra reality (in esterna, senza studio, ça va sans dire), gaming e serie tv thriller (Amazon lo definisce un real-life thriller).

Il risultato, almeno a giudicare dalla prima puntata (50 minuti) che Blogo ha potuto vedere in anteprima nelle scorse ore, è convincente. Lo sforzo produttivo (troupe di 94 persone, 18 operatori impegnati sul set, 20 telecamere, 20 gopro, 15 droni, 2 elicotteri con telecamere Wescam e 1 telecamera sull’idrovolante) è praticamente senza precedenti per un prodotto 'televisivo'.

Alla innegabile forza del format (otto personaggi famosi devono fuggire per 14 giorni dai cacciatori, ossia un team di esperti, facendo perdere le loro tracce su tutto il territorio nazionale), si aggiungono un cast potente capitanato da Totti e arricchito dalla coppia riuscitissima Fedez-Luis Sal, e una fotografia (scorci di Roma e Napoli) che fa sognare.

Al netto di qualche passaggio un po' artificioso e della palese mano degli sceneggiatori (da menzionare la showrunner, Stefania Rosatto), i personaggi, all'interno di un plot avvincente e di un contesto narrativo che ricorda lontanamente Pechino Express, si esprimono in maniera realistica. Totti, per esempio, coniuga male i verbi ("Pensavate che mi prendevate"), Fedez parla come se fosse in una storia Instagram ("Possiamo fare la cacca lì?").

Il primo episodio, che si apre sontuosamente, punta molto (giustamente e inevitabilmente) sull'ex calciatore della Roma e della Nazionale (il primo hunted inquadrato) che prima svia i cacciatori con un sosia e poi si nasconde in un convento, mentre lascia sullo sfondo i vip con i nomi sulla carta meno di richiamo, da Francesca Barra-Claudio Santamaria a Costantino Della Gherardesca, passando per i comunque promettenti Diana Del Bufalo-Cristiano Caccamo.

Celebrity Hunted - Caccia all’uomo è l'ottavo adattamento nel mondo del format originariamente creato in Regno Unito da ShineTV, parte del gruppo EndemolShine (che lo produce per l'Italia). Ed arriva sul mercato nostrano nel pieno dell'emergenza sanitaria per il coronavirus, con milioni di italiani alla disperata ricerca di come non annoiarsi rimanendo in casa 24 ore su 24. Insomma, se la situazione non fosse drammatica, i 14 giorni per scappare di Celebrity Hunted sembrano fatti apposta per i 14 giorni di quarantena forzata della realtà.

  • shares
  • Mail