I retroscena di Blogo: Il cantante mascherato e il detective sulle tracce del Leone

Le indagini del misterioso detective privato alle calcagna dei concorrenti del Cantante mascherato

Dopo un brillante esordio venerdì scorso su Rai1 torna anche stasera l'appuntamento con il Cantante mascherato, il nuovo varietà diretto e condotto da Milly Carlucci in onda su Rai1 e che vede 8 misteriosi personaggi celebri del mondo dello spettacolo nostrano in gara con una serie di esibizioni musicali. Come è noto tutto è avvolto da un alone di mistero rispetto alla loro identità, ma già dopo la prima puntata in tanti si sono divertiti ad indovinare il nome delle celebrità che si nascondono sotto quei variopinti costumi.

Un personaggio altrettanto misterioso, protagonista settimana scorsa di un post ospitato da queste colonne, si aggira presso i corridoi degli studi Rai Frizzi di Roma, si tratta di un detective stile anni cinquanta incaricato di scoprire anzitempo le identità di questi personaggi, incarico ricevuto da una persona che pure lui non sa chi è. Il nostro detective riceve solo nella sua casella mail degli inviti a scoprire l'identità di questi vip e questa settimana pare che l'attenzione del suo "cliente" si sia concentrata su uno di loro, ovvero su chi indossa il costume del Leone.

Sappiamo tutti che il Leone è il Re della foresta e non solo, quindi il compito del nostro detective non è di certo facile, anche sopratutto il blitz della scorsa settimana, che lo ha visto dover fuggire dopo essere stato scoperto dalla security spiare all'interno dei camerini degli 8 concorrenti dello show prodotto da Endemol Shine Italy.

Ebbene, stavolta il nostro detective, smessi per un momento i panni tradizionali dell'investigatore privato, ovvero cappello e soprabito, si è vestito di tutto punto e si è presentato ai cancelli dell'ex Dear come inviato del nuovo direttore di Rai1 Stefano Coletta. Complice l'aiuto di un funzionario Rai, riesce a passare l'ingresso ed entra nei corridoi degli studi Frizzi. La sua attenzione, come ordini ricevuti, è indirizzata verso il camerino del Leone e ci arriva con una certa facilità, ma appena si trova da quelle parti, ecco che un assistente di Milly Carlucci lo vede e gli chiede conto della sua presenza in quel luogo, ovviamente non riconoscendolo.

Il nostro investigatore privato ripete la lezioncina detta al personale d'ingresso di quegli studi, ma l'assistente di Milly pare non credere a queste sue affermazioni, d'altronde che ci farebbe poche ore dopo la sua nomina un emissario di Coletta negli studi del Cantante mascherato, sopratutto senza neppure aver avvisato Milly? A quel punto l'assistente della Carlucci va a verificare e per il nostro investigatore privato non resta che accelerare le sue indagini e aprire la porta del camerino del Leone. L'immagine che gli si pone di fronte è quella di uomo, girato di spalle, che ripassa il pezzo che dovrà cantare nella puntata numero 2 del Cantante mascherato.

Chi ci sarà sotto quella maschera? Il nostro detective una risposta al suo misterioso committente la deve dare e una risposta ce l'ha, anzi più di una: Albano, Adriano Pappalardo e perchè no, Max Giusti che li imita entrambi. Insomma nulla è ancora chiaro, come non è chiaro chi sia il misterioso committente che ha ingaggiato questo detective e sopratutto per quale motivo lo avrebbe fatto. Il mistero avvolge questa situazione, mentre il nostro detective lascia gli studi della Rai con una busta che contiene il nome di chi si dovrebbe nascondere sotto la maschera del Leone. Il rischio che salti il suo compenso, qualora quel nome non fosse quello giusto, è alto, ma il mestiere del detective privato è così...

  • shares
  • Mail