Barbara D'Urso conferma il GF a settembre e sulla Dottoressa Giò dice...

Barbara D'Urso parla dei suoi progetti futuri, dai programmi attualmente in onda al GF passando per La Dottoressa Giò.

Il Grande Fratello torna a settembre, La Dottoressa Giò no: a dirlo è Barbara D'Urso in un'intervista rilasciata a Claudio Plazzotta di Italia Oggi. La conduttrice stakanovista di Mediaset ("Lavoro sette giorni su sette. Anche al sabato, unico giorno in cui non vado in onda") ammette di non poter mantenere la promessa data riguardo alla realizzazione della quarta stagione della fiction:

Non ce la faccio, saltiamo un anno.

La motivazione? Deve prendersi una pausa per arrivare carica a settembre:

A settembre parte il mio Grande Fratello.

Salvo colpi di scena, dunque, da settembre Barbara D'Urso sarà impegnata tutti i pomeriggi escluso quello del sabato con i suoi salotti tv, Pomeriggio Cinque e Domenica Live e una o due sere a settimana, in base alla scelta dell'azienda di proporre o meno il Grande Fratello e Live Non è la D'urso in contemporanea.

A proposito del programma serale Barbara D'Urso rivendica ogni idea proposta nel corso degli anni, sottolineando l'importanza di sperimentare:

Nel corso degli anni sono nate le cosiddette d'Urso interviste con l'ospite che riceve sorprese, video messaggi, visite inaspettate in studio. Diciamo che sono stata fonte d'ispirazione per altri programmi: ormai lo fanno tutti. Allora assieme al mio autore siamo passati ad altre cose, tipo il cinema emozionale e il telo magico. Quindi abbiamo alzato ulteriormente il livello con la stanza delle sorprese, il drive in, l'ascensore come luogo ideale per fare i confronti, le ricostruzioni degli ambienti o degli avvenimenti utilizzando attori attori, la macchina della verità dall'Alabama. Non bisogna smettere di sperimentare e di sorprendere lo spettatore.

I risultati le stanno dando ragione, dato che, l'obiettivo minimo richiesto dall'azienda, l'11% di share, è sempre stato superato:

L'azienda mi aveva dato come obiettivo l'11% di share, per un programma in grado di riempire il palinsesto per tanti mesi, a costi imparagonabili con le altre produzioni di intrattenimento. Una sfida vinta, abbiamo già superato le 30 puntate e sono strafelice.

Il futuro è dalla sua parte, tanto che non esclude la possibilità di diventare produttrice:

Ci ho pensato e ci penso a fare la produttrice. E probabilmente lo farò... Io al momento ho talmente tante trasmissioni da seguire in contemporanea, da scrivere, realizzare pure format originali come Live - Non è la d'Urso. Comunque, vedremo, sono talmente giovane...

 

  • shares
  • Mail